Connect with us
Pubblicità

Trento

Viadotto dei “Crozi”: consegnati i lavori per la sistemazione e l’adeguamento

Pubblicato

-


Oggi è stata effettuata, con la firma dei verbali, la consegna dei lavori di sistemazione e adeguamento del viadotto dei “Crozi”. Le imprese che se li sono aggiudicati – la Costruzioni Carraro geom. Adriano & C. di Castel Ivano (TN) in associazione con Padana Interventi Srl di Padova – avranno 540 giorni per completarli.

Durante i lavori, e a partire dal prossimo mese di marzo, si prevede di deviare parte del traffico in direzione di Padova, con esclusione del traffico pesante, sul vecchio sedime della SS 47 della Valsugana, per poter chiudere una corsia sul viadotto, garantendo così sempre le due corsie in direzione di Padova.

Alla consegna dei lavori erano presenti il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e gli amministratori dei Comuni di Trento, Civezzano e Pergine Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta, ha evidenziato il presidente della Provincia autonoma di Trento, di un importante lavoro di manutenzione di un’arteria strategica per la viabilità del Trentino, che si aggiunge ad altri investimenti lungo il tracciato della SS 47 in territorio trentino, che sono in programma – e alcuni in fase di progettazione – come la sistemazione dei viadotti di Canova, campata sud, per un investimento di 49.000.000 di euro, l’adeguamento sismico del viadotto “Tamarisi” sulla S.S. 47 della Valsugana, per 7.265.144,09 euro, la messa in sicurezza della galleria “Crozi 1” sulla SS 47 della Valsugana, primo intervento, per 11.500.000 euro, la riorganizzazione e raddoppio della S.S. 47 della Valsugana nel tratto tra Castelnuovo e Grigno, per 61.485.000 euro.

Il dirigente generale del Dipartimento Infrastrutture e trasporti della Provincia, ingegner Stefano De Vigili, ha ribadito quanto sia strategico investire, come si sta facendo, nella conservazione e valorizzazione di un patrimonio pubblico fatto di oltre 1200 ponti sulla viabilità di competenza provinciale e una rete di circa 2500 chilometri di strade.

I dettagli dei lavori che iniziano oggi sono stati illustrati dal dirigente generale dell’Agenzia provinciale per le opere pubbliche, ingegner Luciano Martorano.

Pubblicità
Pubblicità

L’intervento rientra nel “Programma Operativo del FESR 2014-2020”, tra gli investimenti destinati a far fronte agli adeguamenti strutturali per il rischio sismico sulla rete stradale provinciale.

Il viadotto, lungo in totale 514 metri, presenta 10 campate. Il progetto prevede il suo adeguamento statico e sismico, secondo i più recenti dettami in materia di sicurezza.

L’intervento prevede i seguenti lavori: adeguamento sismico con rinforzi strutturali e disposizione di ritegni antisismici longitudinali e trasversali; sostituzione degli apparecchi di appoggio e realizzazione dei giunti di dilatazione delle spalle; manutenzione straordinaria dell’impalcato, con consolidamento della soletta e suo allargamento, con interventi localizzati sulle travi e sui pulvini; rifacimento dei cordoli e sistemazione delle carreggiate; rifacimento dell’impermeabilizzazione e della pavimentazione, con adeguamento delle pendenze; sostituzione dei sicurvia; rifacimento degli scarichi delle acque meteoriche.

Sono previste 4 fasi lavorative. Nella prima si procederà con la sistemazione e i ripristini della vecchia viabilità e la realizzazione del raccordo tra la vecchia viabilità e la SS47 della Valsugana. Le fasi da 2 a 4 prevedono gli interventi sul viadotto con traffico ad una sola corsia di marcia, a tratti, in funzione degli specifici interventi.

La viabilità Trento-Pergine sarà sempre garantita a due corsie, una sul viadotto con l’obbligo di percorrenza per i veicoli superiori a 35 quintali, la seconda sulla ex Statale 47, mediante la bretella “corta”, by-passando il viadotto e rientrando sulla S.S. 47 all’imbocco della galleria per la prima parte del cantiere; successivamente sarà attivata la bretella “lunga” con immissione sulla S.S. 47 mediante uno svincolo in via di ultimazione all’uscita della galleria dei Crozi. In tal modo si vuole garantire che i flussi di traffico provenienti da Trento verso la Valsugana non subiscano rallentamenti, se non quelli dovuti alle limitazioni di velocità imposti dal cantiere.

Dati tecnico-amministrativi

Progettista: ing. Roberto Boller – studio I.C. srl di Trento

Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione: ing. Raffaele Ferrari – studio I.C. srl di Trento

Direttore dei Lavori: ing. Roberto Boller – studio I.C. srl di Trento

Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione: ing. Raffaele Ferrari – studio I.C. srl di Trento

Alta Sorveglianza PAT: geom. Rosario Sala – Servizio Opere Stradali e Ferroviarie

Responsabile del Procedimento : ing. Mario Monaco – Dirigente del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie

Impresa Appaltatrice: R.T.I. Costruzioni Carraro geom. Adriano & C. di Castel Ivano (TN) in associazione con Padana Interventi Srl di Padova

Costo complessivo dell’opera: € 4.000.000, di cui € 2.609.376,17 di contratto (comprensivi di € 552.960,30 per oneri per la sicurezza), € 1.390.623,83 per somme a disposizione dell’Amministrazione (comprensive del ribasso d’asta).

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza