Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Baselga di Pinè: partorisce all’interno dell’ambulanza senza ostetrica né medico

Pubblicato

-

È stato come si suol dire di solito «un vero parto» con momenti di paura e disagio. L’allerta è scattata alle 22.30 di martedì 11 agosto 2020. Una donna di Baselga di Pinè, incinta di una bambina di 8 mesi, era entrata in travaglio.

Vista l’emergenza si era deciso di inviare l’elisoccorso con a bordo l’ostetrica, ma purtroppo sia l’elicottero che il medico erano impegnati in altri interventi.

A questo punto i soccorsi hanno ripiegato sull’ambulanza che però a bordo aveva solo 2 soccorritori in quanto anche l’infermiere era impegnato in un altro intervento. I due operatori del 118, senza nessuna esperienza nel merito, hanno caricato la donna cominciando un avventuroso viaggio verso l’ospedale di santa Chiara

Pubblicità
Pubblicità

Avventuroso perché nel tragitto l’ambulanza è stata costretta a fermarsi numerosi volte perché sembrava che il parto fosse imminente. Alla fine, all’altezza di Ponte Alto, la bambina è nata dentro l’ambulanza.

Le operazioni si sono complicate quando il cordone ombelicale si è attorcigliato intorno al collo rischiando di soffocare il nascituro. Alla fine tutto è andato per fortuna per il verso giusto. L’ostetrica è arrivata sul posto quando ormai la mamma teneva in braccio la sua bambina. Mamma e bimba stanno bene, ma visto quanto è successo poteva finire in bel altro modo.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza