Connect with us
Pubblicità

Psicologia & Crescita personale

L’anima gemella non esiste o siamo noi che cerchiamo un equilibrio ormai obsoleto?

Pubblicato

-

Dal primo articolo dedicato all’amore dal titolo “L’amore estivo finisce davvero con la fine delle vacanze?”, ora, andiamo ad analizzare l’unione tra due persone che si protrae nel tempo, sia dal punto di vista sociale che psicologico. Nel prossimo articolo, invece, vedremo come si arriva a vivere un amore profondo che ci porta, non solo ad una crescita di coppia, ma anche e soprattutto individuale.

Dalle statistiche più recenti emerge che negli ultimi trent’anni la percentuale dei matrimoni da poco più del 50% è scesa a circa il 47% della popolazione, tuttavia, nello stesso periodo e precisamente tra il 1991 e il 2018, il numero dei divorziati è quadruplicato, forse anche grazie all’introduzione nel 2015 del divorzio breve.

Inoltre ci sono persone che, pur avendo una relazione d’amore da tanti anni, rimangono in casa con la propria famiglia d’origine perché non riescono ad essere indipendenti a livello economico, ma ci sono anche coppie che preferiscono convivere senza mai sposarsi perché si illudono che ci siano meno responsabilità e più vie di fuga o semplicemente non credono nell’istruzione del matrimonio.

Pubblicità
Pubblicità

Oggigiorno non abbiamo ancora superato la mentalità del matrimonio tradizionale, al limite si può affermare che siamo piuttosto nella fase della sua negazione, e non abbiamo ancora trovato la strada per vivere profondamente e a lungo un grande amore.

Ma cosa si intende per matrimonio tradizionale?

Il matrimonio tradizionale come scrivono le psicologhe americane Basha Kaplan e Gail Prince potrebbe essere visto come un NOI che equivale ad un Io + io in cui non c’è un rapporto paritario, ma uno che predomina (Io) e uno che rinuncia a se stesso per l’altro (io). Il matrimonio ha sempre rappresentato la sicurezza economica, la soddisfazione dei bisogni materiali, sociali e di protezione.

Pubblicità
Pubblicità

Questo si vede nei vecchi film o nei libri d’amore in cui due persone si incontrano, si innamorano, ma prima di unirsi veramente superano mille ostacoli e peripezie. La fine del romanzo o del film coincide spesso con un colpo di scena con lui che salva lei e con il “vissero felici e contenti” in un mondo ideale in cui i bisogni materiali e affettivi sarebbero stati soddisfatti.

Ma dopo che succede? Per molto tempo il matrimonio è stato un traguardo da sognare e realizzare, mentre oggi sembra aver perduto molto della sua valenza e della sua durata.

Un altro aspetto dell’amore su cui riflettere lo possiamo trovare nel meraviglioso film “A Beatiful mind” dedicato alla vita del matematico Premio Nobel John Forbes Nash Jr, in cui la moglie Alicia dice: “penso spesso che quello che sento sia senso del dovere, o senso di colpa per voler scappare via. Rabbia contro John e contro Dio, poi lo guardo e mi costringo a vedere l’uomo che ho sposato, e lui diventa quell’uomo: si trasforma nella persona che amo. E io mi trasformo nella persona che lo ama. Non capita sempre, ma è abbastanza”.

Alicia ha amato tantissimo John e nonostante le grosse difficoltà continuava amarlo soprattutto nel momento in cui riusciva trasformarlo nell’uomo che aveva conosciuto, quindi, in effetti, nella sua mente ritornava all’inizio della loro storia: non c’era un rapporto paritario o una crescita dei due individui, ma un eterno ritorno a quello che erano.

O meglio, si potrebbe affermare anche che Alicia ha contribuito al fatto che John diventasse quello che è stato, quindi la coppia era formata da un IO dominante (John) e un io che ha rinunciato a se stesso per l’altro (Alicia).

In buona sostanza nel matrimonio tradizionale marito e moglie mantengono una sorta di equilibrio in cui uno dei due o entrambi rinunciano a se stessi e, a questo punto, diventa interessante citare anche le parole della canzone “Il dilemma  di Giorgio Gaber in cui si definisce il rapporto tra un uomo e una donna come:“…l’equilibrio delle forze in campo perché l’amore e il litigio sono le forme del nostro tempo…”.

Questo può voler dire che il rapporto amoroso è composto di due fasi che bloccano le persone tra due estremi, trainandoli dall’amore che li avvicina, alla lite che li allontana e proprio vagando tra questi due estremi, non riescono a trovare la via d’uscita, impegnati alla ricerca di un equilibrio idealizzato che per forza di cose non permette di trasformare gli innamorati in individui più evoluti che crescono e continuano a crescere grazie anche alla loro unione. 

Quindi fino a quando resteremo impigliati in un amore idealizzato, pretendendo che questo possa sopperire a tutti i bisogni non soddisfatti nel corso della nostra esistenza, non potremmo raggiungere un amore vero e profondo che possa andare al di là dei cambiamenti personali e di coppia conseguenti alle esperienze di vita e al passare inesorabile del tempo.

Tuttavia Gaber nello stesso testo aggiunge: “..c’è qualcosa che stiamo per capire…” lasciando la speranza di un cambiamento. Ed è proprio con questa speranza che vi invitiamo ad attendere il prossimo articolo dedicato all’amore.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Alfio Ghezzi: al Mart il perfetto connubio tra territorio, tradizione e semplicità
    Gli anni dell’infanzia, si sa, sono quelli che più segnano la nostra personalità nell’età adulta, e così dopo le esperienze nei più blasonati alberghi italiani e gli anni trascorsi con i maestri Gualtiero Marchesi e Andrea Berton, Alfio Ghezzi mai avrebbe immaginato che il Mart, nel suo Trentino, sarebbe diventato così importante per lui. Si […]
  • Castello Bonaria: nell’Alta Maremma un Luxury SPA Resort di eccellenza
    Meta ideale per chi sogna una vacanza in cui i tempi vengono scanditi dal silenzio e dall’armonia della natura, il Castello Bonaria offre agli ospiti anche un Centro Benessere, una piscina e un Ristorante con terrazza sulle colline toscane: tutto quello che serve per un Luxury SPA Resort di eccellenza. Adagiato tra vigneti e uliveti, il […]
  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]

Categorie

di tendenza