Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Castello Tesino piange il dottor Sordo, grande nome della politica e della medicina italiana

Pubblicato

-

Lutto e commozione per la scomparsa del dottor Sergio Sordo, 80 anni, grande nome della politica e della medicina italiana. Chirurgo all’ospedale di Monza, era stato assessore e candidato sindaco di Lesmo.

Era nato a Trento nel 1940 e già in tenera età si era trasferito a Castello Tesino con il padre l’ingegnere Damiano Sordo, la mamma Maria e i suoi fratelli. Aveva contribuito con una donazione fatta insieme al fratello Piero (padre dell’imprenditore valsuganotto molto conosciuto Gianentrico Sordo a cui era molto legato) a restaurare la chiesa di San Rocco a Castello Tesino. Era da sempre molto legato al paese nel cuore del Tesino.

Lascia il figlio Stefano che vive in Inghilterra ed è ingegnere alla McLarel e prima ancora della Red Bul e Federica. Un figlio che  purtroppo per l’emergenza sanitaria e le sue restrizioni non potrà rientrare per l’ultimo saluto. Il desiderio dei due figli è comunque quello di riportarlo appena possibile al cimitero di Castello Tesino.

Pubblicità
Pubblicità

Sergio Sordo poi si era trasferito per studiare a Milano dove ha continuato la sua carriera nel campo della medicina dov’era stato primario all’ospedale di San Gerardo di Monza nel reparto di chirurgia generale.

«Un uomo pieno di umanità – spiega il nipote Gianenrico Sordo – che ha dato la sua vita per la medicina e che fra il resto mi ha operato da giovane. Ricordo che era un medico sempre disponibile con tutti fin da piccoli, ricordo che l’ultima volta che venne a trovarmi allo show room di Pergine mi disse: ho visto e operato tanti malati di cancro, ma tu devi ringraziare Dio, perché conoscendo la tua malattia vederti così insieme alla mano di un gran chirurgo c’era la mano di Dio. Mio zio era molto credente»

Sergio Sordo si è spento nella giornata di ieri, sabato 31 ottobre. Si stava incredibilmente riprendendo da un attacco respiratorio che l’aveva portato al coma, poi è arrivato il covid 19 ad assestare il colpo di grazia finale.

Pubblicità
Pubblicità

La stima incondizionata della sua comunità lo portò, una volta trasferitosi a Lesmo in Brianza, ad affacciarsi sulla scena politica sotto la bandiera della Democrazia Cristiana e operò come assessore ai Lavori pubblici dal 1985 al 1990.

Fece parte dell’Amministrazione comunale anche durante il successivo mandato dell’allora sindaco Giovanni Redaelli, fino al 1992, anno della repentina caduta della Giunta.

Sordo si ripresentò poi alle elezioni anche nel 1993, stavolta come candidato sindaco del progetto «Centro Popolare», ma le urne non gli arrisero.

Nel 1994 tentò anche il grande salto nella politica nazionale, candidandosi al Senato nella lista «Patto per l’Italia», senza fortuna. Come nel 1997, quando si ripresentò, come candidato consigliere, alla tornata elettorale del Comune di Lesmo, dalle quali uscì nuovamente sconfitto. Nel 2002, al termine del suo secondo mandato tra le fila della minoranza decise di lasciare l’attività politica, pur rimanendo sempre un valido punto di riferimento per i moderati del paese.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza