Connect with us
Pubblicità

Fisco e condominio

Cos’è e come si gestisce il condominio minimo. obbligo dell’uso delle tabelle millesimi per la ripartizione delle spese

Pubblicato

-


Quando un fabbricato è composto da alcune unità immobiliari di proprietà di due soggetti diversi, nasce la comunione sulle parti e beni comuni e di conseguenza si costituisce il cosi detto “condominio minimo”. Un esempio pratico, per capire bene il concetto è, ad esempio, una casa con tre appartamenti, due di proprietà di Tizio e uno di proprietà di Caio, posti due a piano primo e uno a piano secondo, ciascuno con accesso dal vano scala. Le tre unità hanno la comproprietà del vano scala e la comunione sulle altre parti comuni, fra cui la muratura perimetrale, ed essendo di proprietà di due soli soggetti, ecco che l’immobile ricade nella definizione di “condominio minimo”.

La disciplina del “condominio minimo” è applicata anche al piccolo condominio, cioè quel fabbricato con non più di 8 condòmini, soglia oltre la quale è obbligatorio nominare l’amministratore. Infatti come dispone l’art. 1129 comma 1 del codice civile quando un edificio è di proprietà di più di 8 condomini è obbligatorio nominare l’amministratore e se l’assemblea non vi provvede quest’ultimo è designato dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condòmini (…).

Il “condominio minimo” si costituisce automaticamente mediante il frazionamento (suddivisione) dell’immobile, quindi non servono né maggioranze né delibere assembleari. Pertanto se Tizio vende a Caio un appartamento nella casa dove vive, o che ha costruito, o ereditato ecc, ecco che la proprietà è stata frazionata e quindi si è istituito automaticamente il “condominio minimo”.

Come tutti i condomini, anche il “condominio minimo” è sottoposto alle norme relative alla conservazione delle cose comuni e quindi alla partecipazione dei singoli proprietari alle spese che interessano quegli interventi straordinari o ordinari sulle parti comuni, come ad esempio la tinteggiatura del vano scala, il pagamento dell’energia elettrica per le scala e/o per l’ascensore, la cura del verde, la manutenzione annuale dell’ascensore ecc.

La suddivisione delle spese fra i proprietari deve avvenire utilizzando le tabelle millesimali, le quali rappresentano   gli strumenti di ripartizione delle spese che individuano il valore della singola unità immobiliare in relazione alle parti comuni dello stabile in misura, definita dalla legge, millesimale (art. 68 disp. att. c.c.). Esistono vari tipi di tabelle millesimali, quelle dette di proprietà generale, quelle relative all’ascensore, quella relativa alle scale, ecc, ognuna utilizzata per funzioni e usi specifici.

Infatti per ripartire il costo relativo alla manutenzione annuale dell’ascensore o al consumo di luce per il suo funzionamento non si utilizza la tabella di proprietà generale, ma quella specifica per l’ascensore, la quale, nell’attribuzione dei millesimi per ciascuna unità immobiliare tiene in maggior considerazione, rispetto alla tabella di proprietà generale, l’altezza, ovvero il piano, in cui si trova l’appartamento. Per la ripartizione dei consumi di luce per le scale o la loro pulizia si utilizza la tabella di proprietà generale. Quest’ultima viene utilizzata anche per la suddivisione dei costi per l’assicurazione del fabbricato e il conto corrente.

Anche nel “condominio minimo” le spese necessarie alla conservazione o alla riparazione della cosa comune dovranno essere adottate mediante regolare delibera, assunta dall’assemblea previa regolare convocazione. Per quanto riguarda il funzionamento dell’assemblea (costituzione, validità delle delibere, ecc.), nel condominio minimo valgono le stesse regole del condominio ordinario, con i necessari adeguamenti. Ad esempio, se il codice civile prescrive la regola della maggioranza per le delibere assembleari, in presenza di due soli condomini sarà indispensabile raggiungere l’unanimità (Corte di Cassazione sentenza n. 5329/2017).

Nel caso in cui non fosse possibile raggiungere l’unanimità sarà necessario ricorrere all’autorità giudiziaria, così come previsto dall’art. 1105 del codice civile che afferma testualmente: ”se non si prendono i provvedimenti necessari per l’amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero, se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere all’autorità giudiziaria.”

A cura di Cristina Chemelli – amministratore di condominio

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza