Connect with us
Pubblicità

Trento

Spacciatori padroni del centro storico di Trento. Il VIDEO e le foto della vergogna

Pubblicato

-

Peccato che per i luoghi del degrado cittadino non arrivino mai delle smentite, ma solo delle conferme. E’ il caso del Parco della Predaia da anni conosciuto come luogo di spaccio e di consumo che anche ieri ne ha dato una triste conferma.

Siringhe usate abbandonate a terra, bottiglie vuote di superalcolici e via allo sballo a pochi metri dalla scuola materna e da un parco giochi per bambini. Al business della droga non interessa nulla, servono solo luoghi decentrati dove poter portare a termine le trattative degli spacciatori di morte e luoghi altrettanto poco frequentati dove mettere in gioco la propria vita.

Il Parco della Predara è tutto questo e fino a quando non si arriverà ad un’adeguata sorveglianza nulla cambierà. E di giorno non si ferma nemmeno lo spaccio nel rione della Portela.

Pubblicità
Pubblicità

Fermi all’incrocio di Via Roma (come dalla prima foto) arrivato l’ordine ci si sposta in Via Torre Vanga dove approfittando del passaggio avviene lo scambio (seconda foto).

Un mercato florido che giustifica la discussione notturna ripresa nel filmato (dove naturalmente tutti sono senza mascherine) che dal colpo finale farebbe pensare ad una rabbia sfogata su una innocente macchina parcheggiata, non mancano nemmeno gli insulti al cittadino che ha ripreso la scena. Insomma, quando l’arroganza e la prepotenza vincono contro onestà e rispetto delle regole. 

Pubblicità
Pubblicità

Il degrado del parco Predaia

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza