Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Targa d’Argento a Teresina Monegatti Casanova, una vita per la solidarietà alpina

Pubblicato

-

Teresina Monegatti Casanova

In controtendenza rispetto a tanti eventi annullati in quest’anno di Covid-19, il Premio Internazionale di Solidarietà Alpina verrà assegnato con una cerimonia pubblica sabato 19 settembre al PalaDolomiti a Pinzolo.

Questa è la decisione del Comitato organizzatore, dopo una attenta considerazione della situazione, che ha fissato la cerimonia di consegna del Premio nel segno della continuità di una tradizione che vuole premiare i protagonisti della montagna e di chi si è speso per la solidarietà.

Il Premio, infatti, nasce a Pinzolo nel 1972 da un’idea del cavalier Angiolino Binelli che era il responsabile  della prima Stazione di Soccorso alpino sorta in Italia, il 22 maggio del 1952 proprio a Pinzolo.

Pubblicità
Pubblicità

Con questo Premio l’intenzione era quella di voler ricordare i vent’anni di fondazione della Stazione, ma  l’iniziativa era volta anche  a sottolineare il merito e rendere omaggio a tutti quei volontari, senza nome e senza volto, che si spendono generosamente, spesso a rischio della vita, per correre là dove c’è bisogno di aiuto.

Interessante è leggere la storia del Premio con i personaggi ed i premiati delle precedenti edizioni. Il sito rinnovato ed arricchito si trova su www.targadargento.com

Quindi la 49° edizione del Premio Argento avrà luogo, pur con i necessari adeguamenti dovuti alla pandemia e con le opportune misure di sicurezza.

Pubblicità
Pubblicità

Ciò significa che per la cerimonia della consegna della Targa d’Argento e della Medaglia d’Oro alla memoria, invece della Sala Consiliare del Municipio come d’abitudine, la sede per l’edizione 2020 sarà il PalaDolomiti in grado di ospitare tutti gli invitati nel rispetto delle norme di sicurezza.

Purtroppo questa edizione non vedrà la partecipazione di delegazioni internazionali causa le difficoltà e limitazioni degli spostamenti, ma la volontà di continuare la tradizione non è venuta meno e gli organizzatori  preannunciano  questa edizione non meno “speciale” delle precedenti.

Il premio quest’anno verrà assegnato a Teresina Monegatti Casanova descritta come “esemplare figura di gestore di rifugio alpino, una vita generosa di fatiche e di sacrifici sul rifugio Mantova al Viòz, il più alto delle Alpi orientali (3.535 m.), al servizio con la famiglia degli amanti della montagna e di quanti avessero avuto bisogno di aiuto”. Con questa scelta il Comitato ha inteso riconoscere a tutta la categoria dei gestori di rifugio l’importanza del loro ruolo e della loro opera nei confronti di quanti frequentano la montagna: custodi dell’ambiente, consiglieri preziosi, vigili sentinelle, di giorno e di notte, sempre a disposizione, sempre pronti a soccorrere chi si trovi in difficoltà”.

Una vita passata in alta quota, in quel rifugio dove si è sposata ed ha cresciuto i figli. Teresina nasce a Pejo nel 1945, dove è tornata a vivere ora.

Viene assunta al Vioz fin da ragazza. All’epoca il Rifugio è gestito dai fratelli Casanova: Enrico, Renato e Oreste. Nel 1968 sposa Renato. Il rito viene celebrato lassù, al rifugio. Con quella cerimonia danno il via a una tradizione. Da allora molti alpinisti saliranno a celebrarvi il proprio matrimonio.

Alleva quattro figli (3 maschi e una femmina), patisce la tragica scomparsa del maggiore, Roberto, travolto da una valanga nel 1984 a 24 anni.

 Poi, pur restando vedova prosegue l’attività al rifugio, fino a quando le subentrerà il figlio Mario, che continua la tradizione di famiglia.

Intere generazioni di alpinisti passati di lassù, le sono rimasti affezionati e ancora le scrivono o la vanno a trovare… riconoscenti.

Gestire una struttura come quella, in alta quota, dove manca tutto (l’acqua in primis) e bisogna fare tesoro di ogni cosa, aiutarsi a vicenda e spesso prevenire i bisogni del prossimo, non è solo fatica, sacrificio e capacità di adattarsi a ogni imprevisto, è una vera e propria scuola di vita, straordinaria. Ne sanno qualcosa i figli, cresciuti in quell’ambiente. Hanno trascorso giornate intere, addirittura una settimana che non finiva mai, chiusi nella loro cameretta in mezzo alla tormenta, senza vedere nessuno. Ne sa qualcosa Teresina. Quando uscivano a giocare all’aperto, in spazi ristretti e non privi di pericoli, la preoccupazione si mescolava alla fiducia nel loro buonsenso: un occhio alle faccende, l’altro a vigilare sui loro spostamenti” racconta Giuseppe Ciaghi, vicepresidente del Comitato.

Attraverso le parole di Giuseppe Ciaghi si ha anche una descrizione della storia del Rifugio. “Anzitutto va detto che si tratta di un rifugio singolare, il più alto delle Alpi orientali, eretto dalla sezione tedesca del Alpenverein di Halle sulla Saale nel 1911, a 3.535 metri di altitudine su un piccolo terrazzo scavato pochi metri sotto la cima del Viòz, in competizione con gli “irredentisti” della Sat, che avevano costruito il “Città di Mantova” tre anni prima, poco più in basso. Nel 1921 il Governo italiano l’aveva ceduto alla Sat. Nel secondo dopoguerra venne ristrutturato alla meglio e dal 1958 ne venne affidata la conduzione ai fratelli Casanova: Enrico, Renato e Oreste, i cui famigliari continueranno a gestirlo fino ai nostri giorni, salvo una brevissima parentesi agli inizi degli anni Settanta. Renato gestirà il Viòz, mentre Oreste, carismatica guida alpina, prenderà in mano il rifugio Guido Larcher al Cevedale”.

Come da tradizione nella circostanza viene coniata una Medaglia d’Oro alla memoria di chi ha perso la vita in operazioni di soccorso. Quest’anno verrà consegnata ai famigliari di Lukas Forer, 43 anni, un soccorritore dalla grande esperienza e molto apprezzato per le sue capacità, capo della stazione di soccorso alpino di Campo Tures, perito in un tragico incidente durante un’esercitazione del Soccorso alpino a Riva di Tures.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza