Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Bresimo: rinvenute dodici carcasse di manze in un dirupo

Pubblicato

-

Nei pressi di Malga Laresè, sul territorio comunale di Bresimo, il personale del Corpo forestale della stazione di Malè ha trovato dodici manze morte di un dirupo.

I capi di bestiame facevano parte di una società agricola dell’Alta Val di Non e stavano pascolando nei pressi di Malga Cortinga,  nel comune di Cavizzana.

All’improvviso però i capi di bestiame sono caduti nel dirupo. L’ipotesi più accreditata sarebbe quella dello scivolamento visto il ripido pendio che caratterizza il luogo. Tra le possibili ipotesi c’è anche la possibilità che la caduta sia stata la conseguenza di una fuga dai grandi predatori della zona: gli orsi o i lupi.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’ordinanza firmata dal sindaco di Bresimo Giuliano Pozzatti si dichiara che è necessario rimuovere le carcasse dal dirupo per evitare problematiche igienico-sanitarie. Dovrò quindi essere il proprietario dell’azienda a rimuovere e smaltire delle carcasse degli animali. Ed i costi non saranno poca cosa.

Quest’anno sono già parecchi i capi di bestiame morti dopo una caduta in dirupi.  La media è quella di una quarantina all’anno, mentre quest’anno il numero è triplicato: sono già 120. E’ quindi forte il sospetto che la presenza dei predatori abbia aumentato considerevolmente tali decessi.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza