Connect with us
Pubblicità

Politica

Biscaglia (FdI): «Governo incapace di gestire la scenario di crisi dei settori produttivi»

Pubblicato

-


Fratelli d’Italia scende in campo a fianco di tutte quella categorie produttive vittime dei provvedimenti restrittivi introdotti dall’emergenza sanitaria.

Per reggere il colpo sarebbero indispensabili dei supporti economici che il governo purtroppo non mette a disposizione.

Di seguito il comunicato stampa diffuso da Roberto Biscaglia: “Domenica 1 novembre sono scesi in piazza a Trento ristoratori, gestori di locali, titolari di palestre, partite Iva, cassintegrati, esponenti di varie categorie produttive. Già qualche giorno prima, mercoledì 28 ottobre, una manifestazione analoga si era svolta in piazza Duomo. A tali iniziative Fratelli d’Italia di Trento esprime la propria totale vicinanza. Sabato 7 Novembre Fratelli d’Italia ha promosso una manifestazione davanti al Mart di Rovereto contro la chiusura del Museo che va a compromettere definitivamente quel poco del settore dell’accoglienza e ristorazione che poteva resistere”.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo l’esponente di Fratelli d’Italia l’ultimo DPCM mette a rischio estremo la prosecuzione delle attività produttive che stanno adottando con scrupolo il rispetto dei protocolli  previsti dalle delibere provinciali e che hanno sostenuto spese di igienizzazione e riallestimento dei locali.

E ancora: “La solidarietà e la vicinanza di Fratelli d’Italia va a tutti gli esercenti e ai lavoratori delle attività della città di Trento e del Trentino tutto e come ricorda il nostro esponente Maurizio Osti, attento alle problematiche delle categorie produttive, siamo in sintonia con le posizioni espresse da Confcommercio secondo cui sbagliare oggi è letale: il tempo dell’oggi è l’ultima possibilità che abbiamo”

Il pericolo secondo Biscaglia è la sicurezza e la tenuta sociale. “Fratelli d’Italia condivide questa visione, ribadisce la propria preoccupazione per le inefficienze e i ritardi di un governo centrale che non appare in grado di gestire uno scenario di crisi profonda dei settori produttivi che potrebbe trascinarsi per molti mesi, molti più che per la prima ondata epidemica. Invochiamo la presenza urgente di figure più competenti nei processi decisionali per adottare misure nazionali molto più incisive e corpose – e razionali – a sostegno delle categorie produttive per superare i lunghi mesi difficili che ci attendono.” Conclude Biscaglia

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza