Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ecco i Consigli comunali di Cles, Predaia, Ville d’Anaunia e Borgo d’Anaunia

Pubblicato

-

Da sinistra Mucchi, Cova, Valentini e Graziadei: saranno loro a guidare i Comuni di Cles, Predaia, Ville d'Anaunia e Borgo d'Anaunia

Con le votazioni di domenica e lunedì, i cittadini hanno deciso chi sarà a guidarli per i prossimi 5 anni in qualità di sindaco. Ma hanno anche scelto chi comporrà il Consiglio comunale.

Andiamo a vedere nel dettaglio come saranno composti i Consigli dei Comuni più popolosi della Val di Non, in attesa di capire chi sarà il primo cittadino di Novella tra Alessandro Rigatti e Donato Preti, che si affronteranno al ballottaggio tra 10 giorni.

A CLES METÀ CONSIGLIO È DEL PATT – Nel capoluogo noneso, dove è stata confermata la fiducia al sindaco Ruggero Mucchi che ha ottenuto il 71,65% delle preferenze (contro il 28,35% di Carmen Noldin), il Patt ha fatto la voce grossa conquistando il 50,9% dei voti e 9 seggi in Consiglio comunale.

Pubblicità
Pubblicità

Alla lista “Passione Clesiana” (11,9%) spettano 2 seggi, uno va invece a “Cles Futura” (10,9%).

Le squadre a sostegno della candidatura di Noldin, “Siamo Cles” con il 14,4% e “Insieme per Cles” con l’11,8%, avranno invece 2 seggi a testa.

Il Consiglio comunale, oltre a Mucchi e Noldin, sarà quindi composto da: Aldo Dalpiaz (512 voti), Massimiliano Max Girardi (412), Fabrizio Leonardi (278), Adriano Taller (198), Stella Menapace (188), Francesca Endrizzi (162), Cristina Marchesotti (118), Simona Malfatti (93) e Andrea Iddau (92) del Patt, Diego Fondriest (153) e Massimiliano Max Fondriest (47) di “Passione Clesiana”, Amanda Casula (64) di “Cles Futura”, Marco Cattani (89) e Claudio Taller (79) di “Siamo Cles”, Luciano Bresadola (89) e Giuseppina Giusy Gasperetti (56) di “Insieme per Cles”.

Pubblicità
Pubblicità

PREDAIA NEL SEGNO DELLE DONNE – Predaia si tinge di rosa. Oltre al sindaco Giuliana Cova, infatti, che ha battuto Loris Odorizzi conquistando il 60,59% dei voti (contro il 39,41% del suo avversario), anche le tre candidate più votate sono donne: Ilaria Magnani, Debora Helfer e Raffaella Falduti (terza a pari merito con Stefano Brida).

Per quanto riguarda i seggi in Consiglio, 11 spettano alla lista unica a sostegno di Giuliana Cova “Predaia in Comune” (61,59%), mentre gli altri 5 sono da spartire tra le due liste di Odorizzi: 3 se li è aggiudicati “Identità Predaia” (25,47%) e 2 vanno a “Predaia Giovane” (12,95%).

Il Consiglio comunale, oltre a Cova e Odorizzi, sarà quindi composto da: Ilaria Magnani (353 voti), Debora Helfer (244), Stefano Brida (243), Raffaella Falduti Cristoforetti (243), Aldo Chini (216), Mauro Schwarz (212), Aldo Webber (211), Gualtiero Walter Rizzardi (203), Stefano Zadra (201), Giancarlo Melchiori (191) e Mariano Larcher (190) di “Predaia in Comune”, Marco Gilli (215), Alberto Corazzolla (213) e Alice Brida (168) di “Identità Predaia”, Andrea Preti (186) e Martina Zadra (107) di “Predaia Giovane”.

NIENTE MINORANZA A VILLE D’ANAUNIA – Scampato il pericolo legato al quorum, il primo cittadino di Ville d’Anaunia  Samuel Valentini, unico candidato sindaco in corsa, si troverà a guidare un Comune senza minoranza. Tutti i consiglieri comunali eletti appartengono infatti alla sua lista “Obiettivo Sviluppo”.

Il Consiglio comunale di Ville d’Anaunia, oltre al sindaco Valentini, sarà quindi formato da: Monica Marinelli (267 voti), Giuliano Ghezzi (193), Giordano Bruni (190), Paola Slanzi (182), Darma Waldner (179), Alessia Odorizzi (179), Felice Pinamonti (152), Arianna Leonardi (143), Marco Santini (141), Gianluca Leonardi (121), Fausto Pallaver (116), Donatella Pizzolli (115), Lauro Paoli (102), Riccardo Torresani (96), Diego Santini (91), Mirco Zanolini (90) e Andrea Cicolini (85).

IL PRIMO CONSIGLIO COMUNALE DI BORGO D’ANAUNIA – In cima alla Val di Non si è votato il primo Consiglio comunale di Borgo d’Anaunia, Comune nato ufficialmente il 1° gennaio di quest’anno, che sarà guidato dal sindaco Daniele Graziadei.

Il sindaco uscente di Fondo ha avuto la meglio di Paola Marches (60,72% contro 39,28%). Alla lista “Castelfondo Fondo Malosco – Impegno Comune” spettano dunque 9 seggi, gli altri 4 sono appannaggio della lista “Civica Futuro Comune”.

Il Consiglio comunale di Borgo d’Anaunia, oltre a Graziadei e Marches, sarà quindi formato da: Walter Clauser (213 voti), Paolo Genetti (173), Paolo Ianes (117), Michele Genetti (89), Nadia Pilati (89), Mattia Covi (60), Gianluca Morandi (55), Stefano Endrighi (53) e Flavio Gius (49) di “Castelfondo Fondo Malosco – Impegno Comune”, Oscar Piazzi (140), Gianluigi Bertol (94), Simone Zambotti (67) e Monica Dallachiesa (55) di “Civica Futuro Comune”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza