Connect with us
Pubblicità

Fisco e condominio

Superbonus 110%, vantaggi e pericoli

Pubblicato

-

Con le linee guida e la Circolare n. 24/E dell’agenzia delle entrate, con i decreti “Asseverazioni” e “Requisiti”, elaborati dal Ministero dello Sviluppo economico, entra a pieno regime il famoso “Superbonus 110%”.

I vari provvedimenti normativi hanno definito nel dettaglio: l’ambito di applicazione del superbonus, i beneficiari, gli interventi ammessi all’agevolazione, i requisiti, gli adempimenti necessari (visto di conformità e asseverazione), l’opzione “sconto in fattura” o “cessione del Credito”, e, aspetto molto importante, i controlli dell’agenzia delle entrate a carico del fruitore della detrazione fiscale.

Come ormai tutti sapranno il superbonus 110% è un’agevolazione fiscale riconosciuta dallo stato per i lavori di riqualificazione energetica e per la messa in sicurezza antisismica degli edifici condominiali, degli edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze (proprietà esclusiva di un solo soggetto), delle unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti o con uno o più accessi autonomi dall’esterno site all’interno di edifici plurifamiliari e relative pertinenze (c.d case a schiera).

Potranno usufruire della detrazione i possessori o detentori dell’immobile oggetto dell’intervento in base ad un titolo idoneo (diritto reale o contratto di locazione regolarmente registrato), al momento di avvio dei lavori o al momento del sostenimento delle spese, se antecedente il predetto avvio.

La maxi agevolazione resterà in vigore dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e sarà “recuperabile”, per chi ha capienza IRPEF, con la dichiarazione dei redditi, in 5 anni con rate di pari importo ogni anno, oppure, per coloro che non hanno capienza IRPEF o non vogliono usarla, attraverso lo sconto in fattura, direttamente all’impresa che ha effettuato i lavori, o la cessione del credito ad una banca.

Per quanto riguarda l’efficientamento energetico la condizione necessaria per ottenere il SUPERBONUS è, per tutti i fabbricati, l’effettuazione di lavori che permettano di incrementare la classe energetica del fabbricato stesso di almeno due livelli. Per esempio, un condominio costruito negli anni ‘60/’70, solitamente di classe energetica F o G, dovrà come minimo, a seguito dei lavori di efficientamento, raggiungere la classe energetica D o E.

Sempre per l’efficientamento energetico I limiti di spesa sono stati stabiliti in:

  • Euro 50.000,00 per gli edifici unifamiliari e per le unità immobiliari funzionalmente indipendenti site all’interno di edifici plurifamiliari (c.d. case a schiera)

  • Euro 40.000,00 ad appartamento per condomini costituiti da 2 a 8 unità immobiliari;

  • Euro 30.000,00 ad appartamento per condomini costituiti da più di 8 unità immobiliari.

Questo significa che, per la realizzazione del cappotto coibente un condominio con 11 appartamenti ha una “copertura di spesa”, garantita dal superbonus, per euro 410.000,000 (euro 40.000,00 x 8 unità immobiliari + 30.000,00 x 3 unità immobiliari). Il costo dell’intervento sarà ripartito fra ciascun condomino sulla base delle tabelle di proprietà generale.

Tutti i lavori di efficientamento energetico dovranno essere progettati e seguiti da un tecnico abilitato di fiducia e di comprovata esperienza. Il tecnico incaricato dovrà asseverare il passaggio di due classi energetiche del fabbricato, i costi reali dell’intervento e i materiali utilizzati.

Qualsiasi dichiarazione errata o illecita determinerà delle responsabilità, anche penali, per il tecnico, ma soprattutto delle conseguenze economiche molto pesanti per coloro che avranno usufruito dello sconto in fattura o della cessione del credito. Quest’ultimo aspetto è talmente importante che l’agenzia delle entrate nella Circolare 24/E stabilisce, al capitolo 9, le procedure per i controlli, gli interessi e le sanzioni in caso di mancanza dei presupposti che danno diritto alla detrazione del 110%.

Per garantire un maggior numero di controlli l’agenzia delle entrate sta istituendo una struttura apposita che verificherà la documentazione presentata per coloro che hanno optato per lo sconto in fattura e la cessione del credito.

Come riporta il quotidiano “Qui Finanza”, a destare preoccupazione per i funzionari dell’ente sarebbero le possibili furberie compiute su cessione e sconto in fattura. Di fronte a un caso di concorso nella violazione, il fornitore o cessionario compiacente parteciperebbe in modo solidale.

La misura sanzionatoria va dal 100% al 200% dei crediti inesistenti utilizzati. I controlli fiscali nel caso delle detrazioni del 110% da parte del beneficiario seguiranno l’iter classico e saranno affiancati, in caso di situazioni sospette, dall’azione dei Tribunali.

A cura di Cristina Chemelli amministratore di condominio (qui sito web)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza