Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Incidente Barco di Levico: ancora gravi ma in via di miglioramento le condizioni di Davide Colleoni

Pubblicato

-

Poco dopo l’incidente che è costato la vita al ventenne Luca Maurina (qui l’articolo), un altro giovane ventisettenne ha rischiato la vita. L’incidente è avvenuto verso le 2 e 30 all’altezza di Barco di Levico. Davide Colleoni, guidava una Skoda Yeti e aveva a bordo tre amici: due ragazze di 27 e 20 anni e un ragazzo di 18 anni.

All’improvviso si è ritrovato di fronte a una curva molto stretta verso destra e ha perso il controllo dell’auto finendo fuori strada e andando a sbattere con violenza contro un albero.

Ad avere la peggio è stato proprio il conducente. Sul posto sono arrivate quattro ambulanze, l’auto medica, i vigili del fuoco volontari di Levico, l’elicottero di Trentino Emergenza e i carabinieri della stazione di Borgo Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

Il giovane ventisettenne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Chiara, dove è arrivato intubato e incosciente. Feriti lievemente invece gli altri passeggeri. Il ventisettenne si trova nel reparto di rianimazione in prognosi riservata.

Nell’incidente ha subito un forte trauma cranico. I medici hanno atteso che l’emorragia si riassorbisse ma ieri il quadro clinico non era migliorato. Nella Giornata di oggi pare che le cose siano migliorate. La frattura della scatola cranica si sta infatti riassorbendo. 

Il ragazzo è ancora nel reparto di rianimazione ma sembra non sia più in pericolo di vita anche se la prognosi non è stata ancora sciolta del tutto. Da verificare poi gli eventuali danni permanenti.

Pubblicità
Pubblicità

 

 

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza