Connect with us
Pubblicità

Fisco e condominio

Cos’è e come si gestisce il condominio minimo. obbligo dell’uso delle tabelle millesimi per la ripartizione delle spese

Pubblicato

-

Quando un fabbricato è composto da alcune unità immobiliari di proprietà di due soggetti diversi, nasce la comunione sulle parti e beni comuni e di conseguenza si costituisce il cosi detto “condominio minimo”. Un esempio pratico, per capire bene il concetto è, ad esempio, una casa con tre appartamenti, due di proprietà di Tizio e uno di proprietà di Caio, posti due a piano primo e uno a piano secondo, ciascuno con accesso dal vano scala. Le tre unità hanno la comproprietà del vano scala e la comunione sulle altre parti comuni, fra cui la muratura perimetrale, ed essendo di proprietà di due soli soggetti, ecco che l’immobile ricade nella definizione di “condominio minimo”.

La disciplina del “condominio minimo” è applicata anche al piccolo condominio, cioè quel fabbricato con non più di 8 condòmini, soglia oltre la quale è obbligatorio nominare l’amministratore. Infatti come dispone l’art. 1129 comma 1 del codice civile quando un edificio è di proprietà di più di 8 condomini è obbligatorio nominare l’amministratore e se l’assemblea non vi provvede quest’ultimo è designato dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condòmini (…).

Il “condominio minimo” si costituisce automaticamente mediante il frazionamento (suddivisione) dell’immobile, quindi non servono né maggioranze né delibere assembleari. Pertanto se Tizio vende a Caio un appartamento nella casa dove vive, o che ha costruito, o ereditato ecc, ecco che la proprietà è stata frazionata e quindi si è istituito automaticamente il “condominio minimo”.

Come tutti i condomini, anche il “condominio minimo” è sottoposto alle norme relative alla conservazione delle cose comuni e quindi alla partecipazione dei singoli proprietari alle spese che interessano quegli interventi straordinari o ordinari sulle parti comuni, come ad esempio la tinteggiatura del vano scala, il pagamento dell’energia elettrica per le scala e/o per l’ascensore, la cura del verde, la manutenzione annuale dell’ascensore ecc.

La suddivisione delle spese fra i proprietari deve avvenire utilizzando le tabelle millesimali, le quali rappresentano   gli strumenti di ripartizione delle spese che individuano il valore della singola unità immobiliare in relazione alle parti comuni dello stabile in misura, definita dalla legge, millesimale (art. 68 disp. att. c.c.). Esistono vari tipi di tabelle millesimali, quelle dette di proprietà generale, quelle relative all’ascensore, quella relativa alle scale, ecc, ognuna utilizzata per funzioni e usi specifici.

Infatti per ripartire il costo relativo alla manutenzione annuale dell’ascensore o al consumo di luce per il suo funzionamento non si utilizza la tabella di proprietà generale, ma quella specifica per l’ascensore, la quale, nell’attribuzione dei millesimi per ciascuna unità immobiliare tiene in maggior considerazione, rispetto alla tabella di proprietà generale, l’altezza, ovvero il piano, in cui si trova l’appartamento. Per la ripartizione dei consumi di luce per le scale o la loro pulizia si utilizza la tabella di proprietà generale. Quest’ultima viene utilizzata anche per la suddivisione dei costi per l’assicurazione del fabbricato e il conto corrente.

Anche nel “condominio minimo” le spese necessarie alla conservazione o alla riparazione della cosa comune dovranno essere adottate mediante regolare delibera, assunta dall’assemblea previa regolare convocazione. Per quanto riguarda il funzionamento dell’assemblea (costituzione, validità delle delibere, ecc.), nel condominio minimo valgono le stesse regole del condominio ordinario, con i necessari adeguamenti. Ad esempio, se il codice civile prescrive la regola della maggioranza per le delibere assembleari, in presenza di due soli condomini sarà indispensabile raggiungere l’unanimità (Corte di Cassazione sentenza n. 5329/2017).

Nel caso in cui non fosse possibile raggiungere l’unanimità sarà necessario ricorrere all’autorità giudiziaria, così come previsto dall’art. 1105 del codice civile che afferma testualmente: ”se non si prendono i provvedimenti necessari per l’amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero, se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere all’autorità giudiziaria.”

A cura di Cristina Chemelli – amministratore di condominio

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza