Connect with us
Pubblicità

fashion

«Ferragnez, abbiamo un problema!» L’appello di Conte agli influencer di Instagram

Pubblicato

-

Ce lo vedete Alcide De Gasperi fare leva sulle capacità persuasive di Claudio Villa per farsi ascoltare dagli italiani? E Silvio Berlusconi chiedere a Tiziano Ferro di parlare in nome suo dal palco del Mediolanum Forum? oppure Romano Prodi fare lo stesso con Ligabue?

I tempi sono decisamente cambiati. Senza entrare nel merito di chi chiede cosa, resta il fatto che l’attuale premier Giuseppe Conte si è rivolto ai Ferragnez (Ferragni e Fedez) affinché, dall’alto della loro notorietà social, parlassero al popolo del web per persuaderlo ad indossare la mascherina.

Fedez, da buon cittadino, l’ha presa sul serio ed ha accolto la richiesta del primo ministro. Con una story su Instagram ha richiamato l’attenzione dei suoi 11,1 mln di followers spiegando come lui e la moglie fossero stati messi in contatto con Conte, per esortare soprattutto i ragazzi più giovani a fare i bravi e ad essere coscienziosi.

Pubblicità
Pubblicità

Poi ieri è stata la volta della consorte Chiara Ferragni, influencer da 21,5 mln di seguaci, con un appello alla responsabilità comune e a quella di chiunque abbia un grosso seguito sui social media.

Vicenda che ha suscitato dibattiti e critiche, a mio avviso ha semplicemente messo in evidenza la realtà del 2020. Le distanze tra vertici politici, mondo dello spettacolo, gente comune si sono praticamente azzerate.

C’è chi ci vede una perdita di autorevolezza di chi governa e chi invece ne coglie l’inevitabile esasperata democratizzazione della comunicazione del XXI secolo.

Pubblicità
Pubblicità

Che si tratti o meno di fiducia nella politica e nei suoi rappresentanti, resta il fatto che è stato affidato ad un rapper trentunenne e ad un’imprenditrice digitale di due anni più matura, il compito di parlare ad una fascia di popolazione che effettivamente è più interessata ad ascoltare e a credere ai messaggi dei propri idoli, anziché di chi governa.

Volenti o nolenti il mondo digitale ha stravolto le dinamiche della società.

Un influncer, se lo è davvero – e di certo Fedez e la Ferragni lo sono – assume un ruolo ed un peso inediti, che trova riscontro ai nostri giorni così come mai si sarebbe immaginato in passato. Non dimentichiamo che proprio i Ferragnez, ai tempi della prima ondata di Covid, si erano resi promotori di una raccolta fondi di enorme successo per la costruzione dell’ospedale a Fiera Milano.

Chiara Ferragni, che colleziona follower da tutto il mondo, tra cui importanti nomi dello spettacolo statunitense, a marzo aveva parlato alle star d’oltreoceano avvisandole dello tsunami virale che sarebbe arrivato, invitandole a non sottovalutarlo e a farsi loro stesse promotrici di attenzione nei confronti dell’epidemia.

Insomma, le celebrities del web si stanno assumendo anche l’onere e l’onore che spetta agli uffici stampa del governo e agli autorevoli media tradizionali, i quali usano un linguaggio istituzionale che soprattutto alle nuove generazioni non appartiene.

La decisione di Conte di rivolgersi ai Ferragnez porta con sé una forte dicotomia tra autorevolezza delle istituzioni e consapevolezza che per arrivare ad un’ampia fascia di popolazione, principalmente quella più giovane, è necessario avvalersi di nuovi veicoli e di nuove modalità di comunicazione.

Ormai la forza mediatica di personaggi che, a diverso titolo, riescono a raggiungere milioni di persone sui canali social non può essere ignorata. Finora è stata sfruttata dalle aziende che ne hanno fatto uno strumento di pubblicità; ora è evidentemente il momento della politica che, se fino a qualche tempo fa li snobbava, ora li vede come alleati preziosi. Come si dice: “a mali estremi, estremi rimedi”.

a cura di  Iris Devigili

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Dalle centrali solari, al recente parco eolico: Sudafrica sempre più green e sostenibile
    Sono sempre di più le nazioni in Africa che utilizzano fonti rinnovabili per coprire il fabbisogno di energia, aumentando così la possibilità di sviluppo nel rispetto dell’ambiente. A partire dal sud del continente, dove Btswana e Namibia stanno collaborando alla costruzione di alcune centrali solari con l’agenzia americana Power Africa, per arrivare a guadagnare un […]
  • L’hotel di ghiaccio più grande del mondo, Ice Hotel e il fascino temporaneo dell’arte ghiacciata
    Ogni anno dal 1990 a soli 200 km dal circolo polare articolo, prende vita l‘iconica struttura temporanea che ha fatto del ghiaccio, delle sue immense forme e della natura che lo circonda punto di forza e di incredibile successo. Si tratta dell’Ice Hotel in Svezia, l’hotel di ghiaccio più grande del mondo, che ogni anno […]
  • Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico
    Un progetto nato con un solo obiettivo: battere tutti per sviluppare il treno più veloce al mondo. Si tratta di un progetto molto ambizioso nato nel 2013 da uno scritto di Elon Musk e sviluppato negli anni da diverse realtà tra cui la Virgin. Il treno promette di viaggiare a 1.000 km/h via terra su un […]
  • L’anima del Metallo. Luce e calore in un design d’autore
    L’entusiasmo esplosivo ed elegante di Laura Giorgi non passa inosservato. Dirigente aziendale, mamma, artista partecipa al successo dell’azienda di famiglia, metalcenter con il papà Luciano e la sorella Annalisa. Il suo racconto inizia con dei ricordi: “fin da bambina sento parlare e lavoro nel mondo dei metalli. Di loro mi sono innamorata, come può succedere per […]
  • Nasce il Giardino dei Sensi, il percorso sensoriale per scoprire profumi, sapori e rumori della natura
    Ognuno dei nostri sensi ci regala una visione unica del mondo. Quello che riesce a guidare il nostro inconscio più profondo, legando la sfera emotiva con ricordi e profumi è sicuramente l’olfatto, il più antico e potente dei sensi, l’unico che può aiutare ad acquisire un benessere psicofisico per allentare la tensione. In quest’ottica, è […]
  • Tesla lancia sul mercato una tequila di lusso: l’ultima folle idea di Elon Musk
    Dal colosso Tesla, a Paypal, fino alla rincorsa verso il pianeta rosso con Space X, Elon Musk, noto imprenditore della Silicon Valley,  ha fatto della sua stravaganza, della genialità e della voglia di innovare un marchio di successo, portando sempre sul mercato progetti brillanti e vincenti. Con l’ultima idea ha invece deciso di sorprendere, abbandonando […]
  • Sostenibilità metropolitana, Taipei offre il grattacielo ruotante e autosufficiente: appartamenti disponibili a 30 milioni di dollari
    Oggi come non mai, le grandi metropoli stanno ottimizzando i propri tempi e spazi rinnovando il proprio skyline cittadino con progetti futuristici programmati per essere sostenibili, e alimentati da energie rinnovabili, quindi totalmente ad impatto zero e autosufficienti. In questa visione di architettura verde, Taipei ha costruito un incredibile torre – grattacielo residenziale ecosostenibile: l’Agorà […]
  • Amazon mette in vetrina i big del lusso: arriva la nuova piattaforma “Luxury Store”
    In uno mondo ormai sempre più digitalizzato, il noto colosso dell’ e- commerce, Amazon sta per sbarcare anche sulle piazze più lussuose, lanciando una sua personalissima piattaforma dedicata all’abbigliamento di lusso: Luxury Store. La piattaforma, che dovrebbe debuttare inizialmente negli Usa per poi allagarsi a livello internazionale, ha l’obbiettivo di attrarre i grandi distributori in […]
  • Biologico, settore in continua crescita: nasce il progetto sostenibile “Distretto Bio Sardegna”
    Una parte del settore alimentare finanzia i piccoli imprenditori che hanno fatto del loro terreno e delle loro coltivazioni una filiera sana e controllata: il cibo biologico. La scelta e il consumo del biologico è aumentato esponenzialmente a livello nazionale e internazionale grazie alla vendita dei prodotti a chilometro zero che puntano sull’integrità del prodotto […]

Categorie

di tendenza