Connect with us
Pubblicità

Trento

Aggressione al gazebo di Forza Italia, Maffioletti: «Fatto grave che rientra nel clima di odio ideologico e di intolleranza estremizzata»

Pubblicato

-


Forza Italia ancora presa di mira dopo l’incresciosa aggressione da parte dei centri sociali trentini dopo la presentazione della coalizione di centro destra presso l’ex Italcementi.

Questa volta a rimetterci è stato il Gazebo installato all’angolo di via Manci con via Oss Mazzurana.

A mettere subbuglio e terrorizzare i militanti di Forza Italia presenti al gazebo è stato uno dei troppi “sbandati” che circolano liberamente sul nostro territorio. Sul posto per fortuna sono intervenuti tempestivamente le forze dell’ordine che hanno bloccato ed identificato la persona fuori controllo.

Pubblicità
Pubblicità

«È un fatto grave che rientra nel clima di odio ideologico e di intolleranza estremizzata ad una portata di violenza inaccettabile in una piccola città provinciale quale è Trento»Dichiara Gabriella Maffioletti la vice coordinatrice del partito di Berlusconi.

«Le immagini, dalle quali abbiamo tolto il soggetto reo del fatto per le evidenti questioni di privacy, – aggiunge l’esponente di Forza Italia – sono eloquenti già per dare un quadro di quanto la situazione del controllo demografico sia stato da questo governo di centrosinistra (alias servizi sociali preposti al contenimento preventivo ed alla tutela di soggetti pericolosi per sé stessi e l’altrui incolumità)gestito in maniera del tutto inadeguata e soprattutto senza progetti sociali ad hoc!»

«Episodi di questo genere non devono assolutamente accadere più e nel porgere pubblicamente la nostra solidarietà ai malcapitati promettiamo azioni ed interventi concreti sul tema! Un plauso infine va fatto alle forze dell’ordine: polizia e carabinieri che sono intervenuti con la massima tempestività e professionalità, dando già avvio alle procedure di indagine per risalire all’autore del gesto di rito! Se solo saremo noi nel segno della discontinuità a governare finalmente le scelte amministrative per guidare la macchina pubblica metteremo mano a tutto questo scempio che rovina sicuramente il clima della sicurezza pubblica e rende la nostra città culla della barbaria anziché, come dovrebbe essere, della civiltà e della bellezza!»Conclude Maffioletti

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza