Connect with us
Pubblicità

Trento

Braccato dalla polizia locale ingerisce 24 ovuli di droga. 21 enne nigeriano arrestato e ricoverato al santa Chiara

Pubblicato

-

Ieri poco dopo mezzogiorno agenti del Nucleo Civico della Polizia Locale di Trento nel corso dei controlli in borghese in piazza Dante per la prevenzione ed il contrasto del degrado urbano e la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti notavano un soggetto che arrivava all’interno del parco e si dirigeva verso via Vannetti, seguito da diverse persone note in quanto dedite al consumo di sostanze stupefacenti.

Insospettiti, gli agenti provvedevano ad osservare a debita distanza i movimenti del soggetto – un nigeriano di anni 21, residente in Veneto – e lo coglievano in flagranza di reato mentre cedeva in via Romagnosi ad uno dei tossicodipendenti una pallina di cellophane.

Gli agenti fermavano il soggetto e notavano chiaramente, nonostante questi indossasse una mascherina, che lo stesso deglutiva qualcosa. Dall’esperienza maturata hanno immediatamente sospettato che avesse ingerito altre dosi di stupefacente che deteneva in bocca per sottrarsi ad eventuali controlli o perquisizioni da parte delle Forze dell’Ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Gli agenti recuperavano la pallina appena ceduta e si portavano presso il Comando di Via Maccani dove accompagnavano il cittadino extracomunitario per ulteriori controlli.

Dalle analisi effettuate tramite i narcotest in dotazione la pallina recuperata conteneva eroina e lo straniero risultava in possesso di 85 euro in contanti, delle quali non era in grado di giustificare la provenienza e quindi presumibilmente provento dell’attività di spaccio. Denaro e stupefacente venivano immediatamente sequestrati.

Il nigeriano manifestava segni evidenti di nervosismo ed agitazione e gli agenti, considerata la modica quantità di denaro rinvenuta e forti dell’esperienza acquisita, sospettavano che avesse ingerito le altre dosi nell’immediatezza del fermo.

Pubblicità
Pubblicità

Decidevano quindi – sia al fine di reperire eventuale altro stupefacente che per la tutela della sua salute che poteva venire gravemente compromessa in caso di rottura degli ovuli deglutiti – di trasportare con urgenza il soggetto presso l’Ospedale Santa Chiara di Trento dove veniva sottoposto ad esami radiologici che evidenziavano la presenza di corpi estranei presenti lungo l’intestino, che per forma e dimensioni erano compatibili con l’ovulo sequestrato.

Alla luce del referto radiologico il soggetto veniva dichiarato in stato di arresto ed il Pubblico Ministero, tempestivamente informato, ne disponeva la custodia presso l’ospedale fino all’espulsione degli ovuli.

L’extracomunitario veniva quindi ricoverato in stato di arresto presso il reparto chirurgia, al fine di garantire un tempestivo intervento dei sanitario qualora dovessero insorgere complicazioni.

Nel corso della notte gli agenti recuperavano 24 ovuli che analizzati risultavano contenere anch’essi eroina e venivano posti anch’essi sotto sequestro. Ma poiché da nuove indagini radiologiche emergeva che l’extracomunitario ne aveva ancora all’interno dell’intestino egli rimaneva piantonato presso il reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall’ospedale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza