Connect with us
Pubblicità

Trento

Nevica su tutto il Trentino: la situazione aggiornata della viabilità

Pubblicato

-

Nel corso del pomeriggio di ieri le precipitazioni si sono intensificate con quota neve in progressivo rialzo mediamente a 1000-1700 metri nei settori sud-orientali, mentre nei settori nord-occidentali, nelle valli più chiuse e meno ventilate la neve continua a scendere dai 1100 – 1200 metri circa.

La protezione civile raccomanda di viaggiare con prudenza per possibili tratti particolarmente sdrucciolevoli, soprattutto nelle zone a quote superiori a 1000 metri dove sono ancora in attività i mezzi sgombero neve e le frese per completare la pulizia ed i trattamenti invernali delle strade.

Si ricorda che dal 15 novembre è in vigore l’obbligo di viaggiare con pneumatici da neve o catene a bordo, montate durante le precipitazioni nevose. Sotto la situazione aggiornata della viabilità.

Pubblicità
Pubblicità

Strade sett 1 – ALTA VALSUGANA
Sta piovendo su tutte le strade del Settore.
Sono caduti circa i seguenti quantitativi di neve:

  • Zona Passo Vezzena 60-70 cm.
  • Monte Panarotta parcheggio piste da sci 60 cm.
  • Passo del Redebus – Alta Val dei Mocheni 50 cm.

Prestare particolare attenzione lungo la SS 47 della Valsugana per la formazione di localizzati dissesti nella piattaforma stradale dovuti ad infiltrazioni d’acqua. Altresì prestare attenzione per localizzati tratti ghiacciati lungo le strade dell’altopiano di Lavarone.

Si evidenzia il divieto di transito per gli automezzi complessi con massa a pieno carico maggiore di 7,5 tonn (autotreni e autoarticolati) della SS 350 Folgaria – Val D’Astico tra loc. Carbonare di Folgaria e Lastebasse (confine provinciale).

Pubblicità
Pubblicità

Strade sett 4 – TRENTO – MONTE BONDONE – PAGANELLA
Nevica a partire da 1400 metri di quota.
Complessivamente non si segnalano particolari problemi alla circolazione.
Sono caduti circa i seguenti quantitativi di neve:

  • Altopiano della Paganella 60 cm.
  • Monte Bondone in loc. Vason e Viote 100 cm.

Chiusa per pericolo valanghe la SP 25 di Garniga tra loc. Garniga Vecchia e loc. Viote.
Istituito senso unico alternato lungo la S.P. 76 Gardolo – Lases per caduta massi.

Strade sett 8 – ROVERETO – VALLARSA – VALLAGARINA
Nevica a partire da 1600 metri di quota, sotto tale quota sta piovendo.
Complessivamente non si segnalano particolari problemi alla circolazione.
Sono caduti circa i seguenti quantitativi di neve:

  • Passo Coe – (Folgaria) 100 cm
  • Passo Sommo (Folgaria) 70 cm
  • Pian delle Fugazze (Vallarsa) 70 cm
  • Monti Lessini 80 cm
  • San Valentino (Altopiano di Brentonico) 90 cm

Chiusa la SS 46 del Monte Pasubio – diramazione Ossario in alta Vallarsa, per pericolo valanghe.
Si rammentano infine le chiusure stagionali fino al confine di provincia, della SP 3 del Monte Baldo da loc. San Valentino e della SP 138 del Passo della Borcola da loc. Incapo a Terragnolo.

Strade sett 5 – VAL DI NON E SOLE
La quota neve nel corso del pomeriggio si è progressivamente alzata dai 400 ai 130 metri circa.
Strade trattate e percorribili, ad eccezione di:

  • SS 42 nel tratto tra Mostizzolo e Scanna (inersezione con la S.P. 6 di Rumo) e della S.P. 57 Cis Livo, chiuse per pericolo caduta piante;
  • S.P. 141 di Bolentina (in comune di Malè) chiusa per pericolo valanghe.

Permane la chiusura della SS 238 delle Palade nel tratto in provincia di Bolzano.
Nel fondo valle sono caduti circa 40-60 cm; mentre e nelle valli di Rabbi e Peio si registrano accumuli superiori a 120 cm con punte nell’ordine di 200 cm al Passo del Tonale.
In alta val di Sole prosegue ininterrotta da ieri mattina l’attività dei mezzi per lo sgombero neve e delle frese per gli allargamenti della carreggiata.
In val di Non ed in bassa val di Sole per tutto il giorno si sono resi necessari diversi interventi per il taglio di piante instabili, che localmente hanno comportato brevi interruzioni del traffico, segnalate dal personale sul posto.
Si rammenta la chiusura stagionale della S.P. 14 della valle di Tovel.

Strade sett 6 – VALLI GIUDICARIE – VAL RENDENA
Nelle valli Giudicarie ed in val Rendena nevica da 1100 – 1200 metri e piove a quote inferiori.
A M. di Campiglio e P. C. Carlo Magno da ieri si registrano accumuli di circa 100 cm.
In alta val Rendena sono in azione già dalla notte scorsa anche le frese per l’allargamento della carreggiata.
Sul tratto della SS 239 da Carisolo a P. C. Carlo Magno sono richieste le catene montate e per questo nel corso del pomeriggio è stato attivato il posto di presidio a Carisolo.
Dopo il taglio di alcune piante instabili da questa mattina è ripresa la circolazione lungo la SP 236 di Spiazzo e Bocenago e lungo la S.P. 222 del Duron.
Non sono segnalati particolari problemi alla viabilità.

Strade sett 7 – ZONA ALTO GARDA, VAL DI LEDRO E VAL DI GRESTA
Nevica debolmente a partire dai 1400-1500.
Accumuli di circa 45 cm a Passo Bordala, 25 cm a Passo S. Barbara, 70 cm a Tremalzo, 100 cm in loc. Viote di M. Bondone.
Le strade del Settore sono percorribili; nessuna criticità da segnalare. Chiusa la Gardesana tra Torbole e Malcesine causa frana a Tempesta e Navene.

Strade sett 2 – BASSA VALSUGANA E PRIMIERO
Precipitazioni nevosa in corso da quota superiore a 1400/1500 m. circa. A quota inferiore pioggia persistente.

Si rammenta la chiusura stagionale della S.P.31 del passo Manghen da località Baessa (km 15+500) a località Ponte Stue nel Comune di Castello-Molina di Fiemme (km 32+500).
Permane la chiusura del passo Rolle sulla SS 50 dal km 87,00 al km 95,00 circa per pericolo valanghe.
Permane la chiusura del passo Brocon sulla SP 79 dal km 18,000 al km 29,200 circa (parcheggi impianti da sci) per pericolo valanghe.
Chiusa la SP 221 della Val Noana dal km 1,300 per pericolo caduta piante.
In quota si segnala raffiche di vento con accumuli di neve.

Si segnala allagamenti in particolare sulla SS 50 dal km 62 al km 64 circa lungo il lago Schener.
Neve caduta da inizio perturbazione: passo Rolle (SS 50) 140/150 cm; San Martino di Castrozza 90/100 cm; passo Brocon (SP 79) 60/70 cm; passo Cereda (SS 347) 50 cm; passo Manghen (SP 31) 60/70 cm.
Non sono segnalate criticità per il transito veicolare, si raccomanda prudenza e attrezzature invernali montate.

Strade sett 3 – VALLI DI FIEMME E FASSA
Precipitazioni nevosa in corso da quota superiore a 1400 m. circa. A quota inferiore pioggia persistente.

Permane la chiusura dei passi per pericolo valanghe: passo Fedaia sulla SS 641 anticipata al km 4 circa (loc. Penia) per pericolo caduta piante fino al km 14,200 (confine con la provincia di Belluno); passo Sella sulla SS 242 dal km 35 in loc. Pian Schiavaneis al km 30,900 (confine con provincia di Bolzano); passo Pordoi sulla SS 48 al km 76,400 in provincia di Belluno.

Prolungato il tratto chiuso al traffico della SP 31 del passo Manghen dal km 32,500 loc. ponte Stue al km 38,500 loc. Piazzol per pericolo caduta piante
In quota si segnala raffiche di vento con accumuli di neve.

Neve caduta da inizio perturbazione: passo Lavazè (SS 620) e passo Costalunga (SS 241)60/70 cm; passo Fedaia (SS 641), passo Sella (SS 242), passo Pordoi (SS 48) e passo San Pellegrino Passo (SS 346) 70/80 cm, passo Valles (SP 81) e passo Rolle (SS 50) 110/120 cm; nel fondovalle 40/50 cm.
Non sono segnalate criticità per il transito veicolare, si raccomanda prudenza e attrezzature invernali montate.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza