Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Agricoltura e cooperazione, punti di forza del Trentino

Pubblicato

-

Gli assessori Zanotelli e Tonina sono intervenuti nell’ambito del convegno promosso da Cia del Trentino.

Metodo di coltivazione biologico, varietà resistenti, formazione della manodopera e ruolo centrale dei giovani agricoltori. Sono numerosi i temi affrontati dagli assessori all’agricoltura e alla cooperazione – rispettivamente Giulia Zanotelli e Mario Tonina – intervenuti nell’ambito del convegno annuale promosso dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori) del Trentino, alla presenza del presidente Paolo Calovi, del presidente di FederCoop Roberto Simoni e dell’eurodeputato Herbert Dorfmann.

I due assessori hanno evidenziato come il convegno di oggi rappresentiun’occasione di approfondimento per cogliere spunti utili per una futura organizzazione del settore agricolo provinciale”.

Pubblicità
Pubblicità

L’agricoltura, oltre ad essere occasione di occupazione, rappresenta un vero e proprio punto di forza per il nostro territorio e la sua economia. “Il vivere quotidiano, le indicazioni dell’Unione Europea di spinta verso la sostenibilità, i cambiamenti climatici in atto, nonché l’epidemia sanitaria hanno messo in risalto le fragilità che interessano questo settore, rispetto alle quali la cooperazione può rappresentare elemento di rafforzamentoha detto l’assessore Tonina, che ha ricordato gli strumenti messi a disposizione dalla Provincia autonoma di Trento:

Tra essi mi preme evidenziare la deliberata recentemente approvata che riguarda l’attivazione da parte del fondo partecipativo di un bando atto a sostenere progetti di sviluppo e di consolidamento per l’importo complessivo di 41,5 milioni di euro. Tra queste risorse 20 milioni di euro circa sono stati finanziati dalla Provincia. Le cooperative agricole e i loro consorzi possono accedere a tale strumento, che può rappresentare l’occasione per finanziare anche progettualità di consolidamento di singole imprese ma anche più in generale del settore, al quale ricordo sono riservati 20,5 milioni di euro circa”.

Un altro strumento della Provincia di supporto alle imprese agricole cooperative è il fondo di rotazione immobiliare, che ha la finalità di sostenere finanziariamente aziende in momentanea difficoltà attraverso l’acquisizione di immobili poi affittati alle imprese stesse. Cooperfidi, infine, è l’ente che concede garanzie anche ad imprese agricole al fine di migliorarne la bancabilità: “Questo strumento negli ultimi anni ha visto l’aumento di richieste soprattutto da parte di imprese agricoleha ricordato l’assessore alla cooperazione.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore all’agricoltura, Zanotelli, ha risposto alle sollecitazioni arrivate direttamente dagli agricoltori che, in diversi settori, operano sull’intero territorio trentino. “Stiamo lavorando ad una revisione della normativa sul metodo biologico, attraverso una legge ad hoc, per la quale riteniamo fondamentale il confronto e la collaborazione del mondo agricolo” ha sottolineato l’esponente dell’esecutivo.

Quello biologico è uno dei metodi di coltivazione che, dal punto di vista tecnico, non può essere adottato in tutti i territori del Trentino: “Non può essere un’imposizione ma una sceltaha affermato Zanotelli, che ha parlato dell’agricoltura trentina come sistema composito, fondato su disciplinari e rigidi protocolli.

Per quanto concerne la flavescenza, fondamentale è  il monitoraggio delle colture e l’estirpo di eventuali piante infette: a tutti viene chiesto di operare con senso di responsabilità per il bene dell’intero settore”. L’assessore ha parlato anche dell’importanza che le singole aziende si assicurino e si servano degli strumenti di stabilizzazione del reddito: “Per favorire questo processo, punteggi specifici saranno riservati già a partire dalla fase di transizione della nuova programmazione dello sviluppo rurale 2021-2027”.

Il tema della formazione della manodopera e la sinergia con l’Agenzia del Lavoro sono ritenuti di grande importanza dalla Provincia:Un numero sempre maggiore di giovani si avvicina all’agricoltura ed è dunque prioritario creare nuove opportunità di lavoro e favorire il ricambio generazionale anche con azioni elaborate nell’ambito del Tavolo AgriYoung. Accanto al premio di insediamento, pensiamo ad introdurre le figure dei tutor che supportino gli agricoltori nell’elaborazione del proprio business plan, puntando su innovazione e sviluppo. La necessità di formare la manodopera in loco è emersa peraltro in maniera forte in occasione dell’ultima raccolta della frutta, in vista della quale Trentino e Alto Adige sono stati gli unici territori in Italia ad aver adottato la quarantena attiva. Uno strumento di successo elaborato in collaborazione con le organizzazioni professionali agricole e FederCoop”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza