Connect with us
Pubblicità

Psicologia & Crescita personale

Di amore in amore: come cercare l’anima gemella

Pubblicato

-

Quante volte parlando con le amiche o con gli amici diciamo: sono uscita/o con lui/lei, una bella e affascinante persona. Descriviamo con orgoglio il suo lavoro, la sua posizione sociale, la sua auto o la sua casa, che cosa abbiamo fatto in quella magica e incantevole serata dove tutto sembrava perfetto.

Poche volte facciamo caso e raccontiamo agli altri come quella persona ci fa sentire, se per caso è attenta al nostro sentire o se abbiamo l’impressione di ritrovare noi stessi quando stiamo con lui o con lei.

Siamo quindi attenti a cosa fa la persona che ci attrae, a cosa possiede e se, in un futuro neanche troppo lontano, non ci dà quello che abbiamo immaginato ci possa dare, cadiamo dal paradiso in cui siamo saliti con la stessa velocità con la quale abbiamo provato attrazione verso quella persona. Ma sappiamo bene che cadere dal paradiso ci si fa inevitabilmente molto male.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Basha Kaplan e Gali Prince per trovare la propria anima gemella, occorre vivere l’amicizia amorosa, vale a dire quel rapporto più vicino all’amore spirituale in cui le due persone accettano tutto l’uno dell’altro compresi i difetti.

Ma per raggiungere questo ci vuole tempo e un reale desiderio di conoscere l’altro ed invece spesso l’amicizia è quasi o del tutto assente in molti matrimoni o comunque coppie stabili. Infatti molte volte si esce di casa proprio per andare a ricercare un sostegno o un confronto con un amico o un’amica piuttosto che parlare con il proprio partner.

Questo non vuol dire che il nostro compagno debba sostituire tutti gli amici presenti nella nostra vita, ma è anche vero che non deve accadere esattamente la cosa contraria. Forse anche a causa di questi blocchi nella coppia, di questa assenza di amicizia che insorgono rapporti complementari come ad esempio amici con i quali si hanno rapporti anche fisici fino a raggiungere rapporti veramente poliamorosi dichiarati.

Pubblicità
Pubblicità

Non si arriva quindi alla rottura definitiva con il proprio partner, ma si instaurano altre relazioni sostitutive del vuoto che si vive nella coppia. Questa struttura relazionale ha il vantaggio di non rompere rapporti che stanno in equilibrio, anche se precario, per ragioni che possono andare dai figli a all’evitamento di problemi economici o per una vera e propria dipendenza affettiva.

Così di fatto ci si abitua a sopportare una situazione nella quale non stiamo bene come accade alla rana bollita del filosofo americano Noam Chomsky. Tale principio viene spiegato con una metafora. Una rana salta in una pentola piena d’acqua pulita e nuota tranquillamente. La pentola però è sul fornello acceso e l’acqua si riscalda piano piano, poi diventa tiepida e la rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare.

Ma inevitabilmente la temperatura sale sempre più fino a raggiungere un calore più alto di quanto la rana non riesca ad apprezzare. La rana si stanca un po’ ma, tuttavia non si spaventa. L’acqua adesso è davvero troppo calda. La rana la trova molto sgradevole, ma si è indebolita, non ha più la forza di reagire. Allora sopporta e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce – semplicemente morta bollita.

Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua bollente, sarebbe balzata subito fuori dal pentolone. Questo significa che, se ci abituiamo a una situazione dolorosa che diventa insopportabile, perdiamo la forza di reagire e di fare il salto per salvarci. Riportando questo principio al rapporto di coppia potremmo fare diverse riflessioni.

 – Come la rana che, per semplice piacere, salta nell’acqua pulita della pentola, veniamo attirati da una persona che ci crea un determinato benessere e inevitabilmente cerchiamo di ricreare quel benessere facendo in modo di rivedere quella persona il più frequentemente possibile. Inizia così un rapporto d’amore o comunque una relazione sentimentale.

 – La rana non guarda il fatto che la pentola sia sopra il fornello acceso. Anche noi vediamo solo il piacere che abbiamo stando con la persona che ci attrae e non riusciamo ad intuire le eventuali conseguenze negative o gli aspetti personali del nostro futuro partner che non sono compatibili con noi.

 – Come l’acqua che si riscalda sempre più e diventa fastidiosa per la rana, con il passare del tempo iniziamo a vedere le cose che non ci piacciono e che possono essere nocive e pericolose per noi, ma comunque non ci muoviamo.

 – La temperatura sale ancora fino a quando la rana muore. Allo stesso modo noi rimaniamo in un rapporto, in cui ci siamo abituati, fino a morire, non tanto fisicamente, quanto rinunciando a noi stessi o trovando escamotage in altre relazioni per sopravvivere nella pentola del nostro matrimonio o della nostra convivenza. Se ci fossimo accorti prima dei difetti dell’altro, forse non avremmo accettato di iniziare quel rapporto così come se la rana si fosse accorta del fuoco del fornello forse non sarebbe saltata nella pentola piena d’acqua pulita.

Ecco perché è così importante conoscere l’altro in un’amicizia romantica e vedere se siamo in grado di conoscere e accettare i suoi difetti e se ci sentiamo spontanei in sua presenza, ma è anche importante capire se noi stessi siamo in grado di far sentire a suo agio la persona che abbiamo accanto. Questa reciproca accettazione l’uno dell’altro è a base per la creazione di un amore profondo e spirituale.

Nel prossimo articolo che sarà pubblicato intorno al 25 novembre, giornata sulla violenza della donna, sarà approfondita questa profonda piaga della nostra società.

Si riprenderanno poi gli articoli dedicati ai passi verso l’anima gemella.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza