Connect with us
Pubblicità

Trento

Il cordoglio dell’alpinismo satino per la scomparsa di Giuliano Stenghel

Pubblicato

-

Le performance alpinistiche di Giuliano Stenghel e i suoi trascorsi come istruttore della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Castel Corno di Rovereto, sono cose note e da ieri rimbalzano sulla stampa e sui social, come del resto le sue pubblicazioni.

E grande è lo sconcerto di tutto mondo alpinistico per la perdita, non solo di un compagno di cordata per qualcuno, ma per tanti soprattutto di un amico.

La SAT in un comunicato esprime cordoglio per la morte dell’alpinista: «Ciò che rimane nel cuore dei più è proprio il personaggio Stenghel, estroverso, generoso, infaticabile nelle innumerevoli iniziative di solidarietà con l’Associazione Serenella e nella ricerca di nuovi e difficilissimi itinerari alpinistici sulle nostre montagne e non solo sulle nostre. E sono in molti i soci della SAT a volersi unire al cordoglio della presidenza del sodalizio con il racconto di un aneddoto, un episodio, un ricordo che li ha accomunati, o avvicinati a “Sten”»

Pubblicità
Pubblicità

Per ricordarlo l’associazione ha scelto tre satini che, a vario titolo, negli anni lo hanno frequentato e conosciuto.

Con Marco Furlani, era competizione sempre e dovunque ma sana, rispettosa ed anche amicizia autentica: “Siamo stati io, lui e Sergio Martini a traghettare l’alpinismo classico verso l’arrampicata in falesia, alla fine degli anni 70. Ricordo che quando nel 1978 chiuse i battenti la funivia della Paganella, dove noi ragazzi andavamo ad arrampicare, siamo rimasti tutti senza pareti abbastanza vicine da scalare – ricorda Furlani – e così sull’onda della Yosemite Valley abbiamo scoperto la Valle del Sarca. Lui faceva il rappresentante aveva l’automobile e per noi “boci” era già un mito, anche per la sua simpatia, la sua originalità. Ma il ricordo più bello per me rimane quello legato all’uomo, alla sua generosità, alle serate per la raccolta fondi con l’associazione Serenella. Ha lasciato un vuoto davvero incolmabile”.

Un altro rappresentante della SAT che lo ricorda con affetto è Mauro Mazzola istruttore anch’egli della Scuola di Alpinismo Castel Corno di Rovereto. “Lo guardavo con immensa ammirazione all’oratorio Rosmini, noi ragazzini giocavamo a calcio, lui già   ventenne si esercitava in trazione su tutti i muri che trovava, la febbre alpinistica era in piena esplosione. Un aneddoto che girava nell’ambiente su Giuliano è che fu il primo ad usare gli zoccoli, disteso sulla teleferica dalla val Brenta al rifugio Tuckett, per arrivare più in fretta all’attacco delle pareti”.

Pubblicità
Pubblicità

Più istituzionale ma egualmente commosso è il ricordo del presidente della sezione SAT di Rovereto, Bruno Spagnolli: “Nell’organizzazione delle sue serate non mancava mai di coinvolgere la sezione, era un trascinatore, esuberante, entusiasta. Dopo la morte della prima moglie la sua fede divenne per così dire granitica, era molto devoto della Madonna e non perdeva occasione per portarla sulle cime delle sue montagne”.

Colpiti anche il vicepresidente della SAT Roberto Bertoldi, anch’egli istruttore, la presidente Anna Facchini e la vicepresidente Elena Guella,  i quali si uniscono al cordoglio di tutta la comunità alpinistica nella vicinanza alla moglie ed alle figlie di Giuliano.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza