Connect with us
Pubblicità

Fiemme, Fassa e Cembra

Il 50 enne di Predazzo arrestato per pedopornografia è ritornato in libertà

Pubblicato

-

L’operaio 50 enne di Predazzo è tornato presso la propria abitazione. L’uomo era stato arrestato con l’accusa di pedopornografia, ma il gup Claudia Mori, colpita dall’atteggiamento dell’uomo ha deciso per la sua libertà.

Come si ricorda iIl sostituto procuratore Maria Colpani aveva chiesto per l’uomo la custodia cautelare in carcere dopo che gli agenti della polizia postale avevano trovato all’interno del suo computer numerose immagini e video di sesso con minorenni.

L’uomo ha detto di essere fortemente pentito di ciò che ha fatto e di essere pronto ad aderire a un programma di rieducazione. Questo atteggiamento gli ha evitato per il momento la galera. Il 50 enne dovrà comunque presentarsi ogni giorno  al comando dei carabinieri.

Pubblicità
Pubblicità

L’operazione molto complessa della Polizia Postale di Venezia coordinata dal Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma , disposta dalla Procura della repubblica presso il Tribunale di Venezia, nell’ambito del contrasto alla pedopornografia online aveva portato all’esecuzione di 16 decreti di perquisizione, arresti e a alla denuncia di altrettanti soggetti, di cui alcuni con precedenti specifici, responsabili di divulgazione, cessione e detenzione di ingente quantità di immagini video e foto pedopornografiche.

Nell’ambito dell’operazione, erano stati arrestati un sessantenne di Mantova, un trentenne di Brescia, un quarantenne di Modena e appunto il cinquantenne operaio di Predazzo per la detenzione di ingente quantità di materiale pedopornografico. Si tratta di impiegati, camerieri, operai.

Alcuni di loro erano persone insospettabili con moglie e figli, che però covavano al loro interno una passione per i minori. Gli uomini erano presenti sulla piattaforma social Kik e si nascondevano dietro i nickname più strani.

Pubblicità
Pubblicità

Gli agenti specializzati hanno dovuto isolare i loro profili e incrociarli con altri dati, fino a raggiungere la loro vera identità. Dovranno ora rispondere dei loro reati di fronte al giudice.

Sono stati sequestrati decine di telefonini e computer, dalla cui perquisizione informatica sono emersi importanti riscontri, sia in ordine al possesso ed allo scambio di materiale pedopornografico, sia in ordine all’appartenenza ai vari gruppi sui social utilizzati per la cessione del predetto materiale.

Le attività di perquisizione, anche informatica, effettuate dal personale della Specialità e coordinate dal Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, hanno fornito riscontri ampiamente positivi, consentendo di appurare il coinvolgimento dei soggetti individuati nel corso delle indagini.

In sede di perquisizione sono stati riscontrati canali TELEGRAM già noti per lo scambio di materiale pedopornografico e connessi anche a casi di Revenge-Porn per cui sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

Il cosi detto Revenge Porn è una pratica talvolta anche descritta come una forma di violenza, abuso psicologico, o abuso sessuale.

La locuzione revenge porn si riferisce genericamente al caricamento di materiale sessuale esplicito per vendicarsi dopo la fine di una relazione, ma talvolta il termine viene utilizzato anche in contesti non propriamente vendicativi, come ad esempio la distribuzione di pornografia senza consenso.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza