Connect with us
Pubblicità

Politica

Silvia Zanetti, candidato sindaco di «Si può fare. Liberi civici trentini»: una storia di valori e di amicizia

Pubblicato

-


Mamma di due figlie, laureata in giurisprudenza nella nostra città, avvocato con un notevole curriculum, Silvia Zanetti è candidata sindaco per la città di Trento per la lista «Si può fare. Liberi civici trentini».

Quando ha cominciato a fare politica?

Domanda difficile: un giurista si occupa della polis, in un certo senso, da quando comincia gli studi. Il diritto è il mondo di chi concepisce l’uomo come un “animale sociale, politico, razionale”, secondo le note definizioni classiche. Per questo direi che interessarsi alla vita della città e del paese è nella natura stessa del giurista.

PubblicitàPubblicità

 Ma la politica attiva, diretta?

Nel 2014, quando sono stata cofondatrice di “Trento città sicura”. Come ho già detto la sicurezza è un bene di tutti, dei cittadini di ieri, di oggi e di domani. Di per sé non dovrebbe avere colore politico, dovrebbe interessare ogni partito, ma purtroppo non è così. Qualcuno minimizza, come se la libertà di muoversi in una città, senza pericoli, non fosse essenziale alla libertà di tutti. Qualcuno, invece, ne parla tanto, ma poi, concretamente, non sembra avere molte idee.

Dopo aver fondato Trento Città sicura è entrata in Civica trentina…

Pubblicità
Pubblicità

Sì, un’esperienza molto bella e intensa. Civica ha una duplice radice: l’esperienza di Pino Morandini prima e quella di Rodolfo Borga poi. Due giuristi anche loro! Morandini con una particolare attenzione al sociale, alla famiglia, alla vita; Borga, con valori analoghi, ma uno sguardo più concentrato sulle questioni amministrative, anche in virtù della sua attività di sindaco (molto amato dai suoi paesani!). Direi così: i grandi temi esistenziali, antropologici, che danno senso alla vita, che la interrogano, e la concretezza della quotidianità. In Civica c’erano proprio queste due anime che convivevano molto bene tra loro. Finché Rodolfo ha potuto occuparsene…

Poi cosa è successo?

Che Civica è stata chiusa, e un gruppo di persone ha deciso di non permettere che tutto quello che si era fatto morisse così. Così abbiamo fondato Si può fare. Liberi Civici Trentini, il cui segretario è Francesco Agnoli (qui la sua intervista), che era responsabile cultura di Civica.

Anche una storia di amicizia?

Certo! Non solo quella tra le due persone citate. In generale siamo rinati proprio grazie all’amicizia e alla stima reciproca di un gruppo di persone che volevano rimanere fedeli alla loro storia. Vede, molti di noi potevano anche scegliere di legarsi a partiti ora al governo provinciale, ne avevano la possibilità. Invece abbiamo scelto di fare ciò che ci sembrava giusto, non ciò che poteva essere utile.

Quali sono i vostri valori di riferimento?

Li abbiamo citati nel nostro statuto, quando abbiamo fondato il partito: la famiglia e la persona umana; l’iniziativa dei singoli; il rispetto delle nostre radici e dell’autonomia, i principi di solidarietà, sussidiarietà e bene comune…

Leggo anche riferimenti dotti, ad Aristotele, Tommaso d’Aquino, Rosmini…

Sì, sembrano anacronistici, eppure li abbiamo voluti inserire appositamente. La politica è amministrazione concreta, ma anche idealità. Siamo figli di una grande civiltà, “nani sulle spalle di giganti”. Oggi siamo in un’epoca di crisi, e ci sentiamo molto nani: e allora perché non guardare anche alla grandezza che ci precede? Sappiamo dove andare, se sappiamo da dove veniamo. Lo dico anche come madre: la vita è sempre novità, cambiamento, ma in continuità con quanto ci precede. Ognuno di noi è figlio, ha radici, provenienza, storia che lo precede; ma ognuno di noi, poi, è anche novità, personalità unica, libertà di farsi…

Lei è l’unico candidato donna, eppure nella conferenza stampa di presentazione ha lanciato una frecciata contro il “femminismo aggressivo”.

Sì, e ho visto che il concetto ha generato un dibattito. Una lettera di dura critica, da parte di Margherita Cogo e tre belle lettere di Flavia Angeli, Elena Albertini e Giuseppina Coali che ringrazio. Voglio dire solo alcune cose: anzitutto che a parte tanti discorsi “femministi”, la sinistra, almeno da noi, candida sempre dei maschi; il secondo è che nessuno di noi ha merito a nascere maschio o femmina, per cui sarebbe bene piantarla con maschilismi e femminismi e capire che dobbiamo rilanciare l’alleanza uomo/donna, oggi così incrinata; infine vorrei ricordare che i femminismi sono tanti e ben diversi tra loro, talora persino opposti. Utero in affitto e prostituzione, per esempio, sono per alcune simboli di emancipazione, per altre, me compresa, il contrario.

Oltre ai componenti di Civica, chi fa parte di Si può fare?

Si sono uniti a noi anche personalità note della politica trentina, come Silvano Grisenti e Paolo Primon. Abbiamo così tre anime coerenti tra loro: quella civica, quella autonomista e quella popolare. Abbiamo un partito giovane, che però può contare sull’ esperienza di persone che sicuramente possono aiutarci moltissimo. Anche in questo a noi non piace la parola “rottamare”, tanto cara a Matteo Renzi, ma non dissimile da un certo nuovismo anche leghista: vediamo bene che persone troppo giovani e inesperte, faticano a muoversi nel mondo complicato della macchina amministrativa. Il passato e il presente, per preparare un futuro migliore. Per provare a rilanciare una città bellissima, ma stanca, immobile. Gli unici movimenti sono le continue polemiche sterili, le accuse e le controaccuse. Ma intanto la città muore. E i giovani lasciano sempre più spesso una terra che non siamo riusciti a fargli amare!

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza