Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Ci sono stati brogli negli Usa? Non è affatto da escludere

Pubblicato

-

In America le cose andranno per le lunghe. E’ difficile prevedere cosa succederà, perché l’accusa di brogli elettorali non è affatto infondata e innescherà innumerevoli contenziosi.

Cerchiamo di vedere perché non si dovrebbe trattare di una “trumpata”, cioè di una sparata puramente elettorale.

Prima però occorre ricordare due fatti del passato.

Pubblicità
Pubblicità

Il primo: all’indomani della vittoria di Donald Trump, nel 2016, furono i Democratici di Hillary Clinton a gridare ai brogli.

Colpevoli sarebbero stati i russi, come ai bei tempi della guerra fredda. Allora tutti i giornali filo-democratici finsero di credere davvero, per anni, che i russi avessero potuto falsare il risultato elettorale e che Trump fosse un omino nelle mani dei servizi segreti di Putin! Ma il Russiagate si rivelò, dopo lunghe indagini, una clamorosa bufala.

Il secondo: nel novembre 2000 il candidato democratico Al Gore e quello repubblicano Bush si giocarono l’elezione in Florida. Così titolava il quotidiano Repubblica: Bush vince con i voti postali Gore recupera nella conta a mano . A parti rovesciate, ciò che è appena successo.

Pubblicità
Pubblicità

Ma c’è di più: i democratici ricorsero ai giudici, essendo ben chiaro che nei voti postali le irregolarità e i brogli sono molto facili. Ciononostante, “pur in uno scenario di irregolarità accertate da questi e dai precedenti processi”, i voti postali per Bush vennero riconosciuti.

Accadrà ancora così? La situazione in questo caso è ben diversa: anzitutto perché i voti postali sono diventati non più l’eccezione, ma la norma, non sono poche migliaia ma milioni, in secondo caso perché alcuni errori molto gravi, tutti pro Biden, sono stati già accertati (così come ci sono anomalie evidenti ad occhio nudo: per esempio nel Wiscosin, uno degli stati contesi, i democratici vincono con Biden, ma perdono 5 a 3 alla Camera!)

Ci sono poi anche altre considerazioni da fare: non è a tutti chiaro perchè mai Biden e i democratici abbiano così insistentemente battuto sull’opportunità di votare via posta. Per il covid, si dirà! Può darsi, ma le contestazioni sui voti postali erano ampiamente prevedibili.

E i sondaggi? Come mai i giornali filo Biden hanno dato per mesi e mesi risultati così clamorosamente sbagliati, ipotizzando con quasi totale certezza un’onda blu che non c’è stata? A pensar male si fa peccato, ma talora ci si azzecca: non può essere stato un modo per preparare, mediaticamente, l’onda blu rigorosamente postale?

Quanto al numero di votanti, che in qualche caso ha superato magicamente quello dei registrati!, possibile mai che Biden sia stato davvero il presidente più votato della storia, pur avendo sempre riscosso ben poco entusiasmo, anche all’interno del suo partito?

Insomma, i dubbi sono tanti, ma ne vorrei ricordare un ultimo: nel 2016 le primarie democratiche tra Hillary Clinton e Bob Sanders si rivelarono… truccate. In questo caso furono dei democratici a imbrogliare a danno di altri democratici, e a denunciarlo fu Donna Brazile alta carica del partito (link)

E allora? Chi vivrà, vedrà.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza