Connect with us
Pubblicità

Trento

Estate 2020: pernottamenti in rifugio giù del 73%, per il 47% aumenta il lavoro di ristorante

Pubblicato

-

Si è svolta l’assemblea annuale dell’Associazione Gestori Rifugi del Trentino. Più del 50% delle strutture rileva un calo del fatturato.

Come conseguenza, dei vari elementi negativi che si sono addensati nell’estate del 2020, ecco derivare il calo dei pernottamenti che ha riguardato il 73% del campione, anche se solo il 36% ha assunto meno personale rispetto all’anno precedente, mentre il 44% ha confermato i numeri dell’organico usuale. Nota positiva il fatto che per circa il 47% è aumentato il lavoro di ristorante, contro un 26% che indica un calo.

Il giudizio sulla stagione quindi nel complesso è stato negativo, anche se con eccezioni importanti. Un 16% la definisce da dimenticare, un altro 39% “mica tanto buona”, coi voti negativi che assommano a circa il 55%. Per un 8% la stagione è andata come lo scorso anno, per un 29% è stata buona, per un 8% circa molto buona.

Pubblicità
Pubblicità

Rispetto al comportamento dei clienti nei confronti delle norme Covid e dei controlli ricevuti dalle autorità preposte a far rispettare le regole anti-pandemia, il quadro che emerge dal sondaggio è il seguente. Poco più di un rifugio su dieci spiega di aver avuto controlli dalle autorità, mentre il 65% degli intervistati sostiene che la maggior parte dei clienti hanno rispettato le regole e un altro 31% che tutti i clienti le hanno rispettate. Un 86% del campione ha ritenuto giuste quelle approvate dalla Provincia.

Per farle rispettare sono stati necessari investimenti aggiuntivi legati all’acquisto di Dpi, detergenti e sanificanti e per adeguare la struttura. Per questa ultima esigenza il 24% circa ha speso oltre 2.000 euro e un altro 8% circa oltre 5.000 euro.

Per ridurre i costi circa il 36% del campione ha chiesto una riduzione dell’affitto, e di questi solo il 14% lo ha effettivamente ottenuto.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della giornata Alimonta ha voluto ringraziare Trentino Marketing (era presente Maurizio Rossini, amministratore unico) per le campagne promozionali efficaci promosse nel 2020. «Dobbiamo, però – è la sua considerazione – insegnare ai turisti italiani ad andare in montagna, e con le calzature adeguate!». A tal proposito il presidente dell’Asat Giovanni Battaiola ha ricordato che «operazioni di marketing di tale calibro non si sono mai viste negli ultimi anni in Trentino», che «i turisti vanno educati, ma anche meritano un premio per aver sperimentato la montagna da neofiti», e che «grazie ai rifugi tutti i turisti, anche chi non era mai stato in montagna, hanno avuto la possibilità di avvicinarsi alla montagna».

Battaiola si è, poi, soffermato sull’inverno ormai prossimo. «Sono infastidito – ha detto – dagli attacchi del Governo nazionale nei confronti della vacanza in montagna. Quasi come se solo nei rifugi, in hotel o sulle piste ci si contagiasse. E non a fare shopping assembrati nei centri storici. Sembra che il turismo della montagna invernale sia uno sfizio di alcuni pochi turisti. E che ci si possa rinunciare.

Ma ricordo che sono migliaia le assunzioni invernali ed altrettante le famiglie e le persone che vivono di turismo invernale. Non scordiamo che, poi, come accaduto per la stagione estiva, il Trentino e i suoi attori mettono la sicurezza sanitaria davanti a tutto. Nel caso di un blocco del turismo invernale, come Asat stiamo lavorando per avere ristori certi e congrui per le nostre strutture e per i dipendenti che devono essere correttamente retribuiti».

Il vicedirettore Cardella ha, inoltre, ricordato che molti passi avanti sono stati fatti, anche grazie al proficuo rapporto con l’assessorato al turismo. Non da ultimo lo stanziamento in assestamento di bilancio delle risorse necessarie a «coprire» le domande di finanziamento che attendevano da tempo di essere evase. «Rimangono da affrontare – ha sottolineato – la modifica della legge 8 del 1993, che regolamenta le attività dei rifugi, per adeguarla al mercato. Inoltre, soprattutto alla luce dell’attualità, i rifugi dovrebbero poter contare sulla connettività di banda larga. Speriamo in un completamento del progetto di messa in rete di tutti i rifugi del Trentino».

Infine, l’assessore al turismo Roberto Failoni ha rassicurato i rifugisti su una presa in carico della legge 8 del 1993. «Nel 2021 – ha affermato – procederemo con un percorso di ascolto molto approfondito per capire quali sono i cambiamenti reali che ci sono stati in questi 27 anni. Solo allora decideremo come modificare la legge, nell’eventualità, come intervenire con una nuova legge». Failoni ha ricordato che «è intenzione dell’assessorato quella di concludere il progetto di messa in rete iniziato, con una tempistica di due anni per trovare una soluzione di connettività efficace per tutto il Trentino».

L’assemblea ha visto come tema centrale «Il cambiamento come opportunità». In tal senso sono intervenuti sia l’amministratore unico di Trentino Marketing Maurizio Rossini («la cultura e gli aspetti identitari della montagna devono essere riscoperti da chi ci vive, per poi essere trasmessa agli ospiti del nostro territorio») sia il professor Umberto Martini, docente di marketing territoriale all’Università di Trento, con un dettagliato intervento sul futuro del turismo montano.

All’assemblea online erano presenti anche i rappresentati di altre associazioni di rifugisti regionali, tutte aderenti al Coordinamento nazionale dei rifugi, il cui presidente è il rifugista trentino Angelo Iellici.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza