Connect with us
Pubblicità

Trento

Nuove minacce al personale del supermercato ex Tovazzi: situazione insostenibile. IL VIDEO

Pubblicato

-

Continuano le minacce e gli insulti da parte dei “variopinti” personaggi che gravitano nel quadrilatero della Portela nei confronti del personale del supermercato Eurospesa colpevole solo a loro giudizio, di non fargli fare man bassa della merce esposta che dovrebbe  essere invece pagata regolarmente.

Scriviamo “dovrebbe” perché queste persone vorrebbero tutto gratis, vitto, alloggio e vettovaglie comprese. Il loro comportamento innervosisce per l’arroganza e la prepotenza che ormai viene usata regolarmente nei confronti dei  cittadini trentini.

Per l’ennesima volta (la terza in pochi giorni) due africani, senza mascherina che è obbligatoria, dopo essere stati presi con le mani nel sacco iniziano a minacciare verbalmente il personale del supermercato.

Pubblicità
Pubblicità

Vengono costretti a restituire la refurtiva e questo li fa innervosire. Dai video si capisce chiaramente come il personaggio privo di mascherina sia spalleggiato da un secondo che invece la indossa regolarmente.

Quando inizia la discussione si innesca la reazione dei due africani, vestiti alla moda con tanto di cuffie e cellulare, e si intuiscono offese e minacce che non finiscono col l’uscita dal supermercato.

Anzi i due dopo essersi allontanati, tornano sui loro passi e minacciano ulteriormente il povero personale del supermercato che ormai dovrebbe essere definito eroe per i giornalieri episodi che è costretto a subire rischiando spesso anche l’incolumità fisica.

Pubblicità
Pubblicità

Tra gli insulti – come riferito dal personale – non poteva mancare l’accusa di razzismo motivata dal fatto che secondo loro il Covid non esiste e quindi essere obbligati ad indossare la mascherina sarebbe azione razzista.

Ma le forze dell’ordine? Interpellate durante i fatti di ieri pomeriggio, si sono dichiarate disponibili ad intervenire se i due dovessero ripresentarsi.

Troppo poco, perché quello che a questo punto serve, è una presenza fissa di una volante per tutelare il diritto al lavoro in sicurezza dei dipendenti e dei titolari. In questo contesto nel tempo che impiegherebbe una volante ad intervenire, può succedere davvero di tutto e mai come in questo caso, sarebbe meglio prevenire. Una situazione insomma che è diventata insostenibile e che potrebbe sfociare in qualche tragedia. 

Nella sequenza dei 4 video  i due africani mentre rubano dagli scaffali, mentre vengono invitati a lasciare la merce sottratta alla cassa, mentre minacciano ed insultano uscendo dal supermercato per poi nel 4° video ritornare ad insultare e minacciare nuovamente i dipendenti dell’ex Tovazzi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza