Connect with us
Pubblicità

eventi

Hai voluto la bicicletta… emissioni zero, mobilità per tutti

Pubblicato

-


La settimana della mobilità approda alla sua 19° edizione.  Promossa dal Ministero dell’Ambiente  anche per incentivare le istituzioni e cittadini ad adottare buone pratiche,  coordina e supporta le iniziative e gli eventi organizzati da Comuni e da associazioni, ricorre dal 16 al 22 settembre.

 Lo scopo è quello di impegnarsi sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita. In pratica più biciclette e meno automobili in città.

Il tema dell’edizione 2020 della Settimana della Mobilità è “Emissioni zero, mobilità per tutti“.

E’ probabile che molti non sappiano che esiste questa ricorrenza e non è escluso che a molti altri non interessi una settimana della mobilità.

Ma provate ad immaginare una città senza gas di scarico veicolari, senza rumore, con spazi più grandi a disposizione per muoversi in sicurezza a piedi, in bici, sul monopattino. Non asfissiati e assordati dalla presenza divenuta eccessiva e massiccia delle automobili.

La relazione tra l’inquinamento dell’aria e le malattie respiratorie è un dato ormai accertato a livello medico sanitario, oltre che causa di tumore.

Altri studi si stanno rivolgendo ad accertare il legame tra la diffusione del Covid-19 e inquinamento dell’aria. Tra quelli di seri istituti di ricerca e quelli di opinione, basta un’occhiata ad internet per avere risultati sorprendenti.

E’ bello pensare che il tema proposto quest’anno, come recita il sito del Ministero dell’Ambiente, “riflette   l’ambizioso obiettivo di un continente che punta a diventare “carbon neutral” entro il 2050, così come dichiarato da Ursula von Der Leyen, presidente della Commissione europea, alla presentazione del Green Deal europeo”.

Il Tentino Alto Adige con i suoi abitanti è abbastanza virtuoso, ciclisticamente parlando.  Ma si può fare di più, soprattutto in città come Trento.

La Fiab, Federazione Italiana Amici della Bicicletta, sezione di Trento, in occasione della settimana della mobilità ha messo in programma una conferenza intitolata “Hai voluto la bicicletta…infrastrutture e sicurezza per una Trento sostenibile” il 17 settembre alle ore 20,00 nella Sala congressi del NEST, in via Solteri 97 a Trento (posti limitati, prenotazione via email ad info@fiab-trento.it) .

La serata promuove la riflessione e il dialogo sui temi legati alla mobilità ciclistica, alla sicurezza stradale e alla progettazione urbana, per una trasformazione dello spazio urbano anche in considerazione dell’emergenza climatica e sanitaria. Saranno presenti la professoressa Sara Favargiotti, professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell’Università di Trento, e l’ingegner Sergio Deromedis, Ufficio Infrastrutture Ciclopedonali della Provincia Autonoma di Trento.

Spiega la presidente FIAB Daniela Baraldiabbiamo pensato di invitare degli esperti perché la progettazione dovrà seguire in futuro delle logiche diverse, rispetto alla progettazione che abbiamo visto in città.”.

Il concetto di rete urbana di mobilità futura prevede, secondo le associazioni di Trento amiche delle bici,  che ci sia una progettualità integrata. Basta alla condivisione di spazi risicati per biciclette e pedoni, e anche ai tratti di ciclabili che finiscono nel nulla. Basta alla preponderanza delle quattro ruote a discapito e anche a danno degli utenti più fragili della città, cioè pedoni e ciclisti di tutte le età.

E’ sempre troppo alto il tributo di ciclisti morti investiti, schiacciati, travolti da automobili e camion. Morti che “non fanno notizia” secondo Baraldi. In Italia la passione nazionale per le due ruote si paga caramente tra incidenti, mancanza di spazi dedicati e piste ciclabili sicure, incuria delle strade.

Ha le idee chiare e non esita ad esporle la presidente Fiab “ l’abitudine è quella di pensare che lo spazio urbano debba comunque prevedere l’esistenza delle automobili e parcheggi per le auto così come oggi è. Ma noi a Trento abbiamo tra i cento e centoventimila veicoli al giorno che a regime  entrano in città. Non possiamo più vivere così e quello che dobbiamo fare è quello che è stato fatto in altre città, più complicate come Milano e Roma, dove la volontà è quella politica di dire tolgo dello spazio che in questo momento è in uso alle automobili. Non solo per il transito ma anche per la sosta dell’automobile”.

Decisioni coraggiose, scelte difficili che hanno bisogno di una nuova mentalità aperta ai cambiamenti necessari e urgenti per la qualità della vita e soprattutto della salute.

 Ci sono idee di cambiamento nell’aria, non solo emissioni di carbonio. “Decisione soprattutto politica” continua Baraldi ma come fa osservare “Vi ricordate le zone ZTL? E’ come quando si parlava anni fa delle prime zone a traffico limitato a cui tutti si ribellavano. Ma adesso chi tornerebbe indietro?”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza