Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Emergenza Covid, fra poche ore il nuovo Dcpm di Conte: ecco quali sono gli sport vietati

Pubblicato

-


Quali saranno gli sport che verranno vietati con il nuovo Dpcm? Diremo addio alle partite di calcetto? Mancano ormai pochissimi giorni alla data fatidica del 15 ottobre e il governo cerca di chiarire alcuni punti, soprattutto dopo le tante polemiche nate nelle ultime ore. Valentina Dardari oggi su ilGiornale.it cerca di chiarire la possibile posizione del governo giallorosso a poche ore dalla diffusione del nuovo Dcpm che dovrebbe dare un  nuovo giro di vite alla nostra libertà visto l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria in Italia.

Una di queste nuove misure riguarda l’obbligo o meno di indossare la mascherina durante l’attività fisica.

Il Viminale ha chiarito che, sia al parco che negli stadi, durante l’allenamento non sarà obbligatorio indossarla. Comunque tante saranno le limitazioni per chi fa sport. Il ministro della Salute Roberto Speranza vorrebbe vietare tutte le discipline di contatto, a livello amatoriale. Il motivo sarebbe riconducibile al fatto che, durante l’attività fisica, aumenta la diffusione di particelle di saliva che vengono espulse.

Pubblicità
Pubblicità

Addio al calcetto tra amici – Addio quindi a calcio e calcetto con amici e parenti. Ma non solo, non si potrà fare una partita neanche a pallavolo, basket o beach volley. Banditi anche i balli di coppia e quelli di gruppo. Si potrà danzare solo in solitaria.

Il discorso vale sia negli ambienti chiusi che in quelli all’aperto. Anche la boxe e tutte le arti marziali dovranno sottostare al divieto. In precedenza, gli esperti del Comitato tecnico scientifico avevano già fatto richiesta che tali sport, a livello amatoriale, venissero limitati.

Discorso diverso invece per quanto riguarda le partite di tennis e padel. In questo caso infatti i giocatori sono lontani e riescono a mantenere il metro di distanza obbligatorio l’uno dall’altro. Gli sport che possono essere praticati in forma isolata, come il footing, saranno ancora permessi. Le palestre e le piscine non dovrebbero avere altre restrizioni rispetto a quelle che già hanno. Dovranno quindi continuare a seguire le norme già vigenti, quali gli ingressi contingentati e su prenotazione.

Pubblicità
Pubblicità

Gli atleti che vogliono allenarsi, sia i professionisti che non, sia che si tratti di sport individuali che di squadra, potranno farlo a porte chiuse, ovviamente rispettando i protocolli che sono stati emanati dalle proprie Federazioni Sportive. I divieti dovrebbero quindi interessare solo gli sport a livello amatoriale. Con parenti e amici.

Si potrà correre senza mascherina – Nella giornata di ieri è arrivato un chiarimento anche sull’uso della mascherina all’aria aperta. Fare una passeggiata non è considerato uno sport e la protezione deve quindi essere indossata. Una corsa al parco invece sì e quindi non sarà obbligatorio il suo utilizzo. Lo stesso Viminale ha chiarito: “Jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina“. Anche a livello amatoriale sono considerati attività sportiva. Inizialmente però le regole del nuovo Dpcm hanno creato non pochi dubbi.

Nel pomeriggio di ieri non è mancato un lungo dibattito sulla questione, al quale hanno partecipato il Cts, il ministro Speranza e quello dello Sport, Vincenzo Spadafora. Il Comitato scientifico e il ministro della Salute avrebbero voluto vietare anche i campionati dilettantistici e quelli dei settori giovanili. Spadafora naturalmente ha cercato di arrivare a un compromesso. Anche perché, in questo momento il mondo sportivo sta già vivendo un momento non facile in seguito al lockdown. Altre restrizioni darebbero il colpo finale.

Di sicuro, nel prossimo decreto verranno confermate le limitazioni riguardanti gli spettatori. Come riportato da Il Messaggero, anche su questo punto c’è stato da discutere. Nella bozza scritta da Speranza si leggeva: “Per gli eventi e le competizioni sportive riconosciuti dal Comitato olimpico nazionale italiano, dal Comitato italiano paralimpico e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali è consentita la presenza di pubblico, con il numero massimo di 500 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto, ora sono mille e di 100 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi, ad oggi 200”.

Ma sembra che non verrà attuata. Possibile invece che venga fissata una soglia massima di capienza in base alle dimensioni del luogo. In ogni caso, non potranno essere superati i tetti già in vigore. Senza possibilità di deroghe.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]

Categorie

di tendenza