Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Adotta un filare di Groppello”: l’appello della Cantina LasteRosse per salvare il più antico vitigno di montagna del Trentino

Pubblicato

-

Adotta un filare di Groppello”: è questo l’appello ultimo lanciato dalla Cantina LasteRosse in Val di Non per sensibilizzare la popolazione sul rischio di scomparsa del più antico vitigno di montagna del Trentino.

Silvia e Pietro Pancheri, nel ventennale della loro cantina a Novella, lanciano l’allarme: «Attenzione mondo del vino italiano, un pezzo di storia della viticoltura trentina è al capolinea perché non commerciale!».

LA CAMPAGNA ADOTTA UN FILARE – Per questo è sorta la campagna “Adotta un filare”, che, come spiega Silvia Tadiello, moglie di Pietro Pancheri, «nasce da un’idea già condivisa in molti territori al mondo, dove la sensibilizzazione della comunità passa attraverso i social e l’invito a prendersi simbolicamente carico di un bene o di un prodotto in pericolo di estinzione».

Pubblicità
Pubblicità

Il Groppello di Revò è un vitigno autoctono a bacca rossa antichissimo e radicato nella storia dell’agricoltura di montagna della provincia di Trento.

Pochi sanno che durante l’Impero Asburgico furono proprio la Val di Non e la Val di Sole a rifornire di vino rosso la corte dell’imperatore di Vienna.

Pubblicità
Pubblicità

Una delle più antiche cantine sociali della provincia di Trento venne infatti fondata proprio a Revò nel 1893. Il vitigno Groppello ha tutte le caratteristiche potenziali per dare un vino molto moderno se vinificato con tutte le cure agronomiche ed enologiche del caso.

Grazie alla sua speziatura e alla sua vibrante acidità regala vini rossi non troppo alcolici ed è ottima base per la spumantizzazione metodo classico, come dimostrato dal Lasterosse Brut, riserva di Pietro e Silvia Pancheri molto amata dagli esperti del settore.

CINQUE ETTARI SUPERSTITI SULLE SPONDE DEL LAGO DI SANTA GIUSTINA –Il Gropello di Revò viene oggi prodotto in pochissime bottiglie da quattro cantine superstiti, “eroiche” nel vero senso della parola.

La coltivazione dei vigneti a Groppello sulla Terza Sponda del suggestivo Lago di Santa Giustina, nel Comune di Novella, si è contratta di oltre il 50% in poco più di un decennio. I contadini non vogliono più lavorarli, troppa fatica per così poco vino.

Il prodotto vino Groppello fatica ancora. Nonostante il favore della stampa di settore non viene promosso localmente dagli esercenti stessi, poco inclini a sperimentare nuove proposte più difficili da proporre rispetto alle tipologie più note.

Ma LasteRosse non demorde, vuole resistere. «Non si molla una delle più preziose voci della biodiversità del Trentino!» dichiara Silvia Tadiello, una veneta doc che oltre dieci anni fa decise di trasferirsi da Rovigo a Romallo per amore di Pietro e del Groppello.

VENTI ANNI, UN ETTARO DI VIGENTO E TANTO LAVORO DI CANTINA E DI COMUNICAZIONE – «In venti anni di attività abbiamo investito nel nostro ettaro di vigneto a strapiombo sulle laste del lago per migliorarne la coltivazione – spiega Pietro Pancheri –. Lo facciamo con le forze di famiglia e di pochi altri collaboratori. Abbiamo perfezionato la tecnica del metodo classico da uve Groppello, che ci viene riconosciuto dagli esperti del settore come una delle bollicine italiane da vitigni autoctoni più interessanti».

Ma Silvia e Pietro hanno investito tanto anche in comunicazione, social marketing ed eventi. «Crediamo di aver dato una mano al turismo del territorio, inventando eventi come i wine-trekking nelle vigne che negli anni hanno contribuito a rendere più ricca l’offerta turistica della Valle della Mela – aggiunge Silvia –. Tutto questo ci è costato tanto in termini di investimento finanziario: fare bene un lavoro vuol dire avvalersi di migliori consulenti e fornitori sul mercato, ma per noi il Groppello e il nostro territorio lo meritano!».

LA CAMPAGNA ADOTTA UN FILARE DI GROPPELLO PER IL 2021 – Partita negli ultimissimi giorni del mese di novembre, la campagna ha subito destato un grande interesse e già nei primi giorni una ventina di persone hanno adottato un filare.

«Per un controvalore di 100 euro, i sostenitori della campagna avranno il loro nome su un filare che noi coltiveremo inviando loro immagini e filmati durante l’anno 2021 – spiegano Silvia e Pietro –. I sostenitori per questa cifra riceveranno un pari valore di bottiglie di Groppello fermo e spumante e verranno ospitati in cantina per una degustazione non appena l’emergenza pandemia sarà rientrata. Una cifra simbolica di 5 euro verrà inoltre donata all’Associazione Slow Food, che da anni tutela la biodiversità agricola nel mondo».

«Speriamo possa essere un esempio – concludono Silvia e Pietro Pancheri – e che sia di stimolo anche per altri produttori a intraprendere questa strada e a continuare insieme questa tradizione, fare rete, risvegliare la curiosità dei consumatori e promuovere una economia di territorio virtuosa».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.
  • Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy
    Negli ultimi decenni la struttura demografica e sociale dell’Europa e del mondo è cambiata in profondità e questa dinamica continuerà a prestare i suoi effetti anche in futuro. Per questo motivo, le istituzioni comunitarie devono... The post Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza