Connect with us
Pubblicità

eventi

Con “L’Economia della Felicità” si rimette l’uomo al centro: Sandro Formica, lo “Scienziato della Felicità” oggi al Festival della Famiglia

Pubblicato

-

Riscoprire il concetto di economia come attività di gestione dei beni materiali e immateriali che metta al centro l’uomo e il suo BenEssere, attingendo al pensiero di grandi economisti come Keynes e Marshall.

Per poi generare un impatto positivo su tutto il sistema, in quello che è un passaggio dalla persona, alla famiglia, fino all’azienda e a tutti i contesti organizzativi.

Questo il senso dell’intervento odierno al 9° Festival della Famiglia di Trento del professore Sandro Formica, che ha spiegato e dimostrato in maniera altamente esperienziale, a un pubblico che gli ha riconosciuto energia e passione, il suo concetto di Economia della Felicità, base per nuovi modelli di sviluppo familiari, organizzativi, economici ormai irrinunciabili, di fronte alla crisi sistemica manifestatasi con il Covid 19.

Sandro Formica, ph.d. e Professore di Scienza del Sé presso la Florida International University, definito da Forbes Italia lo “Scienziato della Felicità”, vive oggi in allineamento con il suo proposito di vita di diffondere il suo modello trasformativo unico per la Felicità sostenibile della Scienza del Sé, validato scientificamente e già adottato da 10 mila persone in tutto il mondo, in tutti i contesti organizzativi, dalle famiglie, alle scuole e Università, alle imprese fino alle istituzioni pubbliche.

Tanto che il suo consiglio finale è stato: “Non abbandonatevi, dedicate almeno 5 minuti al giorno al vostro Essere, la mia missione è quella di sviluppare un livello di auto-consapevolezza che parta dall’individuo e attraverso la famiglia giunga alla società”.
Formica è partito dalla definizione del termine “Economia della Felicità“.

L’origine etimologico del termine economia è casa, beni di famiglia, dal greco οἶκοςha esorditoPassando agli economisti, Keynes ne parla come un apparato della mente, una tecnica di pensiero che aiuta a trarre corrette conclusioni”, per Marshall è lo “studio dell’essere umano nell’ordinarie attività di vita”.

Passiamo così dalla gestione di beni di famiglia all’individuo, traendone una definizione di economia intesa come una serie di azioni che pone al centro la persona. Avere questo atteggiamento non è egoistico perché significa partire dal nucleo fondamentale dell’Essere e della famiglia, per poi poter portare contributo alla comunità che ci circonda, in un passaggio “dall’Io al Noi”, in pieno accordo con il “Nessuno si salva da solo” di Papa Francesco.

Citando Sonia Lyubomirsky, Martin Seligman e Shawn Achor, tre dei maggiori esperti di Scienza della Felicità, Formica ha spiegato il concetto di Felicità come competenza e muscolo da allenare, considerando che per il 40% dipende dalle nostre reazioni e scelte, e basata non solo sull’elemento emotivo, ossia il piacere, ma anche sull’impegno e sul significato.

Nel World Happiness Report pubblicato a marzo, l’Italia risulta al 30° posto, più o meno dopo tutto i Paesi europei, per cui il nostro non è Paese estremamente felice. Perché?

Perché ci manca auto-consapevolezza, termine a cui l’Harvard Business Review solo nel 2018 ha dedicato ben 7 articoliha sottolineato FormicaPer acquisirla, secondo il mio modello della Scienza del Sé, che riprende elementi scientifici applicati alla vita, è necessario imparare un nuovo linguaggio basato su 9 “petali” quali ad esempio bisogni, valori, talenti, emozioni, immaginazione, proposito di vita”.

E qui Formica ha offerto al pubblico, sempre più coinvolto, una serie di esercizi basati suipetali” dei bisogni, valori e proposito, presentato come la ragione principale della nostra esistenza, che ci fa vivere ben 7 anni in più, in quanto ci fa sentire completamente allineati con noi stessi.

Formica ha così voluto proporre al pubblico degli stimoli “per avviare un percorso verso la Felicità che è responsabilità di ciascuno, da praticare ogni giorno con costanza, per cambiare noi stessi e i nostri rapporti umani, a partire dal contesto della famiglia, che è lì dove ci sentiamo più protetti, amati e autorealizzati, per passare all’azienda, perché anche lì portiamo il nostro Essere. In questo modo possiamo divenire leader generativi che ispirano la propria organizzazione a divenire “positiva”, di qualunque natura sia, co-costruendo il BenEssere”.

Un concetto ribadito da Elga Corricelli ed Elisabetta Dallavalle, cho – Chief Happiness Officer, ovvero Manager della Felicità e Fondatrici di ELEhub, che nel loro intervento conclusivo hanno dichiarato: “Le organizzazioni stanno imparando a conciliare il BenEssere e la Felicità individuale con i profitti e la crescita del business ed oggi, a supporto, abbiamo la direttrice della Self Awareness che, se applicata con le lenti dello strumento manageriale del Family Audit, funge da volano nel cambiamento culturale e organizzativo. Orientare le Organizzazioni ad una maggiore consapevolezza verso il BenEssere, coincide con una qualità della vita diffusa nei territori, patrimonio del nostro sistema paese”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza