Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Smantellati i decreti sicurezza di Salvini: torna tutto come prima, protezione per tutti i migranti e vitto e alloggio gratis

Pubblicato

-

Dopo mesi in cui veniva promessa l’abrogazione dei decreti cosidetti “Salvini”, il governo giallorosso su proposta del presidente del consiglio e del ministro dell’interno Luciana Lamorgese ha dato vita ad un nuovo decreto in materia di immigrazione e sicurezza.

I temi trattati e modificati sono il rilascio del permesso di soggiorno per la sicurezza e protezione dell’individuo straniero, i limiti dell’ingresso delle imbarcazioni clandestine nelle acque territoriali ed il cambiamento delle norme riguardanti la sicurezza sia urbana che virtuale.

Più che un colpo di spugna, quella del governo Conte II sembra una vera e propria “restaurazione”. Su gran parte delle novità previste a suo tempo dai decreti sicurezza voluti da Matteo Salvini, è arrivato un tratto di penna che ha di fatto ripristinato la situazione antecedente a quella delle norme introdotte dal governo gialloverde.

Pubblicità
Pubblicità

In primo luogo sono state tolte le multe contro le navi delle Ong. Nei decreti voluti da Salvini, le sanzioni potevano arrivare anche al milione di Euro, adesso il massimo previsto è di 50.000 Euro. Ma le multe probabilmente non verranno mai applicate, è previsto infatti che in caso di notifica di azione di salvataggio la sanzione non scatta. E se questo punto rientrava tra i rilievi mossi dal Quirinale nell’agosto del 2019, subito dopo la conversione in legge dei decreti, tutto il resto invece è precisa volontà dei giallorossi di rimuovere ogni traccia del passaggio del segretario della Lega dal Viminale.

Per quanto riguarda il divieto di espulsione del migrante e quindi l’assegnazione della protezione internazionale degli stranieri, con il nuovo decreto questa protezione verrà assegnata, oltre a quando c è rischio di tortura, anche in caso di rischio di trattamenti inumani o degradanti e  violazione del diritto privato e familiare; in questi casi verrà loro assegnata la protezione speciale.

Con questo decreto cambieranno anche le ragioni grazie alle quali il permesso di soggiorno verrà convertito in permesso di lavoro; il permesso di lavoro verrà dunque dato anche alle categorie di protezione speciale, calamità, residenza elettiva, acquisto della cittadinanza, attività sportiva, motivi religiosi, assistenza ai minori e lavoro di tipo artistico.

Pubblicità
Pubblicità

Viene anche creato un nuovo sistema di integrazione ed accoglienza che sarà uguale per quanto riguarda i servizi di prima assistenza ma che poi dividerà i migranti fra richiedenti di protezione internazionale e già titolari di protezione i quali avranno maggiori servizi. Quindi è molto probabile che la protezione umanitaria verrà accordata quindi a buona parte delle persone che presenteranno la domanda.

Nelle nuove norme approvate dal governo, è stata prevista la possibilità per il tribunale dei minori di autorizzare l’arrivo del genitore di un minore non accompagnato “per gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico e tenuto conto dell’età e delle condizioni di salute del minore”.

Inoltre, non si potranno espellere migranti se l’azione “determini il rischio di una violazione del diritto alla vita privata e familiare”. Novità anche per i centri per il rimpatrio: si potrà essere trattenuti per un massimo di 90 giorni, a fronte dei 180 precedenti, estensibili di altri 30 se si attende la risposta di uno Stato che ha stipulato con l’Italia un accordo di riammissione.

A sparire è anche un altro caposaldo dei precedenti decreti sicurezza. Se infatti Salvini aveva cancellato i centri Sprar, sostituendoli con i Siproimi dove l’accoglienza veniva data soltanto a chi aveva ottenuto asilo, adesso invece in questi istituti potranno ritornare anche i richiedenti asilo. Per loro è prevista anche la possibilità di iscriversi all’ufficio anagrafe.

Ma se è vero che il nuovo decreto ha ammorbidito le leggi in materia di immigrazione e di assegnazione della protezione, è anche vero che in materia di sicurezza pubblica le norme sono state inasprite.

Sono state infatti rafforzate alcune norme per il contrasto allo spaccio di stupefacenti e per il controllo di alcuni siti web, sono state inoltre aumentate le norme di divieto all’ingresso nei locali ad alcuni individui.

Grazie al decreto verrà reso possibile ai questori poter vietare l’ingresso nei locali pubblici a soggetti che nel corso degli ultimi tre anni abbiano avuto denunce per spaccio di sostanze stupefacenti.

In caso di violazione di questo divieto la pena può arrivare a due anni di carcere e otto mila euro di sanzione.

Per combattere lo spaccio di stupefacenti attraverso il web, il governo utilizzerà il sistema utilizzato per il contrasto alla pedopornografia online .

Con il secondo intervento, si estende il meccanismo dell’oscuramento, già utilizzato per il contrasto alla pedopornografia online, a quei siti che, sulla base di elementi oggettivi, devono ritenersi utilizzati per la commissione di reati in materia di stupefacenti. Vengono anche inasprite le pene per chi viene coinvolto in risse  con un rischio di fino a sei anni di carcere solo per la partecipazione.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Dalle centrali solari, al recente parco eolico: Sudafrica sempre più green e sostenibile
    Sono sempre di più le nazioni in Africa che utilizzano fonti rinnovabili per coprire il fabbisogno di energia, aumentando così la possibilità di sviluppo nel rispetto dell’ambiente. A partire dal sud del continente, dove Btswana e Namibia stanno collaborando alla costruzione di alcune centrali solari con l’agenzia americana Power Africa, per arrivare a guadagnare un […]
  • L’hotel di ghiaccio più grande del mondo, Ice Hotel e il fascino temporaneo dell’arte ghiacciata
    Ogni anno dal 1990 a soli 200 km dal circolo polare articolo, prende vita l‘iconica struttura temporanea che ha fatto del ghiaccio, delle sue immense forme e della natura che lo circonda punto di forza e di incredibile successo. Si tratta dell’Ice Hotel in Svezia, l’hotel di ghiaccio più grande del mondo, che ogni anno […]
  • Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico
    Un progetto nato con un solo obiettivo: battere tutti per sviluppare il treno più veloce al mondo. Si tratta di un progetto molto ambizioso nato nel 2013 da uno scritto di Elon Musk e sviluppato negli anni da diverse realtà tra cui la Virgin. Il treno promette di viaggiare a 1.000 km/h via terra su un […]
  • L’anima del Metallo. Luce e calore in un design d’autore
    L’entusiasmo esplosivo ed elegante di Laura Giorgi non passa inosservato. Dirigente aziendale, mamma, artista partecipa al successo dell’azienda di famiglia, metalcenter con il papà Luciano e la sorella Annalisa. Il suo racconto inizia con dei ricordi: “fin da bambina sento parlare e lavoro nel mondo dei metalli. Di loro mi sono innamorata, come può succedere per […]
  • Nasce il Giardino dei Sensi, il percorso sensoriale per scoprire profumi, sapori e rumori della natura
    Ognuno dei nostri sensi ci regala una visione unica del mondo. Quello che riesce a guidare il nostro inconscio più profondo, legando la sfera emotiva con ricordi e profumi è sicuramente l’olfatto, il più antico e potente dei sensi, l’unico che può aiutare ad acquisire un benessere psicofisico per allentare la tensione. In quest’ottica, è […]
  • Tesla lancia sul mercato una tequila di lusso: l’ultima folle idea di Elon Musk
    Dal colosso Tesla, a Paypal, fino alla rincorsa verso il pianeta rosso con Space X, Elon Musk, noto imprenditore della Silicon Valley,  ha fatto della sua stravaganza, della genialità e della voglia di innovare un marchio di successo, portando sempre sul mercato progetti brillanti e vincenti. Con l’ultima idea ha invece deciso di sorprendere, abbandonando […]
  • Sostenibilità metropolitana, Taipei offre il grattacielo ruotante e autosufficiente: appartamenti disponibili a 30 milioni di dollari
    Oggi come non mai, le grandi metropoli stanno ottimizzando i propri tempi e spazi rinnovando il proprio skyline cittadino con progetti futuristici programmati per essere sostenibili, e alimentati da energie rinnovabili, quindi totalmente ad impatto zero e autosufficienti. In questa visione di architettura verde, Taipei ha costruito un incredibile torre – grattacielo residenziale ecosostenibile: l’Agorà […]
  • Amazon mette in vetrina i big del lusso: arriva la nuova piattaforma “Luxury Store”
    In uno mondo ormai sempre più digitalizzato, il noto colosso dell’ e- commerce, Amazon sta per sbarcare anche sulle piazze più lussuose, lanciando una sua personalissima piattaforma dedicata all’abbigliamento di lusso: Luxury Store. La piattaforma, che dovrebbe debuttare inizialmente negli Usa per poi allagarsi a livello internazionale, ha l’obbiettivo di attrarre i grandi distributori in […]
  • Biologico, settore in continua crescita: nasce il progetto sostenibile “Distretto Bio Sardegna”
    Una parte del settore alimentare finanzia i piccoli imprenditori che hanno fatto del loro terreno e delle loro coltivazioni una filiera sana e controllata: il cibo biologico. La scelta e il consumo del biologico è aumentato esponenzialmente a livello nazionale e internazionale grazie alla vendita dei prodotti a chilometro zero che puntano sull’integrità del prodotto […]

Categorie

di tendenza