Connect with us
Pubblicità

Politica

Andrea Bertamini, il BertaCandido per la città di Trento: “Ho intenzione di spendere professionalità e vissuto dei bisogni delle persone fragili, ecco come farò”

Pubblicato

-

Andrea Bertamini, 51 anni, sposato con Claudia, e orgoglioso padre di Giulia e Matteo, ha una storia professionale e personale veramente degna di essere approfondita.

Trentino ‘de Trent’, da sempre con Trento al centro di tutti i propri interessi (di studio, di lavoro, di cuore, di tifo – ‘Forza Aquila e forza Trentino Volley’, ci tiene a sottolineare), da più di 25 anni si occupa della gestione di progetti complessi, spaziando dal bancario (iniziando dall’allora Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto) all’informatico (le nuove frontiere BigData), dall’immobiliare (la fase iniziale dello sviluppo della zona delle Albere), alla formazione delle persone.

A questo si aggiunge quella che lui chiama la sua seconda professionalità, il vivere la sua diversa abilità da più di 40 anni in maniera assolutamente non passiva.

Pubblicità
Pubblicità

Andiamo quindi a conoscere meglio il BertaCandido, come ama definirsi, e cosa lo ha spinto a proporsi per la corsa a Palazzo Thun nella lista di “Rinascimento Trento“, con candidato sindaco Marcello Carli

Perché BertaCandido, innanzitutto?

“E’ frutto delle mie due anime, il rigore professionale e l’empatia, la curiosità non fine a sé stessa verso il meraviglioso mondo esterno. Voltaire nel suo Candido ci ha fatto capire che non viviamo nel migliore dei mondi possibili, ma io sono fermamente convinto che qualcosa si può, ma soprattutto si deve fare, per migliorarlo.”

Pubblicità
Pubblicità

Quali sono allora le proposte che vorresti porre in atto?

“Tutto nasce da una convinzione, e cioè che Trento è sì una città ‘a misura d’uomo’, ma che deve diventare la Città ‘a misura di tutti’. Siamo in un periodo storico di modifiche sia strutturali, sia impreviste – intendo le ombre lunghe della pandemia Covid19 -, in cui dobbiamo renderci conto che le fasce di popolazione fragili stanno crescendo come peso e come emersione di nuove tipologie di fragilità. E una persona fragile è tale perché ha difficoltà a rapportarsi col mondo esterno come fanno tutti, quindi esprime tutta una serie di bisogni per i quali difficilmente riesce a trovare da solo le leve per poterli soddisfare.

L’idea è pertanto una risposta razionale, frutto di un progetto di analisi dei fatti e degli obiettivi, di pianificazione, attuazione e controllo delle azioni da mettere in campo: è l’offerta di servizi a supporto di queste fasce deboli che deve portarsi verso la domanda, verso i bisogni da loro espressi, e non viceversa.”

Ci puoi fare degli esempi concreti di azioni del Tuo programma a favore di queste fasce deboli?

“Le azioni concrete che ho in mente sono ovviamente calate sulle singole tipologie di bisogni, ma una gran parte di questi (degli anziani, dei malati, dei diversamente abili, di quanti hanno un disagio, delle famiglie, eccetera) possono trovare un soddisfacimento a tutto tondo con l’istituzione dei CareGiver di Circoscrizione.

Sono soggetti, conosciuti dal territorio, che diventano il riferimento, il punto di contatto per tutte le richieste (espresse o che loro fanno esprimere) di un certo numero di persone in situazione di fragilità. Se serve vanno a far visita a domicilio, e quanto viene raccolto serve per identificare ed attivare i veri fornitori dei servizi necessari, che a loro volta li erogheranno. Per creare questo processo virtuoso mi immagino la presenza di una piattaforma informatica, in cui tutti gli attori – i CareGiver, le Istituzioni locali, le Organizzazioni di Volontariato, i C.A.F., eccetera, e la Municipalità come coordinatore – contribuiscono per dare e ricevere informazioni. Informazioni che hanno lo scopo preciso di offrire il servizio migliore al bisogno dettagliato.

Con questo processo si pone rimedio a quello che è il vero fallimento che molti stanno purtroppo vivendo, ossia il non ricevere quello di cui si ha diritto, e che tantissime volte invece è disponibile, ma magari non conosciuto.”

Hai descritto delle azioni che per essere attuate avranno bisogno di coperture finanziarie. Come pensi di recuperarle?

“La parola giusta è proprio recupero. Al di là che uno dei punti fondamentali di un progetto gestito professionalmente è la ricerca delle risorse adeguate, un tema generale, valido come pilastro fondamentale del programma mio, di Rinascimento Trento e del candidato Sindaco Marcello Carli, è quello dell’efficientamento delle risorse già esistenti.

La struttura organizzativa – e ciò vale per le grandi macchine sia pubbliche, sia private – deve diventare una infrastruttura, un sistema che agevola, che facilita la messa in opera delle opportunità: a parità di risorse, quindi, si possono portare avanti due azioni.

Insomma, occorre professionalità ed esperienza non solo per attrarre nuove risorse, ma anche per efficientare quelle già esistenti, e queste sono competenze trasversali che mi sento in dovere di mettere a disposizione di Trento. Ci vivo talmente bene, che ho l’obiettivo di portare il maggior numero di persone possibili a viverla altrettanto bene.”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come accedere
    Dopo le ultime correzioni dell’Authority Arera, il primo luglio è pronto a partire il bonus sociale che prevede uno sconto automatico in bolletta di luce, acqua e gas. Cos’è il bonus sociale Il bonus sociale... The post Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come […]
  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Orange Wine: l’affascinante vino arancione torna di tendenza
    Il mondo dell’enologia non si divide solo in vini rossi, bianchi o rosati. Sempre più spesso infatti, grazie alla continua evoluzione nel settore arrivano sul mercato nuove tendenze particolarmente apprezzate. Questo è il caso dell’Orange Wine, il vino arancione, un vino che secondo molti sommelier regala gusti ed odori del tutto inaspettati. Infatti, nonostante l’Orange […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]

Categorie

di tendenza