Connect with us
Pubblicità

Trento

Covid 19 e lupi al centro della 51esima Conferenza dei capi di governo di Arge Alp

Pubblicato

-

Si è tenuta oggi a Salisburgo la 51esima Conferenza dei capi di governo di Arge Alp, la Comunità di lavoro delle regioni alpine di cui fanno parte 10 regioni di 4 Paesi: Austria, con i Länder Tirolo, Salisburgo e Vorarlberg; Germania, con il Libero Stato della Baviera; Italia, con le regioni Lombardia, Provincia Autonoma di Trento e Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige; Svizzera, con i Cantoni Grigioni, Ticino e San Gallo.

Per il Trentino ha partecipato in videoconferenza il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, assieme alla responsabile del Servizio grandi eventi e relazioni esterne Marilena Defrancesco. Al centro dei lavori, in primo luogo, la pandemia di Coronavirus. L’Arge Alp ha adottato a questo proposito una Dichiarazione che impegna i soggetti aderenti a ricercare un approccio comune, fondato sui dati e parametri oggettivi, in particolare per quanto riguarda le eventuali limitazioni alla libertà di spostamento da un territorio all’altro e i blocchi ai confini.

Il vicepresidente della Provincia è intervenuto sulla Dichiarazione avente per oggetto il ritorno del lupo, sottolineando come l’agricoltura e la pastorizia di montagna vadano difese e valorizzate, nel quadro di una strategia complessiva per la lotta allo spopolamento delle alte quote.

Pubblicità
Pubblicità

Questa difesa, se necessario, deve passare anche attraverso una revisione della direttiva europea Habitat, le cui tutele risultano essere oggi eccessive, considerato che il lupo non può più essere considerato una specie “a rischio estinzione”.
Da oggi la presidenza della Conferenza di Arge Alp passa da Salisburgo alla Lombardia, per la durata di un anno.

In apertura della Conferenza è stata eseguita la nuova fanfara di Arge Alp, vincitrice di una competizione a cui hanno partecipato 41 compositori. Il 1° premio è andato a Valentin Gasser, altoatesino. Altri due riconoscimenti sono stati assegnati a Christian Tschuggnall del Land Tirolo e al trentino Sebastiano De Salvo. Il riconoscimento a De Salvo ha sottolineato “l’originalità e lo spirito innovativo della composizione”, capace di andare oltre le formule consuetudinarie pur nel rispetto della tipica musicalità alpina. Nella composizione “non mancano i riferimenti alla tradizione, con passaggi che ricordano alcuni temi fiabeschi, e una citazione ritmico melodica che rimanda alle prime note della Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler”.

A seguire, l’approvazione di una dichiarazione riguardante la “Cooperazione per la lotta alla pandemia di Covid-19 nell’Arco Alpino”. L’Arge Alp si impegna ad adottare nel suo spazio tutte le misure necessarie per prevenire la diffusione del virus. In merito ai viaggi e alle limitazioni alle frontiere la discussione è stata molto serrata, con la Baviera più orientata a difendere la necessità di porre, ove necessario, delle limitazioni agli ingressi dalle regioni più colpite dalla pandemia.

Pubblicità
Pubblicità

L’auspicio finale contenuto nel documento, frutto delle necessarie mediazioni, è che venga valorizzato un approccio anche regionale oltre che nazionale, che tenga conto delle diverse situazioni e non determini chiusure o restrizioni alla libertà di movimento ingiustificate. Al tempo stesso, è stata auspicata una ancora maggiore collaborazione interregionale e transfrontaliera e un efficace scambio di informazioni e buone pratiche, al fine di prendere decisioni quanto più possibili oggettive e fondate sui dati e parametri condivisi. Tutto ciò senza dimenticare ovviamente che la pandemia è ancora in corso e che va contrastata con misure adeguate ed efficaci. Il tema sarà anche al centro di un convegno che verrà organizzato durante la presidenza lombarda di Arge Alp.

Si è passati quindi a discutere una Dichiarazione sulla minaccia all’agricoltura e all’alpeggio di montagna rappresentata dai grandi predatori e in particolare dal ritorno incontrollato dei lupi alle alte quote. In essa si chiede all’Unione europea di stanziare risorse ad hoch per finanziare misure di protezione delle greggi, un monitoraggio europeo della presenza dei lupi nelle Alpi e una riduzione della tutela prevista dalla direttiva Habitat, considerato che il lupo non può più essere considerato una specie a rischio di estinzione.

Nel documento è stata auspicata una gestione comune del problema, nel rispetto però delle specificità territoriali (faunistiche, economiche e così via). Il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento ha ricordato che il Trentino è fortemente preoccupata per la presenza dei grandi carnivori, che stanno creando problemi crescenti all’agricoltura di montagna. E’ importante quindi che Arge Alp prenda posizione al fine di salvaguardare l’agricoltura e la zootecnia alle alte quote. In altri territori, come gli Appennini, le attività umane tradizionali hanno progressivamente abbandonato la montagna.

Nelle regioni alpine, invece grazie anche alle attenzioni riservate loro, in termini di aiuto pubblici, servizi e quant’altro, hanno continuato a mantenere la loro presenza, generando benefici anche per il paesaggio e l’indotto turistico. Il Trentino, come sottolineato ancora dal vicepresidente, vuole continuare su questa strada, chiedendo che la gestione del problema venga affidata alle regioni, pur all’interno di una cornice uniforme.

Infine, la Conferenza ha approvato una risoluzione sul turismo sostenibile di qualità nell’arco alpino, nel quale, ancora una volta, accanto alle altre questioni specifiche, è ritornato il tema della salute, con riferimento ai flussi turistici che scelgono come meta le regioni della Comunità di lavoro.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Il futuro abbraccia l’ecologia e la natura: anche in Italia spopola la moda delle Tiny House
    Sono conosciute come le” Students Tiny house talk”, ovvero 10 metri quadrati di vivere ecosostenibile. Si tratta di tipiche casette svedesi completamente costruite in legno dal design moderno e pensate inizialmente per ospitare universitari. L’efficienza energetica e l’impronta ecologia sono l’aspetto fondamentale di queste abitazioni che puntano a minimizzare al massimo le emissioni di carbonio […]
  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]

Categorie

di tendenza