Connect with us
Pubblicità

Trento

Sfumature Bondage a Trento: la storia dell’insospettabile ragioniera Stefania

Pubblicato

-

La protagonista della nostra intervista è una ragioniera che lavora in uno studio di commercialisti della provincia di Trento. Insospettabile, ha cominciato a conoscere il bondage grazie alla frequentazione di un uomo.  «Ma già da prima, dopo aver letto il Libro erotico “Cinquanta sfumature di grigio” (scrittrice londinese Erika Leonard), la mia fantasia ha cominciato a girare a mille e la voglia di provare quelle esperienze era diventata quasi ossessiva» – ricorda Stefania (nome di fantasia)

Le fantasie erotiche, per molto tempo considerate un tabù, oggi vengono più facilmente accettate dalle donne. Aumentano il desiderio, aiutano a mantenere un buon equilibrio psichico e consentono una sessualità più sviluppata.

La trasformazione delle fantasie sessuali in realtà spesso unisce ancora di più la coppia ed è da considerare come uno dei punti cardine dell’erotismo maschile e femminile. Queste fantasie possono essere costituite da una o più immagini, oppure articolarsi attorno ad uno scenario più strutturato.

Pubblicità
Pubblicità

Pur sapendo che le ricerche sull’immaginario erotico risultano ancora oggi di difficile realizzazione i medici specializzati in modo quasi unanime affermano che la maggior parte delle persone, chi più, chi meno, produce fantasie erotiche.

È confermato anche che più una persona ha una fantasia fervida – e ravvisabile in varie sfere della sua vita – e più sarà incline ad avere fantasie erotiche.

Quando si parla di Bondage il riferimento è legato alle fantasie sulla dominazione, sulla sottomissione e la costrizione e, precisiamo, non alla violenza.

Pubblicità
Pubblicità

Fantasie queste comuni siano nella donna che nell’uomo anche se magari in modo diverso. «Personalmente – racconta Stefania a questo proposito – la mia fantasia ricorrente era quella di essere dominata ma poi attraverso le esperienza ho capito che adoravo anche sottomettere indipendentemente donne e uomini»

Stefania quindi comincia a conoscere anche lati nuovi della sua sessualità: come appunto la bisessualità. «Il percorso del Bondage è come una strada con molte fermate, decidi tu quale scegliere per scoprire un gioco nuovo, sei sempre tu la protagonista del tuo destino, quale esso sia. Non ci sono costrizioni nelle scelte che vengono fatte liberamente da tutti concordando prima fin dove si può arrivare» 

«Spesso – aggiunge Stefania –  la condivisione di una fantasia sessuale migliora la comunicazione all’interno di una coppia e stimola l’eccitazione. Succede anche che, se determinate fantasie si rivelano stuzzicanti ed interessanti per entrambi (e non per uno solo), la loro condivisione verbale può essere lo spunto per una successiva realizzazione pratica. Purtroppo, spesso, e questo è risaputo, per imbarazzo, per paura del giudizio o per la paura di turbare il partner non si riesce a parlare liberamente del proprio immaginario erotico.

Stefania, ma alla fine cos’è una fantasia erotica?

«Credo sia la rappresentazione immaginaria di desideri consci o inconsci. Questo fenomeno, oltre alla sessualità, riguarda anche il desiderio e il piacere in generale. Infatti dopo aver provato queste esperienze aumenti la tua autostima, sei gratificata e ti senti quasi completa. Ma attenzione, contrariamente al comune pensiero, molto spesso sono le donne ad avere una più fervida fantasia, anche se poi fanno fatica a parlarne con il proprio partner.» 

Per lei le fantasie quando sono iniziate?

«Dopo i 25 anni quando ero single. Poi ho avuto una lunga storia d’amore durante la quale queste fantasie erano sparite completamente oppure erano molto blande. Poi la fine della storia le ha fatte ritornare prepotentemente. In particolare mi piaceva l’idea di essere in qualche modo dominata, tra le lenzuola».

E poi?

«7 anni fa ho incontrato una persona con cui ho avuto una relazione durata circa 3 anni: lui aveva molta esperienza nel campo e fra un discorso e l’altro mi ha raccontato le dinamiche delle sue precedenti relazioni dove era sia dominatore che dominato. Naturalmente piano piano mi sono avvicinata a queste esperienze, con curiosità ho provato, e grazie alla sua abilità nel salire gradatamente di intensità di sessione in sessione mi sono sentita davvero gratificata» 

E a distanza di 7 anni vive ancora queste esperienze?

«Si, nonostante la rottura del rapporto con questa persona ho deciso di continuare questo percorso. Le occasioni non sono molte se non hai un partner, ma fuori regione ci sono molte opportunità e la conoscenza di persone molto intelligenti mi ha dato la possibilità di continuare quello che per me è rimasto un intrigante e affascinante gioco del piacere»

Rifarebbe quindi tutto?

«Certamente si, forse anche prima. Anche se sono convinta che solo verso l’inizio della maturità si possa godere appieno di questi momenti trasgressivi»

Nei confronti delle persone che non hanno le sue abitudini come si sente?

«Molto fortunata. Mi sento quasi superiore perché conosco la differenza fra i rapporti tradizionali e quelli trasgressivi, perché conosco come ci si sente dopo….ma soprattutto perché mi sento libera e questa per me è una condizione mentale che mi appaga e mi riequilibra il corpo e la mente»

La sua indole è quella di essere sottomessa?

«All’inizio si, ma ora assaporo anche il piacere di dominare gli altri e capire che sono io lo strumento del loro piacere e questo mi gratifica molto. Io adoro mettermi sempre in gioco, è una sfida con me stessa» 

Tanti pensano che questa pratica porti al dolore fisico, è vero?

«No, molti confondono il bondage con le pratiche sadomaso. Il bondage invece è una sorta di arte del legare e indica un’insieme di attività sessuali basate su costrizioni fisiche (consenzienti) in cui ci si lega, ci si imbavaglia, e dove si usano magari degli strumenti che potrebbero far male ma che se usati in modo soft in realtà provocano piacere.»

Cosa la gratifica maggiormente durante queste esperienze?

«La consapevolezza di scegliere di superare i miei limiti e aumentare la mia autostima e sicurezza. Quando gioco con il mio partner, è motivo di enorme soddisfazione per entrambi. Fare sesso dopo una sessione di bondage e usarlo come preliminare, può diventare un’esperienza davvero totalizzante».

Che consigli vuole dare per chi inizia queste esperienze?

«Di trovare la persona giusta, di non forzare mai le cose, di ascoltare bene voi stessi e di comportarsi in modo spontaneo, libero e con naturalezza pensando che non si fa nulla di male. E una raccomandazione: non incontrate persone di cui sapete poco e in situazioni private: questa è la condizione fondamentale per evitare di trovarsi nei guai».

I suoi amici sanno che adotta queste pratiche?

«No, per questo ho deciso di avere una sorta di doppia vita»

Per chi ha provato queste esperienze è possibile avere una storia d’amore chiamiamola tradizionale?

«Questo non lo so anche se a parer mio diventa complicato. Per il momento questo problema per me comunque non si pone»

Fantasie, immaginazione e una diversità quotidiana che apre degli scenari nuovi per chi vuole mettersi in gioco. «Ma anche problematiche del mondo reale, al quale il nostro Io, magari cerca di fuggire per qualche ora – conclude Stefania – fra i sogni e la realtà, pulsioni e  divieti, che però procurano evasione e gratificazione. Per questo poi ti senti leggera ed emozionata e non vedi l’ora che arrivi la sera dopo per ricominciare».

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]

Categorie

di tendenza