Connect with us
Pubblicità

Trento

Domani verranno smontati i ponteggi ai “Tre portoni”

Pubblicato

-

E’ previsto per domani lo smontaggio dei ponteggi che hanno interessato i “Tre portoni” tra via Santa Croce e via Madruzzo negli ultimi mesi. I lavori di restauro sono infatti nella fase conclusiva.

L’impresa esecutrice dei lavori, a cui fa capo la restauratrice Enrica Vinante, restituirà in tal modo la visibilità del manufatto dopo la realizzazione della pulitura e del consolidamento previsti, su progetto e direzione lavori dell’architetto Anna Bruschetti del Comune di Trento.

I lavori sono costati 20 mila euro corrispondenti a un finanziamento Art Bonus (interventi destinati a erogazioni liberali – Decreto legge 31 maggio 2014, n. 83 – Art bonus).

Pubblicità
Pubblicità

Il lavoro svolto ha avuto come obiettivo la conservazione del manufatto storico anche al fine di valorizzare il punto di intersezione tra via Madruzzo e via Santa Croce, tenendo conto della grande importanza storica di quel percorso, resa attuale dalla presenza del sottopasso alla ferrovia che consente di raggiungere da qui Palazzo Delle Albere e il quartiere delle Albere con la Biblioteca Universitaria, il parco e il Muse.

L’intervento di restauro è stato mirato al ripristino delle condizioni di conservazione ottimali del manufatto, con utilizzo di specifici prodotti per la rimozione delle patine biologiche, il consolidamento della pietra e le stuccature dei giunti mancanti, in particolare in corrispondenza della rimozione della piccola vegetazione sul lato verso via Madruzzo è stata necessaria la ripresa delle malte di allettamento tra le pietre.

Il manufatto cosiddetto “I TRE PORTONI” si trova tra i numeri civici 50 e 52 sul lato occidentale di via Santa Croce, antica strada di accesso alla città per chi proveniva da sud; da qui inizia Via Madruzzo che si estende, in un perfetto rettilineo, verso ovest.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di un Bene di proprietà comunale tutelato in quanto tale ai sensi del Codice dei Beni culturali DL 42/2004, identificato catastalmente all’interno nella p.f. 2470/1 particella che comprende l’intera via Madruzzo in tutta la sua estensione dai TRE PORTONI alle barchesse di pertinenza del Palazzo Delle Albere.

Il portale a tre fornici indicava l’accesso monumentale a palazzo delle Albere, residenza suburbana dei Madruzzo che si raggiungeva percorrendo fino al suo termine l’antico viale costeggiato da pioppi. L’anno di inizio della costruzione di palazzo delle Albere è il 1530 su commissione iniziale di Giovanni Gaudenzio Madruzzo, padre di Cristoforo Madruzzo; i lavori di costruzione proseguono intorno al 1550 su commissione di Cristoforo Madruzzo, prima dell’inizio del Concilio di Trento. Contestualmente è possibile collocare anche la realizzazione del manufatto dei TRE PORTONI.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza