Connect with us
Pubblicità

Trento

Una scala antincendio al posto dell’ippocastano: a Povo cittadini sul piede di guerra

Pubblicato

-

Abbattere un albero in salute per dar seguito al progetto di ristrutturazione del Centro Civico di Povo? “Salviamo l’ippocastano di Povo” è il titolo della petizione che tramite la piattaforma Change.org che in 24 ore ha già superato 140 firme. (clicca qui per firmare)

Nel testo della petizione indirizzata la sindaco ed alla giunta comunale, si può leggere: “Negli ultimi giorni è giunta la notizia che nel progetto di ristrutturazione in corso al centro civico si prevede l’abbattimento del maestoso  ippocastano situato a lato del centro civico verso la parrocchia .

Il 4 settembre 2006 il consiglio circoscrizionale di Povo ha chiesto di salvare l’albero riducendo il garage sotterraneo di 3 posti macchina. Nel gennaio del 2017 Il consigliere Verde di Povo ha presentato un ordine del giorno per chiedere  di:”  ridurre la superficie del garage (circa tre posti macchina) per non danneggiare il grande  ippocastano, piantato verso la metà del secolo scorso ed entrato nella tradizione del sobborgo e in particolare degli scolari di tutte le età,”

Pubblicità
Pubblicità

La giunta comunale su richiesta dell’ assessore all’ambiente  Verde Aldo Pompermaier  ha modificato il progetto salvando l’ albero.

Che senso ha ora abbattere questa pianta monumentale e storica per costruire una scala antincendio? “Chiediamo che venga modificato il progetto rispettando l’ albero  in oggetto, una figura storica per il paese di Povo”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza