Connect with us
Pubblicità

Hi Tech e Ricerca

S.T.A.I. Sicuro – Telemedicina per l’assistenza integrata made in Trentino

Pubblicato

-

È stata presentata ieri la piattaforma di ambulatorio digitale di assistenza primaria e continuità di cura, S.T.A.I. Sicuro (Servizio di Telemedicina per l’Assistenza Integrata), progetto sviluppato da Medicaltech, impresa nata dalla collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, Trentino Sviluppo, Università degli Studi di Trento e Fondazione Bruno Kessler.

Un progetto di innovazione tecnologica che vuole dare risposta al problema dato dalla cronicità delle patologie e, in un momento difficile come quello della pandemia, essere di supporto per i malati Covid e post Covid.

Non si tratta di un semplice telemedicina, ma un sistema completo che diventa ambulatorio clinico e che consente al medico di operare in sicurezza, facendo si che il paziente possa percepire una presenza di supporto in termini di cura, ma anche di contatto e conforto.

Pubblicità
Pubblicità

Ad averne beneficio, ha spiegato il dott. Francesco Chiumeo, MMG dell’Alta Valsugana e Presidente della Società Cooperativa Sermeda, non sono soltanto le persone in età più avanzata, ma anche giovani che possono manifestare patologie come la sindrome depressiva da Covid, problema che necessita di un accompagnamento emotivo e psicologico.

Durante l’evento di presentazione, organizzato indiretta streaming sul canale YouTube di Medicaltech, la direttrice Ricerca e Sviluppo dott.ssa Mirella Mastretti, ha sottolineato gli elementi differenzianti di S.T.A.I. Sicuro: un sistema certificato come dispositivo medico di classe 2A sia per quanto riguarda i dispositivi, sia per tutta la piattaforma e l’applicazione mobile, ma soprattutto il fatto rispecchi un modello basato su di un paradigma completamente nuovo.

“Generalmente quando si usa un approccio virtuale si cerca di emulare la realtà e questo significa riproporre modelli consolidati, che però non sfruttano le potenzialità della tecnologia” così ne ha sottolineato le peculiarità la dott.ssa Mastretti “questa piattaforma sfrutta invece tutte le potenzialità del virtuale…”

Pubblicità
Pubblicità

In sostanza il paziente non sarà più abbandonato a se stesso quando si trova a casa “in autogestione”, ma avrà sempre un medico a disposizione che controllerà i parametri, che avrà accesso alla cartella clinica della persona e che potrà visitare a distanza il paziente fornendo supporto non solo farmacologico, ma umano.

Lo strumento di raccordo tra il paziente, il medico e la piattaforma è un’app mobile sviluppata dall’azienda trentina SocialIt.

Un’applicazione, spiega Maurizio Gianordoli, CEO di SocialIt, che è stata studiata con un’interfaccia grafica user friendly, che ha puntato sull’ottimizzazione della user experience proprio perché rivolta a utenti spesso di età avanzata e che potrebbero non essere particolarmente confidenti con strumenti e interfacce digitali.

Il progetto è stato realizzato con l’obiettivo di mettere il paziente al centro, capace di inviare e consultare i propri dati clinici e di scambiare informazioni con il medico via chat o in video. Un supporto all’autocura e all’automonitoraggio che oggi, in tempo di Covid, è oltremodo importante.

La pandemia, con la situazione di emergenza che ha generato, è stata una buona occasione per fare un passo avanti nel processo di sviluppo e innovazione dato dal digitale in ambito medico, anche perché la telemedicina, a maggior ragione se intesa come complesso di servizi virtuali, potrebbe portare a importanti evoluzioni che in altri Paesi sono già in essere.

A supporto economico del progetto e di Medicaltech è stata attivata una campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma MyBestInvest, strumento di finanziamento che ben si sposa con il dna digitale e innovativo della stessa PMI.

Non resta quindi che attendere gli sviluppi di diffusione e utilizzo di questa piattaforma che potrebbe fare la differenza nel rapporto medico-paziente, ma soprattutto nel consentire alle persone di sentirsi supportate e confortate nel momento fisicamente e psicologicamente difficile della malattia cronica o derivante dal Covid.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza