Connect with us
Pubblicità

Trento

Il Covid rivela a tutti l’inefficienza e i problemi della scuola: a due settimane dalla riapertura ancora professori mancanti e norme incerte

Pubblicato

-

La scuola è cominciata già da due settimane ma i problemi continuano a persistere: mancano ancora gli insegnanti, le norme sono incerte e molte regole vengono disattese in una situazione che oggettivamente è difficile e del tutto nuova da affrontare

Andando ad analizzare la giornata tipica di uno studente, si parte la mattina viaggiando all’interno di unautobus generalmente sovraffollato, si arriva a scuola camminando senza mascherina e davanti alla scuola ci si ferma a parlare con i compagni o a fumare una sigaretta in compagnia. Dopo la sigaretta mattutina gli studenti si suddividono e devono accedere alla scuola da porte diverse in base alla zone in cui la loro classe si trova, naturalmente all’entrata tutti in fila uno attaccato all’altro per aspettare il proprio turno di misurare la temperatura.

Dopo aver scoperto se si ha la febbre oppure no, è il momento di entrare in classe; ci si siede sul banco nella teoria distanziato un metro da quello degli altri  con cui prima stavi parlando dell’uscita fatta il sabato sera e a questo punto ci si può togliere la “museruola”. Arrivano poi i professori che devono stare all’interno di un’area circoscritta con del nastro adesivo che alcuni (studenti e professori inclusi) chiamano recinto.

Pubblicità
Pubblicità

A questo punto gli studenti più fortunati (o sfortunati a secondo della visione) cominciano a fare lezione; i più sfortunati invece si trovano senza professore poiché come sempre ma in particolar modo quest’anno all’inizio dell’anno mancano insegnanti e alcuni studenti devono ancora cominciare a fare lezione.

Questo è il caso di Francesco di un’istituto tecnico informatico nel quale l’insegnante della sua materia d’indirizzo è arrivato solo ieri. Ma oltre alla disorganizzazione di tipo  gestionale, il Covid ha accentuato la mancanza di strumenti della scuola italiana. Su questo il ministero guidato dall’Azzolina può e deve migliorare. Ma l’organizzazione della scuola, lo sappiamo bene, è iniziata in grave ritardo.

Nelle scuole manca innovazione, si è rimasti fermi alla penna ed al calamaio e alle materie e ai metodi d’insegnamento di tipo arcaico. Sarebbe inoltre bene spendere due parole per quanto riguarda le verifiche;  i professori giustamente hanno subito cominciato a fare dei test alle classi, il problema attuale a causa del Coronavirus è che per protocollo anche le verifiche devono restare svariate giornate in quarantena all’interno di teche fatte ad hoc.

Pubblicità
Pubblicità

Ma quale potrebbe essere la soluzione di igienizzarsi continuamente le mani, di mettere le prove in quarantena quattro giorni, correggerle, rimetterle in quarantena e poi riconsegnarle?

Semplicemente l’utilizzo del computer che tra l’altro eviterebbe anche agli insegnanti di doversi dannare cercando di decifrare delle grafie a dir poco oscene.

Ma i computer all’interno delle scuole sono quasi un’utopia, o non ci sono oppure quando bisogna fare una verifica è necessario aspettare mezz’ora che i tecnici portino gli strumenti, un’altra decina di minuti per distribuirli e un paio di minuti per collegarli ad internet ed al server  per evitare le copiature da parte degli studenti più scaltri.

Sarà anche interessante capire quest’anno come si svolgerà l’alternanza scuola lavoro e come faranno gli studenti di quinta quest’anno a recuperare le ore perse a causa della pandemia.

Per ora nessuna notizia al riguardo. Insomma, il Covid ha fatto emergere la necessità di un’istruzione pubblica più moderna, tecnologica e di un’organizzazione più efficiente e volenterosa. 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza