Connect with us
Pubblicità

Politica

Il candidato di Trento Futura Marco Ferrari non teme La Voce del Trentino: “Per una politica del dialogo”

Pubblicato

-

A poche ore dalle elezioni comunali, Marco Ferrari, professionista in tecniche ambientali nonché candidato con l’associazione di centrosinistra TRENTO FUTURA, si racconta in esclusiva alla redazione della Voce del Trentino.

Tecnico ambientale ed ambientalista. Così si definisce Ferrari, tenendo a specificare come i due suffissi, apparentemente in ripetizione tra loro, siano invece del tutto indipendenti e non per forza complementari. Dalle competenze pensa infatti si possano trarre soluzioni oculate e incidenti nella materia presa in esame, ma che tuttavia, solo attraverso una passione scaturita dai sentimenti, si creino l’energia e la forza necessarie al compimento dell’impegno preso.

Le criticità, afferma Ferrari, nascono quando viene a mancare una sola delle due componenti: passione o competenze. Ma ciò che maggiormente può colpire di Marco Ferrari, oltre la sua trasparenza e semplicità, rimane la disponibilità al dialogo nei confronti della redazione di La Voce del Trentino “essendo un canale d’informazione dall’estrazione politica opposta alla sua posizione di candidato”. Rivolgiamo dunque alcune domande per comprendere le intenzioni dello stesso Marco Ferrari.

Pubblicità
Pubblicità

Non crede sarà motivo di critiche a suo danno questo avvicinamento ad un giornale tipicamente di centrodestra?

“Penso anzi dovrebbe far riflettere tutte quelle persone (di destra come di sinistra) le quali sono spesso talmente chiuse, nel loro senso di appartenenza ad un partito, da perdere di vista l’importanza del confronto e del dialogo costruttivo.

Il confronto è sempre costruttivo, lo scontro mai!“.

Pubblicità
Pubblicità

Dunque riguardo ai vivaci scambi di opinioni tra la redazione de La Voce del Trentino ed esponenti del suo partito che ne pensa?

“Personalmente sento di poter affermare come, ogni politico, prima ancora di essere persona di pubblica carica, sia un uomo o una donna, dunque con umani e naturali limiti, ma al contempo illimitate responsabilità. Detto ciò auspicherei che ogni consigliere, comunale e provinciale, come ogni giornalista (indipendentemente dallo schieramento socio-politico), continuassero ad assumersi le proprie responsabilità e che episodi di singoli rappresentanti non intaccassero i valori e la reputazione di altri singoli. Così come ciò che arriverà dalla mia voce o dalla mia penna sarà sola responsabilità della mia bocca e della mia mano“.

Come è capitato il suo avvicinamento alla nostra redazione?

“Per caso ho avuto modo di incontrare e conoscere il vostro nuovo Direttore, Elisabetta Cardinali, la quale, nei miei riguardi, si è rivelata una professionista imparziale, nonostante l’orientamento del suo giornale, oltre che una donna di grande cultura. Sono infatti convinto che riuscirà a dare un importante contributo e lancio positivo alla vostra redazione. Questo stesso articolo ne è una prova inconfutabile, oltre che la dimostrazione di un’onesta’ morale che forse solo lei, in Trentino ed in uno schieramento politico ben delineato (diverso dal mio), ha avuto il coraggio di esternare.  Come tra me ed il direttore del vostro giornale possono coesistere dialogo, apertura, e rispetto reciproco, auspico ciò possa avvenire presto tra gli esponenti dei diversi partiti. Affinché si possa convivere bene anche senza condividere tutto, come in ogni buona famiglia“.

Qualora fosse eletto in Consiglio comunale a Trento su quali tematiche desidererebbe maggiormente spendersi?

“Essendo un ricercatore in ambito ambientale sicuramente intendo continuare a dedicare buona parte del mio tempo ed energie in tal senso, tuttavia non voglio limitarmi in generale. In questo momento, anche a Trento ed in Trentino, tutto ciò che riguarda la salute, il lavoro ed il sociale in senso ampio, ha bisogno di svolte ed azioni concrete, dunque di persone altrettanto concrete perché molti, me compreso, sono stufi delle chiacchiere aride e sterili di alcuni nostri rappresentanti. Al di là dell’ambito preso in causa, occuparsi di tematiche pubbliche dovrebbe essere sempre inteso come un servizio ed una missione, non un privilegio oppure una carriera”.

Le andrebbe di concludere esponendo almeno un motivo della sua decisione di candidarsi? 

“In primis ho il desiderio di abbattere le infantili e antiquate barriere che ancora oggi dividono ed influenzano negativamente i diversi esponenti dei partiti, perché questo è un limite che sta allungango sempre più le tempistiche della politica. Ed oggi, più di prima, la società ha bisogno di soluzioni rapide e concrete. Come molti cittadini, anch’io sono arrivato ad un punto di delusione tale – nei riguardi della politica – che però mi ha spinto, anziché a lamentarmi, a candidarmi“.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza