Connect with us
Pubblicità

Psicologia & Crescita personale

Un passo dietro l’altro verso l’amore: amare se stessi e non ‘l’ideale’

Pubblicato

-

Il primo passo

Nell’ultimo articolo dedicato all’amore si è parlato del matrimonio tradizionale e di come l’amore tra due persone possa morire se uno dei due o entrambi rinuncino a se stessi. Molte persone sono rimaste all’interno di una relazione che avrebbe dovuto contribuire alla crescita personale e di coppia, nonché di eventuali figli ed invece nella realtà dei fatti le liti e le rinunce personali sono state le protagoniste all’interno di troppe famiglie. 

Altre persone, invece, hanno deciso per una separazione dando luogo a guerre infinite e ad un enorme sofferenza, non solo per i componenti della coppia, ma anche per tutte le persone vicine compresi naturalmente i figli. Oggigiorno sembra proprio che con l’aumento delle separazioni e divorzi, il “vissero felici e contenti” sia stato sostituito dal “si ricomincia da capo con un altro grande amore” come unica via d’uscita dalla solitudine o dalla sofferenza vissuta con l’ex partner. Questo meccanismo, tuttavia, si potrebbe ripetere tante volte creando inevitabilmente dolore e confusione.

Pubblicità
Pubblicità

Come veniamo fuori da questo impasse?

Partendo dall’amore verso noi stessi che non deve essere in ogni caso confuso con l’egoismo e neppure con il narcisismo. L’egoista fa sempre ciò che vuole a scapito degli altri, alla ricerca continua dei propri vantaggi, mettendo in secondo o in terzo piano i bisogni e le esigenze altrui.

Il narcisista invece non è capace di empatia: resta indifferente agli altri, in quanto ignora o disprezza quello che fanno o il loro stesso valore. Questo tipo di persona è alla continua ricerca di ammirazione e approvazione da parte degli altri utilizzati solamente come mezzi di riflessione della propria “grandezza”.

Pubblicità
Pubblicità

Amare se stessi è tutt’altra cosa e comporta un processo di crescita che parte dalla conoscenza di sé e che passa inevitabilmente per la successiva accettazione di quello che siamo e non di quello che vorremmo essere o peggio ancora di quello che ci hanno insegnato ad essere e dal quale non riusciamo a discostarci imbavagliando la nostra essenza.

Se rincorriamo l’uomo o la donna ideale, non entreremo mai nell’amore perché cercheremo sempre qualche cosa di inesistente e che non ci apparterrà mai anche se facciamo di tutto per averlo. Noi possiamo impegnarci per degli obiettivi precisi come ottenere buoni risultati nello studio, nel lavoro, comprarci una casa, ma se vogliamo amare ed essere amati non possiamo incastrare la persona che desideriamo come se fosse un oggetto ideale nella scatola dei nostri desideri. 

D’altra parte è lampante l’irrequietezza che vaga regina in diverse persone portandole da un’infatuazione all’altra o da un semplice desiderio all’altro, sbandando come se fossero in una pista d’autoscontro e di certo neppure questo conduce all’amore e tanto meno alla felicità. 

Oggi più che mai manca un “significato” che dia un senso alle nostre azioni e alle nostre scelte: tempo fa, invece, come si diceva negli articoli precedenti, il matrimonio era lo scopo di molti a scapito pure della felicità degli stessi componenti della famiglia.

Negli anni più recenti, tutto questo ha perso il suo senso grazie anche all’indipendenza economica, personale e sociale di entrambi i sessi, lasciando spazio ad una radicale trasformazione delle relazioni affettive e portando inevitabilmente non solo un grande sconvolgimento, ma anche una profonda rinascita. 

È proprio grazie alla crisi del sistema affettivo che siamo sempre più alla ricerca di persone, che, oltre ad attrarci fisicamente, o darci una determinata sicurezza per il futuro, riescano toccarci il cuore e l’anima. Dobbiamo ritrovare valori nuovi, una rinnovata spiritualità al fine di non farci sopraffare da bisogni ingannevoli o essere alla continua ricerca di soluzioni non consone allo sviluppo e crescita di noi stessi.

Infatti oggi più che mai diventa importante trovare il proprio senso della vita, manifestare quello che la nostra essenza ci guida a fare. Solo facendo questo piccolo e grande passo ci avvicineremo all’amore.

Al prossimo passo verso l’amore…

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza