Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Dieselgate Volkswagen: facciamo il punto

Pubblicato

-

Volkswagen chiude in Germania, dopo un contenzioso di cinque anni, un accordo stragiudiziale con l’associazione di consumatori tedeschi Vzbv per un risarcimento totale di 830 milioni di euro a valere su 260 mila veicoli coinvolti. La composizione amichevole chiude, in anticipo, un processo che si sarebbe protratto fino al 2023.

Ricordiamo, ai lettori, che il Dieselgate è scoppiato nel 2015 quando si è scoperto che, per superare i test di omologazione, Volkswagen aveva manipolato il software delle centraline dei motori di alcune autovetturee dichiarato emissioni, di scarico in ambiente, decisamente inferiori rispetto a quelle reali.

Agli automobilisti tedeschi che hanno acquistato un’auto del gruppo VW con motore Diesel Euro 5 tipo EA 189 andranno risarcimenti tra i 1.350 e i 6.257 euro a seconda del modello e dell’età del veicolo. Questo accordo dà speranza agli automobilisti europei, in possesso di un’auto col motore incriminato, che hanno in corso nel proprio Paese una causa risarcitoria per lo scandalo Dieselgate.

Pubblicità
Pubblicità

Negli Stati Uniti, invece, il gruppo Volkswagen è stato obbligato dalla giustizia americana a risarcire 10 miliardi di dollari a 480 mila clienti, pari al costo integrale d’acquisto dei veicoli. Sommando all’importo dei risarcimenti il costo delle spese legali sono stati superati i 25 miliardi di dollari.

Anche in Italia, ed in particolar modo nella nostra provincia, sono tanti gli automobilisti che hanno acquistato auto del gruppo VW equipaggiate con i motori 2.0 e 1.6 Tdi EA 189 dal 2009 in poi. I modelli, che montano l’EA 189, sarebbero in tutto 20: otto con il marchio Audi (A1, A3, A4, A5, A6, TT, Q3 e Q5); tre con il marchio Seat (Leon, Altea e Alhambra); tre con il marchio Skoda (Yeti, Octavia e Superb) e sei con il marchio Volkswagen (Golf, Passat, Maggiolino, Sharan, Tiguan e Touran).

Sono potenzialmente coinvolti anche i veicoli commerciali come Caddy e il Multivan Volkswagen.

Pubblicità
Pubblicità

In Italia è in corso la class action contro il gruppo Volkswagen, promossa dall’associazione consumatori Altroconsumo, che vede ben 76 mila adesioni su tutto il territorio nazionale, purtroppo, però siamo ancora in attesa dei tempi lunghi della giustizia italiana. L’8 maggio 2019 si è svolta l’ultima udienza al tribunale di Venezia, che era già stata rimandata il 9 dicembre 2018.

Da quest’ultima udienza però non è emersa alcuna novità, in merito ai risarcimenti, perché il Giudice ha chiesto di acquisire nuovo materiale.

Nel frattempo, il Tar Lazio ha respinto il ricorso di Volkswagen contro la sanzione di 5 milioni di euro inflitta dall’Antitrust alla casa tedesca per lo scandalo Dieselgate nell’agosto del 2016 e ciò fa ben sperare che i 76 mila ricorrenti italiani possano ottenere, prima o poi, il risarcimento del 15% sul prezzo d’acquisto dell’auto.

Mentre lo scorso aprile la procura di Verona ha archiviato il procedimento contro VW promosso dal Codacons, è ancora in piedi la class action promossa da Altroconsumo al tribunale di Venezia, anche se a causa del Covid-19 non si sa ancora quando si terrà la prossima udienza.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza