Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

ValsuganAttiva: «Preoccupazione per l’impatto ambientale dell’acciaieria di Borgo»

Pubblicato

-

«Persiste viva la nostra preoccupazione per l’impatto ambientale dell’acciaieria di Borgo Valsugana!» – inizia così il comunicato del comitato ValsuganAttiva  dopo che giovedì 19 novembre 2020 una preoccupante fumatona, durata circa tre quarti d’ora, osservata nel primo pomeriggio da un abitante della zona e ripresa con il cellulare è salita sopra l’acciaieria di Borgo.

«Non esiste alcun deposimetro sul tetto dell’acciaieria per certificare l’impatto ambientale di queste emissioni, – riporta la nota –  come invece adottato da tempo in analoghe situazioni in Italia (acciaieria di Aosta. Non esiste nemmeno alcuna videoripresa dei fumi pubblicamente accessibile in continuo e scaricabile via Web resa dal sistema di videocamere, attualmente operanti dell’acciaieria».

Secondo il comitato «tra altre sostanze inquinanti, queste emissioni potrebbero contenere anche mercurio, una sostanza molto pericolosa per la salute umana che lo stabilimento di Borgo ha già evidenziato con sforamenti rispetto ai limiti di legge. La nostra associazione ha chiesto , da tempo, agli organi di controllo provinciale di introdurre una misurazione “in continuo” del mercurio, mediante dispositivi di monitoraggio nei camini dello stabilimento. Tale richiesta è rimasta purtroppo inascoltata ,disponendo invece un controllo semestrale invece di quello mensile già in vigore».

Pubblicità
Pubblicità

E ancora: «L’acciaieria lavora e “fuma” sistematicamente di notte quando gli occhi dei cittadini non vedono. ValsugnaAttiva ha monitorato con videocamera ad infrarosso l’attività notturna dello stabilimento ottenendo conferma di questi timori. Le tre videocamere aziendali installate per il monitoraggio visivo delle emissioni risultano poco utili ai cittadini in quanto permettono di visionare le riprese soltanto “in diretta” e non continuativamente. Soltanto l’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA) ha facoltà di richiedere la registrazione delle riprese all’azienda. APPA ha però dichiarato di muoversi solo su segnalazione di emissioni ritenute problematiche da parte dell’acciaieria oppure dopo la presentazione di videoriprese da parte di soggetti terzi quali ValsuganaAttiva. Anche in quest’ultimo caso, però, APPA non è sempre stata efficace come avremmo voluto. Ad esempio, a fronte di emissioni diffuse e/o fuggitive dei periodi maggio – giugno -luglio 2018, documentate da ValsuganAttiva con proprie riprese, APPA non è riuscita a procurarsi i filmati aziendali poiché ha aspettato troppo (51 giorni!) per richiederli1. L’azienda ha infatti l’obbligo di conservarli soltanto per 6 mesi».

Poi la denuncia del comitato che nella nota scrive che l’APPA stessa ammette che l’acciaieria non consentirebbe di capire cosa succede di notte: “A parte uno, non sono stati acquisiti filmati riferibili a periodi notturni in quanto le telecamere in possesso del gestore non sono in grado di visualizzare immagini decifrabili nei periodi di bassa luminosità”. E’ sempre APPA a dichiarare che la qualità delle videoriprese di ValsuganAttiva è superiore rispetto a quella delle videocamere aziendali.

«Da molto tempo questa associazione richiede un sistema di videosorveglianza pubblico, ma anche questa richiesta è rimasta inascoltata. Riteniamo urgente e indifferibile che l’ente pubblico provinciale preveda almeno la possibilità per i cittadini di visionare le registrazioni delle videoriprese aziendali e non soltanto quelle in diretta.

Pubblicità
Pubblicità

La Valsugana è una bella valle che sta riscoprendo l’ambiente come risorsa importante in primis per la propria comunità e poi per la crescente presenza turistica. L’APT ha lavorato efficacemente per ottenere nel 2019, prima al mondo, la certificazione di eco-destinazione turistica secondo i criteri delle Nazioni Unite (GSTC-UNWTO), certificazione confermata nel 2020. Legambiente ha premiato lo sforzo di APT per la qualità ambientale con l’assegnazione della Bandiera verde. Recentemente Borgo Valsugana si è visto riconoscere il titolo di “borgo green 2020” dal Touring Club Italiano. Anche per non vanificare questi importanti risultati , le emissioni dell’acciaieria di Borgo dovrebbero essere seriamente monitorate.» – conclude la nota di ValsuganAttiva

In data 26 novembre 2018 ValsuganAttiva ha consegnato ad APPA filmati che documentano 409 fenomeni emissivi anomali relativi al periodo maggio 2018-settembre 2018. Soltanto in data 16 gennaio 2019 APPA ha richiesto le videoregistrazioni aziendali all’acciaieria, quando risultavano non più disponibili perchè relative al periodo precedente il 19 luglio 2018.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza