Connect with us
Pubblicità

Politica

Consiglio provinciale: fumata nera per l’elezione del nuovo vicepresidente

Pubblicato

-

Il Consiglio provinciale ha affrontato poco fa il tema delle recenti dimissioni di Alessandro Olivi da vicepresidente dell’assemblea legislativa, procedendo alla presa d’atto, che per regolamento deve avvenire nella prima seduta utile.

Il presidente Walter Kaswalder ha ringraziato il vicepresidente dimissionario per il lavoro svolto in Ufficio di Presidenza. Lo stesso Olivi ha poi spiegato ai colleghi la propria scelta.

“Le istituzioni – ha detto – vengono prima dei partiti e dei nostri progetti personali, vanno rispettate e non sono luoghi da abitare con ingordigia o egoismo. Mi sono dimesso per preservarle da ogni baruffa politica o speculazione. “Come sapete, il mio studio legale aveva chiesto in modo trasparente la misura di compensazione prevista da legge provinciale per la crisi Covid. Mi sono dispiaciuto per non aver vigilato su questo passaggio, che comportava aspetti di opportunità. Ho subito rinunciato alle somme in questione, poi però ho sentito crescere comunque un clima aggressivo e di contrapposizione politica, per cui ho deciso di dare un segnale semplice ma utile, le dimissioni. Che tra l’altro mi restituiscono piena libertà come consigliere provinciale”.

Pubblicità
Pubblicità

Stamane non è seguita – alla presa d’atto delle dimissioni – l’elezione suppletiva del nuovo vicepresidente, che presenza dei due terzi dell’aula e voto favorevole (segreto) della maggioranza assoluta dei 35 componenti il Consiglio.

Alessandro Savoi ha osservato che la proposta per il vicepresidente deve venire dalle minoranze e che invece non c’è da rimettere in discussione il ruolo presidenziale. Va rivisto piuttosto – ha aggiunto – il meccanismo per cui le opposizioni vantano la maggioranza (3 su 5) in Ufficio di Presidenza, un dato di fatto che è stato usato per tenere in scacco con sporchi giochi di palazzo chi sta governando la Provincia.

Ugo Rossi ha ringraziato Olivi per il suo operato da vicepresidente e ha ribattuto seccamente a Savoi che nessuno sta facendo giochi e giochetti. La minoranza fa una legittima azione politica e ha fin qui garantito in toto la funzionalità dell’ente attraverso il suo Ufficio di Presidenza. Circa l’elezione del nuovo vicepresidente, il capogruppo ha detto che occorre un’intesa tra schieramenti politici e che per raggiungerla serve un’espressione ufficiale della maggioranza anche circa la volontà di confermare o modificare le diverse figure del vertice consiliare.

Pubblicità
Pubblicità

Sara Ferrari ha confermato che permane la sfiducia verso il presidente del Consiglio e che per questo non ci sono le condizioni per limitarsi in modo quasi automatico a un semplice avvicendamento alla vicepresidenza.

Filippo Degasperi ha voluto a sua volta smentire Savoi, rivendicando che si è sempre garantita l’operatività dell’Ufficio di Presidenza, pur con le necessarie cautele e attenzioni. Nulla è rimasto sospeso o bloccato.

Roberto Paccher ha ripetuto che il presidente c’è e non si discute, si tratta invece di eleggere il vicepresidente, sul nome del quale deve venire un’indicazione dalla minoranza.

Il presidente Kaswalder ha infine rinviato l’elezione suppletiva, rassicurando comunque sul fatto che il Consiglio provinciale può lavorare pienamente anche in vacanza del ruolo di vicepresidente.

Designazione, su indicazione delle minoranze consiliari, di un componente del comitato tecnico-scientifico dell’Istituto di statistica della provincia di Trento: l’aula ha infine votato a scrutinio segreto Chiara Tomasi per questo ruolo in Ispat. La docente dell’Università di Trento è stata proposta convintamente dal gruppo di Futura 2018 per la sua indubbia qualificazione tecnica. 13 i voti favorevoli.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]

Categorie

di tendenza