Connect with us
Pubblicità

Trento

Droga in case ITEA: revocata l’assegnazione dell’alloggio pubblico

Pubblicato

-

Il governatore Maurizio Fugatti si è subito attivato dopo gli arresti di due cittadini sorpresi a spacciare droga all’interno della case Itea.

All’interno di uno dei due appartamenti la perquisizione ha consentito di individuare 1 chilo di sostanza stupefacente già pronta ad essere venduta.

L’italiano, un 24 enne trentino pluripregiudicato, è risultato dopo ulteriori accertamenti essere sia beneficiario di reddito di cittadinanza che assegnatario di alloggio ITEA a canone minimo.

Pubblicità
Pubblicità

Nel secondo appartamento sono stati sequestrati oltre seicento dosi di sostanza stupefacente e arrestato un cittadino tunisino.

Nell’operazione è stato denunciato  a piede libero anche un cittadino italiano intestatario dell’appartamento. Tutte due sono residenti a Trento e sono accusati di detenzione di droga ai fini di spaccio.

La legge è del 2015 e parla chiaro. All’articolo 9 (L.p. 15/2015) si dice che se l’alloggio pubblico viene usato per compiere attività illecite scatta la revoca.

Pubblicità
Pubblicità

E’ la fattispecie in cui incorrono i recenti fatti di cronaca che sono stati analizzati durante un incontro che si è svolto ieri mattina in Provincia, presente il presidente con – in video collegamento – l’assessore alla salute e politiche sociali, dirigenti della Provincia e di ITEA, rappresentata anche da un consigliere, ed il colonnello Mario Palumbo, comandante della Guardia di Finanza che ha effettuato ieri le operazioni antidroga.

Da parte del governatore Fugatti e l’assessore Stefania Segnana è arrivato un rinnovato ringraziamento ai finanzieri che, assieme alle altre forze dell’ordine costituiscono una indispensabile risposta al fenomeno contro il quale l’esecutivo provinciale dichiara tolleranza zero. Di qui la necessità di applicare con solerzia e decisione le regole.

L’iter – per il quale è stata raccomandata massima velocità – prevede una sequenza di notifiche che dalla Guardia di finanza passa per ITEA ed arriva al Comune di Trento chiamato ad adottare la revoca del provvedimento di assegnazione dell’alloggio pubblico.

Serve dunque questo atto per consentire poi ad ITEA di attuare lo sfratto coinvolgendo un ufficiale giudiziario. Terminata la riunione, l’assessore provinciale si è quindi sentita con la collega del Comune di Trento. Ogni anno, per farsi un’idea della situazione sfratti, ne vengono eseguiti una ventina, numero che comprende però molti casi di morosità.

Più rari quelli legati a condanne penali, che però esistono – hanno confermato i tecnici ITEA – e sui quali incombe ora anche la nuova normativa che interviene più severamente sui requisiti di accesso all’alloggio pubblico e per il mantenimento del beneficio.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Chalet Pinocchio, dove sentirsi sempre a casa
    Chalet Pinocchio si trova a Brentonico, nel sud del Trentino, a 16 km dal centro di Rovereto e a 10 km dall’uscita autostradale di Rovereto sud. Situato in una piccola località montana che d’inverno diventa il centro ideale per accedere alla Ski Area Polsa San Valentino, con piste facili ideali anche per chi vuole imparare; d’estate, […]
  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]

Categorie

di tendenza