Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Arrestata Carola Rackete vestita da pinguino su un albero. La triste fine di lady Sea Watch

Pubblicato

-

La polizia ha fermato diversi attivisti ambientalisti nello sgombero della foresta dell’Assia Dannerroeder Frost per lavori di ampliamento della rete autostradale: tra loro anche Carola Rackete, la «ex capitana» al comando della Sea Watch.

La donna è stata portata via da una casa sull’albero costruita dagli attivisti, insieme ad altre, per evitare l’abbattimento di una porzione di 27 ettari di foresta nell’ambito dei lavori di ampliamento dell’autostrada A49 presso Homberg.

Una guerra, quella dell’attivista, durata ben poco. Secondo quanto riportato dalla stampa tedesca, dopo aver occupato una piattaforma area per la potatura degli alberi vestita da pinguino, Carola sarebbe stata scortata via dalla polizia. Come riferisce il Fuldaer Zeitung, le forze dell’ordine avrebbero arrestato i manifestanti che hanno fatto uso di fuochi d’artificio e fumogeni per allontanare gli agenti dalla foresta vicino a Homberg-Ohm, nel quartiere di Vogelsberg.

Pubblicità
Pubblicità

Ora Rackete si trova in custodia cautelare. In una dichiarazione, la 32 enne ex capitana della Sea Watch, ha incoraggiato tutti alla resistenza: «non possiamo rimanere a casa e sperare che altri faranno il lavoro sgradevole per noi».

Per la regina della sinistra italiana stavolta nessun tappeto rosso in Germania, ma l’arresto e la detenzione.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza