Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Dieselgate Volkswagen: facciamo il punto

Pubblicato

-

Volkswagen chiude in Germania, dopo un contenzioso di cinque anni, un accordo stragiudiziale con l’associazione di consumatori tedeschi Vzbv per un risarcimento totale di 830 milioni di euro a valere su 260 mila veicoli coinvolti. La composizione amichevole chiude, in anticipo, un processo che si sarebbe protratto fino al 2023.

Ricordiamo, ai lettori, che il Dieselgate è scoppiato nel 2015 quando si è scoperto che, per superare i test di omologazione, Volkswagen aveva manipolato il software delle centraline dei motori di alcune autovetturee dichiarato emissioni, di scarico in ambiente, decisamente inferiori rispetto a quelle reali.

Agli automobilisti tedeschi che hanno acquistato un’auto del gruppo VW con motore Diesel Euro 5 tipo EA 189 andranno risarcimenti tra i 1.350 e i 6.257 euro a seconda del modello e dell’età del veicolo. Questo accordo dà speranza agli automobilisti europei, in possesso di un’auto col motore incriminato, che hanno in corso nel proprio Paese una causa risarcitoria per lo scandalo Dieselgate.

Pubblicità
Pubblicità

Negli Stati Uniti, invece, il gruppo Volkswagen è stato obbligato dalla giustizia americana a risarcire 10 miliardi di dollari a 480 mila clienti, pari al costo integrale d’acquisto dei veicoli. Sommando all’importo dei risarcimenti il costo delle spese legali sono stati superati i 25 miliardi di dollari.

Anche in Italia, ed in particolar modo nella nostra provincia, sono tanti gli automobilisti che hanno acquistato auto del gruppo VW equipaggiate con i motori 2.0 e 1.6 Tdi EA 189 dal 2009 in poi. I modelli, che montano l’EA 189, sarebbero in tutto 20: otto con il marchio Audi (A1, A3, A4, A5, A6, TT, Q3 e Q5); tre con il marchio Seat (Leon, Altea e Alhambra); tre con il marchio Skoda (Yeti, Octavia e Superb) e sei con il marchio Volkswagen (Golf, Passat, Maggiolino, Sharan, Tiguan e Touran).

Sono potenzialmente coinvolti anche i veicoli commerciali come Caddy e il Multivan Volkswagen.

Pubblicità
Pubblicità

In Italia è in corso la class action contro il gruppo Volkswagen, promossa dall’associazione consumatori Altroconsumo, che vede ben 76 mila adesioni su tutto il territorio nazionale, purtroppo, però siamo ancora in attesa dei tempi lunghi della giustizia italiana. L’8 maggio 2019 si è svolta l’ultima udienza al tribunale di Venezia, che era già stata rimandata il 9 dicembre 2018.

Da quest’ultima udienza però non è emersa alcuna novità, in merito ai risarcimenti, perché il Giudice ha chiesto di acquisire nuovo materiale.

Nel frattempo, il Tar Lazio ha respinto il ricorso di Volkswagen contro la sanzione di 5 milioni di euro inflitta dall’Antitrust alla casa tedesca per lo scandalo Dieselgate nell’agosto del 2016 e ciò fa ben sperare che i 76 mila ricorrenti italiani possano ottenere, prima o poi, il risarcimento del 15% sul prezzo d’acquisto dell’auto.

Mentre lo scorso aprile la procura di Verona ha archiviato il procedimento contro VW promosso dal Codacons, è ancora in piedi la class action promossa da Altroconsumo al tribunale di Venezia, anche se a causa del Covid-19 non si sa ancora quando si terrà la prossima udienza.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza