Connect with us
Pubblicità

Trento

Fugatti e Rezza: «Dal Trentino dati corretti e in linea con le richieste del Ministero. Le regioni gialle hanno una buona resilienza»

Pubblicato

-

Nella foto il governatore del Trentino Maurizio Fugatti e il direttore del ministero della salute Giovanni Rezza

Ieri il rappresentante del governo Giovanni Rezza, chiamato in causa dal governatore della provincia autonoma di Trento, ha confermato la correttezza dei dati sui tamponi forniti giornalmente dall’azienda sanitaria Trentina, mettendo così fine alle polemiche strumentali che le opposizioni negli ultimi giorni stanno cavalcando a spada tratta.

In concreto lo stesso direttore del ministero della salute ha confermato che il Trentino è in zona gialla perché i parametri di tutti gli indicatori sono buoni e lo sarebbe comunque anche se venissero conteggiati i tamponi veloci nell’immediato. «Il Trentino è rimasto finora giallo perché ha i numeri per restare giallo e non perché non ha comunicato i dati»sottolinea Fugatti

“Il dibattito attorno alla comunicazione dei dati sui test molecolari e quelli antigenici riguarda tutte le regioni, non è una situazione che interessa solo il Trentino. Il Ministero della Salute sta prendendo in merito una decisione e quando lo farà ci dirà come devono essere comunicati i dati. Il Trentino è classificato come territorio giallo perché ha indicatori che caratterizzato una buona capacità di risposta del sistema, non perché non ha comunicato determinati dati. Il Trentino si è comportato correttamente rispetto alle richieste del Ministero della Salute. Anche da noi la situazione è grave ma gli indicatori dicono che abbiamo una buona capacità di resilienza e il sistema sanitario sta lavorando con capacità”: lo ha sottolineato il presidente Maurizio Fugatti nel corso della conferenza stampa online di ieri pomeriggio in cui è stato riproposta la registrazione dell’intervento fatto ieri, nel corso di un precedente appuntamento con la stampa, da Giovanni Rezza, direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute.

Pubblicità
Pubblicità

Il Ministero, ha confermato Rezza nel suo intervento, sta discutendo in questi giorni su come adeguare i flussi informativi al sempre più frequente ricorso ai test antigenici.

Più test si fanno, ha spiegato, più è alta la possibilità di individuare i positivi. La qualificazione delle diverse zone, ha anche precisato, si basa su una serie di indicatori e sulla trasmissione del virus; le regioni rimaste di colore giallo hanno una buona resilienza, una buona capacità di risposta.

Chi è in zona gialla ha avuto una buona risposta del sistema anche se questo non vuol dire che non ci debba essere attenzione. E’ un processo dinamico che si vuole rendere il più trasparente e automatico possibile.

Pubblicità
Pubblicità

Dei parametri che vengono utilizzati, ha aggiunto il presidente Fugatti, quello che preoccupa di più il Trentino in questo momento è relativo al numero di posti letto occupati da pazienti Covid nei diversi ospedali rispetto a quelli disponibili, mentre meno preoccupante è il dato relativo alla percentuale di occupazione dei posti in terapia intensiva.

Rispondendo ad alcune domande, il presidente ha anche ribadito di considerare preferibile la didattica in presenza, sia per i ragazzi che anche per le famiglie, ed ha evidenziato come l’ipotesi di chiudere le attività economiche rappresenti un problema ulteriore.

In apertura l’assessore alla Salute Stefania Segnana ha fatto il punto sulla situazione dei contagi (ne riferiamo in un altro comunicato) ed ha anche raccomandato di fare attenzione a quanto avviene nei nuclei familiari, per tutelare gli anziani. Ha ricordato che ad oggi sono circa 500 i tamponi fatti presso le 15 farmacie che offrono questo servizio. A queste se ne aggiungeranno a breve altre 4 e altrettante nei giorni successivi.

L’assessore ha evidenziato che lo studio effettuato sul contagio nei cinque comuni trentini che si erano sottoposti ad un’indagine su base volontaria sarà presentato su una rivista specializzata e darà un contributo alla conoscenza della malattia. Ha ricordato anche gli accordi in essere con la sanità privata per offrire assistenza ai pazienti Covid.

Il direttore generale di Apss Pierpaolo Benetollo ha spiegato come prosegua anche il resto dell’attività sanitaria, in particolare quella con priorità alta.

Ha fornito anche i dati sulla campagna vaccinale che è in corso, che registra un incremento rispetto alle cifre dello scorso anno. Da 90.000 dosi del 2019 si è passati alle circa 140.000 che si stanno somministrando adesso e Apss sta inoltre attendendo la consegna di tutte le 220.000 dosi acquistate.

Il dirigente generale del Dipartimento Salute Giancarlo Ruscitti ha ricordato come sia importante anche il numero dei guariti. Il rispetto delle regole e delle distanze – ha aggiunto – è ancora un fattore fondamentale.

In chiusura il presidente Fugatti ha spiegato che l’indice Rt, relativo alla capacità di trasmissione del virus, secondo il monitoraggio fatto tra il 2 e l’8 novembre, era in Trentino dell’1,3; in calo rispetto alla settimana precedente. Ha annunciato infine per oggi una riunione con i presidenti delle Regioni.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza