Connect with us
Pubblicità

Psicologia dei Diritti

25 novembre, da un amore tossico al femminicidio: come si ferma la violenza?

Pubblicato

-

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è stata istituita nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite affinché i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG organizzino attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa  profonda piaga purtroppo presente in ogni luogo.

La violenza contro le donne fa parte della violazione dei diritti umani e secondo l’OMS è “un problema di salute di proporzioni globali enormi”. Diventa quindi importante riflettere su queste tragedie e cercare di capire come meglio  evitale.

Se osserviamo i dati dei femminicidi di quest’anno vediamo che al 13 novembre se ne contano 60, senz’altro di meno rispetto all’anno scorso e al 2018, ma non per questo si deve abbassare la guardia nei confronti di  così tanto dolore e morte.

Pubblicità
Pubblicità

I rilevamenti statistici ci dicono che il 77% dei femminicidi avviene in ambito familiare e secondo il report dell’Istat durante i mesi del lockdown le denunce in Italia per stalking, maltrattamenti e violenze sembrano diminuite contro invece un aumento delle chiamate al numero antiviolenza 1522.

Questo può  avere diversi significati come ad esmpio una maggiore paura di denuciare l’aggressore in quanto non ci si può allontanare da casa, oppure all’opposto, una maggiore calma dello stesso aggressore in quanto sapeva che la vittima non si poteva allontanare, quindi l’aumento delle chiamate al numero antiviolenza era magari per chiedere consigli a sopportare una situazione da cui non potevano fuggire e neanche denunciare.

Nell’ultimo articolo abbiamo parlato della rana morta bollita che  può essere interpretata per diversi tipi e livelli di sofferenza. Ricordando la breve storia, si narra di una rana saltata in una pentola piena d’acqua pulita posata sul fornello acceso. La rana piano piano, da una situazione piacevole, passa ad una situazione dolorosa attraverso il processo dell’abituazione e quando il calore è troppo alto, non ha più la forza di saltare fuori dalla pentola e così muore bollita.

Pubblicità
Pubblicità

Questo principio include una sorta di abitudine all’interno di una situazione negativa che in diversi casi può arrivare alla morte proprio come succede per la rana. Si può parlare, come nell’articolo precedente, della “morte” della propria personalità e vitalità, ma anche della morte fisica come in caso di femminicidio. Forse è proprio nel momento in cui la donna si scopre in pericolo e cerca di allontanarsi dal suo aggressore che viene uccisa. Forse anche la rana ha pensato di saltare, ma il calore l’ha bollita.

In una situazione tossica si entra non certo per volontà. All’inizio non ci si rende conto della relazione che si va instaurare e può passare davvero molto tempo prima di prenderne coscienza. Se la rana si fosse accorta della temperatura alta dell’acqua sarebbe balzata immediatamente fuori dalla pentola, come le donne che diventano vittime, se si accorgessero all’inizio della relazione amorosa della personalità del proprio partner, non avrebbero instaurato un rapporto continuativo con lui.

Come professionista delle relazioni d’aiuto, come donna ed essere umano rimango basita quando sento parlare di provocazione femminile: è frequente sentire le persone commentare violenze di ogni genere come ad esempio: “se si fosse comportata diversamente, se fosse stata meno provocatoria, se non avesse tradito il mrito o il fidanzato, se non si fosse vestita così.. forse sarebbe ancora viva o non avrebbe ricevuto un pugno, non sarebbe stata umiliata o perseguitata“.

La violenza non ha in alcun modo giustificazioni, si può apprendere come evitarla e gestirla, come allontanarsi, ma il segreto è non essere soli. Chi agisce violenza isola la futura vittima da tuttte le sue precedenti relazioni affettive. Quindi chi si accorge che la propria figlia, sorella, amica, collega ecc si sta isolando per via di una relazione sentimentale alzi le antenne ponendo l’adeguata attenzione, perchè probabilmente l’isolamento di quella donna non è sano e può diventare davvero pericoloso.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza