Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Tentano l’ennesima estorsione ma ad attenderli ci sono le fiamme gialle. In tre finiscono in manette

Pubblicato

-

La vicenda comincia mesi fa quando un artigiano della Valsugana si invaghisce di una giovane donna.

Sembra vero amore finché la giovane confida all’uomo le sue difficoltà economiche e i suoi mille problemi. L’artigiano innamorato decide di aiutarla prestandole piccole somme e promettendone altre che però poi decide di non versare più. 

È in quel momento che gli amici meridionali della donna cominciano a minacciare l’artigiano che terrorizzato continua a versare soldi come si suol dire a «fondo perduto».  

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver versato decine di migliaia di euro sotto la minaccia di morte dei tre meridionali decide di vuotare il sacco alle forze dell’ordine. Nella giornata di ieri i tre uomini sono tornati per intascare un nuovo pizzo, ma dopo l’ennesima estorsione ad attenderli c’erano le fiamme gialle con le manette.

I tre sono stati tratti in arresto e dovranno rispondere di minacce ed estorsione.  

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza