Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Mense scolastiche in Val di Non, la polemica non si placa. I genitori degli alunni dell’I.C. Taio rispondono a tono alla sindacalista Dellai

Pubblicato

-

Tutto come prima nelle mense scolastiche della Val di Non. Questo, per lo meno, è quanto emerge dal racconto di un gruppo di genitori di bambini e ragazzi che frequentano la scuola primaria e quella secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Taio.

La polemica, dunque, prosegue a colpi di articoli di giornale, sopralluoghi, interrogazioni, interventi dei sindacati. Proprio le parole della sindacalista della Filcams CGIL Francesca Dellai hanno colpito particolarmente i genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Taio, che hanno voluto rispondere con una lettera giunta alla nostra redazione.

«Ci vediamo costretti a intervenire nuovamente non solo per evidenziare che a tutt’oggi non abbiamo notato miglioramenti significativi nel servizio mensa, ma anche perché siamo stati chiamati in causa dalle dichiarazioni di Francesca Dellai, sindacalista della Filcams CGIL, contenute in un articolo apparso sui quotidiani locali – scrivono i genitori –. La signora Dellai ha pensato bene di attaccare frontalmente, in maniera del tutto ingiustificata e inappropriata, quei genitori che hanno “osato” esprimere la propria protesta nei confronti di un servizio mensa scolastica giudicato di cattiva, per non dire pessima, qualità».

Pubblicità
Pubblicità

Le parole di Dellai, che a quanto pare si proponeva di difendere i diritti dei dipendenti della ditta appaltatrice del servizio, hanno provocato indignazione nei genitori che si sono sentiti “cornuti e mazziati”. «Nessuno di noi ha mai attaccato il personale della ditta, com’è ovvio – ci tengono a sottolineare i genitori –. Nella pubblica amministrazione sono le ditte che hanno in appalto i servizi che devono rispondere dei medesimi servizi, non certo i loro dipendenti. Nell’unico passaggio dei nostri articoli in cui si faceva cenno ai dipendenti della ditta, si chiedeva eventualmente di potenziare il personale, se questo poteva aiutare a migliorare il servizio, non altro».

I genitori precisano infatti che, nell’esclusivo interesse dei loro bambini, loro hanno semplicemente denunciato la scarsa qualità del servizio, ovvero del prodotto finale, prescindendo totalmente dall’indicare dove stia la falla nel sistema, che spetterebbe eventualmente ad altri individuare e correggere.

«La signora Dellai, anziché individuare il giusto bersaglio delle sue proteste in merito al trattamento contrattuale dei dipendenti della ditta bolzanina, che immaginiamo essere legittime, non ha trovato di meglio da fare che colpevolizzare i genitori della Val di Non, che evidentemente, essendo dei noti buontemponi e non, a loro volta, dei lavoratori come tutti gli altri, si divertono a lamentarsi, inventando futili motivi, con l’intento di peggiorare le condizioni lavorative del personale della ditta titolare del servizio mensa – aggiungono –.Troviamo francamente inaccettabile che proprio una sindacalista della CGIL, sindacato che dovrebbe tutelare i deboli e tutti coloro che hanno difficoltà a difendersi da soli,compresi bambini e famiglie, si scagli astiosamente contro dei genitori che evidenziano un disservizio di cui sono vittime, accusandoli addirittura di non conoscere i protocolli nazionali e di non documentarsi a dovere. A questo proposito, vorremmo dire alla signora Dellai che il nostro modo di documentarci è ascoltare il disagio dei nostri figli».

Pubblicità
Pubblicità

Il gruppo di genitori si dice poi curioso di sapere cosa ne pensa la dirigenza della CGIL provinciale, e in particolare il segretario Grosselli, della posizione espressa dalla sindacalista. «La condividono? Attendiamo risposta – scrivono i genitori –. Ci è parso di scoprire, in questa occasione, una CGIL stranamente indulgente verso la ditta, che è l’unica a dover rispondere, caso mai, di faccende contrattuali, e ancor più stranamente schierata contro le famiglie e i loro bambini e ragazzi. Pensiamo che in questa guerra fra “poveri”, cioè fra chi lamenta un cattivo servizio reso ai propri figli (peraltro pagato e non gratuito) e chi lamenta sfavorevoli condizioni lavorative, si sarà fatta una bella risata la ditta appaltatrice».

«In questi tempi già di per sé così sfortunati, mai ci saremmo immaginati di diventare il bersaglio degli attacchi di una sindacalista, a tutto vantaggio di chi dalla confusione e dal conflitto fra i due presunti “litiganti” (da una parte il personale dipendente e dall’altra i genitori dei bambini che usufruiscono della mensa) non può che trarre profitto, potendo sostenere, addirittura con il supporto del sindacato, che il problema non è il cibo freddo e di cattiva qualità, ma il genitore che denuncia il problema, perché, secondo la signora Dellai, non conosce i “protocolli”».

La lettera si conclude con un ultimo riferimento alle parole di Dellai. «Il suo intervento scomposto e immotivato non solo non ci ha affatto convinti a starcene zitti, come forse a lei piacerebbe, ma ci induce piuttosto a gridare ancora più forte la nostra protesta, con l’esclusivo obiettivo del bene dei nostri figli».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza