Connect with us
Pubblicità

fashion

«Ferragnez, abbiamo un problema!» L’appello di Conte agli influencer di Instagram

Pubblicato

-

Ce lo vedete Alcide De Gasperi fare leva sulle capacità persuasive di Claudio Villa per farsi ascoltare dagli italiani? E Silvio Berlusconi chiedere a Tiziano Ferro di parlare in nome suo dal palco del Mediolanum Forum? oppure Romano Prodi fare lo stesso con Ligabue?

I tempi sono decisamente cambiati. Senza entrare nel merito di chi chiede cosa, resta il fatto che l’attuale premier Giuseppe Conte si è rivolto ai Ferragnez (Ferragni e Fedez) affinché, dall’alto della loro notorietà social, parlassero al popolo del web per persuaderlo ad indossare la mascherina.

Fedez, da buon cittadino, l’ha presa sul serio ed ha accolto la richiesta del primo ministro. Con una story su Instagram ha richiamato l’attenzione dei suoi 11,1 mln di followers spiegando come lui e la moglie fossero stati messi in contatto con Conte, per esortare soprattutto i ragazzi più giovani a fare i bravi e ad essere coscienziosi.

Pubblicità
Pubblicità

Poi ieri è stata la volta della consorte Chiara Ferragni, influencer da 21,5 mln di seguaci, con un appello alla responsabilità comune e a quella di chiunque abbia un grosso seguito sui social media.

Vicenda che ha suscitato dibattiti e critiche, a mio avviso ha semplicemente messo in evidenza la realtà del 2020. Le distanze tra vertici politici, mondo dello spettacolo, gente comune si sono praticamente azzerate.

C’è chi ci vede una perdita di autorevolezza di chi governa e chi invece ne coglie l’inevitabile esasperata democratizzazione della comunicazione del XXI secolo.

Pubblicità
Pubblicità

Che si tratti o meno di fiducia nella politica e nei suoi rappresentanti, resta il fatto che è stato affidato ad un rapper trentunenne e ad un’imprenditrice digitale di due anni più matura, il compito di parlare ad una fascia di popolazione che effettivamente è più interessata ad ascoltare e a credere ai messaggi dei propri idoli, anziché di chi governa.

Volenti o nolenti il mondo digitale ha stravolto le dinamiche della società.

Un influncer, se lo è davvero – e di certo Fedez e la Ferragni lo sono – assume un ruolo ed un peso inediti, che trova riscontro ai nostri giorni così come mai si sarebbe immaginato in passato. Non dimentichiamo che proprio i Ferragnez, ai tempi della prima ondata di Covid, si erano resi promotori di una raccolta fondi di enorme successo per la costruzione dell’ospedale a Fiera Milano.

Chiara Ferragni, che colleziona follower da tutto il mondo, tra cui importanti nomi dello spettacolo statunitense, a marzo aveva parlato alle star d’oltreoceano avvisandole dello tsunami virale che sarebbe arrivato, invitandole a non sottovalutarlo e a farsi loro stesse promotrici di attenzione nei confronti dell’epidemia.

Insomma, le celebrities del web si stanno assumendo anche l’onere e l’onore che spetta agli uffici stampa del governo e agli autorevoli media tradizionali, i quali usano un linguaggio istituzionale che soprattutto alle nuove generazioni non appartiene.

La decisione di Conte di rivolgersi ai Ferragnez porta con sé una forte dicotomia tra autorevolezza delle istituzioni e consapevolezza che per arrivare ad un’ampia fascia di popolazione, principalmente quella più giovane, è necessario avvalersi di nuovi veicoli e di nuove modalità di comunicazione.

Ormai la forza mediatica di personaggi che, a diverso titolo, riescono a raggiungere milioni di persone sui canali social non può essere ignorata. Finora è stata sfruttata dalle aziende che ne hanno fatto uno strumento di pubblicità; ora è evidentemente il momento della politica che, se fino a qualche tempo fa li snobbava, ora li vede come alleati preziosi. Come si dice: “a mali estremi, estremi rimedi”.

a cura di  Iris Devigili

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza