Connect with us
Pubblicità

Trento

Burocrazia e disonestà: da 4 anni «prigionieri» nella loro casa a Gazzadina

Pubblicato

-

Sono «prigionieri nella loro casa», non possono vendere l’immobile regolarmente acquistato 4 anni fa perché ad oggi non è ancora stata rilasciata la documentazione che certifica la regolazione degli impianti installati dal costruttore dell’abitazione.

Una labirinto senza fine che una coppia deve ormai sopportare da oltre 4 anni e che appare senza via d’uscita.

L’uomo, residente nell’Alto Garda si lascia convincere dalla sua compagna di Trento, poi diventata sua moglie, ad acquistare un appartamento. Il posto è delizioso e l’appartamento è all’interno di un piccolo contesto condominiale a Gazzadina, sulla soleggiata collina est di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

«Allora ci convinse l’ubicazione e l’estetica dell’edificio – spiega l’uomo – apparentemente tanto curato nei dettagli quanto singolare nella struttura».

All’inizio sembra andare tutto bene. La coppia intraprende la trattativa direttamente con il costruttore che prosegue tranquillamente, così come i lavori degli operai per l’ultimazione delle abitazioni.

Al momento del rogito però i lavori non sono ancora del tutto conclusi. «Ci fidammo delle promesse del costruttore e firmammo dinnanzi alla notaia di fiducia dell’impresario edile – ricorda l’uomo – e cominciammo l’immediato e faticoso trasloco»

Pubblicità
Pubblicità

Purtroppo la coppia però si accorge subito che nonostante i mesi passino i lavori non vengono mai conclusi, anzi non progrediscono proprio nonostante i ripetuti solleciti fatti sia al costruttore che al geometra/direttore dei lavori.

«Superammo il primo inverno fra numerosi disagi, – ricorda la coppia – senza aver nemmeno la possibilità di trasferire la residenza ed, in quanto non ancora installati, senza poter sfruttare i pannelli solari/fotovoltaici previsti, essendo un immobile in Classe A+ (o, almeno, seppur non attestato, come tale è stato regolarmente pagato)».

Le stagioni però si susseguono, i solleciti ai referenti aumentano – sia da parte della coppia che degli altri inquilini – senza alcun costrutto. Tutto rimane sempre terribilmente bloccato. Le sporadiche risposte ricevute da costruttore sono tanto supponenti quanto sciocche ed inutili

«Non avendo mai riscontro effettivo – aggiunge la coppia – considerando anche la poca conoscenza delle materie specifiche, cerchiamo un’illuminazione recandoci più volte presso gli Uffici preposti del Comune dove scopriamo presto, nostro malgrado, che gli acquirenti hanno ben poche tutele rispetto ai costruttori immobiliari i quali possono tranquillamente abbindolare sia degli sprovveduti clienti come noi, quanto aggirare magari i flebili controlli e le scarse verifiche che ci sembra di aver capito esistono nel settore immobiliare.» 

Trascorsi 4 anni, ma a quanto pare per alcuni vicini con lo stesso problema sono molti di più, ad oggi la coppia non è in possesso di alcuna certificazione degli impianti, e non si hanno notizie del fatto che l’immobile sia stato classificato in Classe Energetica A+.

Peraltro i tunnel dei 17 garage non risultano essere in regola con le misure di sicurezza ed antincendio.

La sostanza paradossale è che la coppia è praticamente “prigioniera nella propria casa”: «Anche volendo vendere l’immobile che regolarmente è a tutti gli effetti nostro – continua la coppia –  non potremmo farlo in quanto non in possesso della documentazione normativamente prevista. Riflettendo sulla vicenda a mente fredda, però, mestamente, ci verrebbe da pensare, ampliando la visione sulla società nel suo complesso, che siamo stati surclassati dalla dilagante disonestà che, anche nel progredito e mitteleuropeo Trentino, si sta espandendo, così quanto la professionalità ed il senso del dovere; ed il nostro caso immobiliare ne è solo un esempio»

Ma la coppia alla fine della storia non si scoraggia ed allora emergono ottimismo e positività, «Siamo certi di esser stati semplicemente sfortunati ad incappare in una rara combriccola di furfanti, sicuramente un’inutile ed insulsa mela marcia fra mille altre di buone».

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]

Categorie

di tendenza