Connect with us
Pubblicità

Trento

Consegnata la fede nuziale smarrita alla 97 enne Rita Pedri. La grande solidarietà del web

Pubblicato

-

Nella foto da sinistra Patrizia Amato e la figlia della Signora Pedri
Pubblicità

Pubblicità

Tutto è bene quel che finisce bene. Oggi pomeriggio nella redazione del nostro giornale la signora Patrizia Amato ha consegnato una vera nuziale, trovata in via dei Mille alcuni giorni fa, alle figlie della signora Rita Pedri di 97 anni che inavvertitamente l’aveva persa.

Patrizia Amato, che lavora in un laboratorio di analisi del capoluogo, aveva trovato l’anello durante una passeggiata con il suo cane.

Appena letta la scritta all’interno «Bruno 6/11/48», cioè l’anno del matrimonio e quindi capita l’importanza affettiva dell’oggetto, ha subito pensato di cercare il legittimo proprietario pubblicando foto e notizie del ritrovamento sul gruppo ufficiale di «Sei di Trento se…» 

La nostra redazione ha intercettato l’appello realizzando un primo articolo (leggi qui) e  dopo la pubblicazione si è messa in moto la macchina della solidarietà e purtroppo non solo. «Appena pubblicato il post su facebook per cercare il proprietario dell’anello – spiega Patrizia – sono stata coperta di insulti e minacce di denuncia di tutti i tipi. Una persona ha persino minacciato di denunciarmi per ricettazione. A questo punto mi sono spaventata e ho cancellato il post riproponendomi di consegnare l’anello al comune di Trento».

Ma in rete non ci sono solo i soliti leoni da tastiera oppure i maleducati, categorie che purtroppo a causa dell’emergenza sanitaria sono notevolmente peggiorate e aumentate, ma anche persone intelligenti (che sono le più) che hanno capito il senso del comportamento di Patrizia.

Proprio in quel momento una nostra lettrice della val di Cembra, amica della figlia della 97 enne, leggendo l’articolo ha  individuato la proprietaria e ha allertato i famigliari dell’anziana donna che non sapeva nemmeno di aver perso il prezioso oggetto  da sempre tenuto al dito in ricordo di un matrimonio stupendo e molto armonioso con il marito Bruno, morto nel 1999 alla veneranda età di 92 anni.

Pubblicità
Pubblicità

Quasi nello stesso momento alla nostra redazione è arrivata la richiesta delle figlie di Rita Pedri, (foto) che dopo aver letto l’articolo hanno voluto sapere il nome della donna che aveva trovato l’anello per ringraziarla e per tornarne in possesso.  Ma intanto il post sul social della signora Patrizia Amato era scomparso e quindi era diventato impossibile rintracciarla.

Da qui la pubblicazione di un nuovo articolo (leggi qui) con l’appello alla signora di farsi viva prima possibile.

Un tam tam incredibile nella rete con le molte persone che si sono messe a disposizione e il grande lavoro della nostra redazione, ha permesso infine di trovare la signora che ci ha telefonato molto contenta. Fra le persone che si sono date da fare ci sono anche due consiglieri comunali. 

Oggi alle 15, presso la redazione de La Voce del Trentino, Patrizia Amato ha consegnato l’anello nuziale alle figlie della signora Pedri rifiutando in modo inamovibile qualsiasi ricompensa. «L’ho fatto solo per rendere felice una persona, avevo capito l’importanza dell’anello e fatti i debiti conteggi sapevo che la persona che aveva perso l’anello era una donna molto anziana»

Una storia che è giunta a lieto fine grazie alla solidarietà e l’impegno di tutti e al grande cuore di Patrizia Amato. (nella Foto insieme alla figlia della signora Pedri).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento39 minuti fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento40 minuti fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento45 minuti fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare1 ora fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero1 ora fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento3 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento13 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento13 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento13 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare15 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena16 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza