Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Riva del Garda: papà francese separato porta la figlia in vacanza. La Polizia di Stato insieme all’Interpol sbrogliano una delicata situazione

Pubblicato

-


L’estate rappresenta, soprattutto per i bambini, il momento di massima felicità. Finisce la scuola, le giornate sono dettate dai giochi e dalla possibilità di stare tutto il giorno all’aperto.

Con il caldo arriva anche il momento delle vacanze con i genitori e sempre più spesso con uno solo dei due. Le famiglie, anche se separate o divorziate, si organizzano e decidono dove trascorrere, separatamente, con i figli le vacanze.

Spesso, però, durante le fasi della separazione o del divorzio, i genitori, in qualche modo, pongono divieti o vincoli alla circolazione dei minori e spesso queste limitazioni, a richiesta degli stessi genitori, vengono inserite nelle banche dati delle forze dell’ordine sia a livello nazionale che internazionale.

Pubblicità
Pubblicità

In questi casi può accadere che quando un genitore si recherà in una zona per la quale vige un divieto potrebbe essere fermato dagli Agenti e nei casi più gravi essere denunciato all’autorità giudiziaria.

Appare del tutto ovvio, che il corollario naturale potrà essere il rientro, volontario o coattivo, dei minori presso i luoghi ove era previsto il loro domicilio.

Spesso però, non vi è dolo nel comportamento di entrambi i genitori, perché o dimenticano o sottovalutano gli effetti dei vincoli che promanano dall’emissione dell’Ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Nascono così diversi problemi che devono affrontare le Forze dell’ordine legati proprio alla gestione delle circostanze, in contrapposizione alle ferree regole dettate dalle norme a cui devono attenersi.

Pubblicità
Pubblicità

Questo è il caso che si è presentato sabato mattina agli investigatori del Commissariato di P.S. di Riva del Garda. Un papà francese con la figlia si presenta in un noto albergo di Riva con l’idea di trascorrere alcuni giorni in riva al lago.

Deposita al reception sia la sua carta di identità che quella della figlia e, sereno, si avvia in camera. Il personale dell’albergo inserisce i dati al Web Alloggiati e, pochi attimi dopo, al Commissariato di P.S. di riva del Garda arriva la segnalazione, inserita da Interpol su richiesta della polizia francese, che quella bambina non poteva uscire dal suo territorio.

Gli Agenti, con la collaborazione del personale dell’Hotel, e con molta discrezione intervistano il papà spiegandoli la delicata questione.

L’uomo spiega che del viaggio era a conoscenza la moglie e che visto il disguido avrebbe certamente confermato l’accordo. Per tale motivo contatta, telefonicamente, la moglie che conferma l’autorizzazione.

Tale circostanza potrebbe apparire sufficiente se vi fosse stata certezza di chi vi fosse all’altro capo del telefono. Per tale motivo la donna invia a conferma, via email, copia della sua carta di identità. Tale soluzione non appare però sufficiente, considerato che chiunque avrebbe potuto inviare copia di un documento via email. Per tale motivo gli Agenti del Commissariato, pur cercando di trovare una soluzione che possa garantire la serenità alla bambina ed al padre, devono avere certezza che la persona che sta confermando il viaggio sia effettivamente la madre.

Tramite Interpol, gli investigatori si confrontano con la polizia francese che conferma che la procedura adottata dai genitori non garantisce l’autenticità delle dichiarazioni e che la mamma dovrà recarsi presso un Commissariato di Polizia in Francia per dichiarare, formalmente, che la bambina può trascorrere alcuni giorni con il padre fuori dallo Stato francese.

La madre però, non è nelle condizioni di andare presso una stazione di Polizia in giornata e rimanda il tutto al giorno dopo.

L’effetto di questo ulteriore imprevisto ricade direttamente sugli Agenti del Commissariato di Riva che si trovano nella precaria condizione di dover far rispettare un ordine di un giudice francese e nel contempo cercare di comprendere se le garanzie fornite dall’uomo e dalla presunta madre siano effettivamente veritiere.

Scegliere il rispetto tassativo della norma significherebbe, prelevare la bambina, con gli effetti che tutti possiamo immaginare, e portarla direttamente in Francia dalla madre o consegnarla alla frontiera di Ventimiglia alla Polizia francese. Gli Agenti viceversa scelgono, assumendosi la responsabilità, di attendere il nulla osta della polizia francese.

Il giorno dopo, grazie anche all’intervento dell’Interpol, giunge presso il Commissariato l’attesa autorizzazione.

«Questo episodio, commenta il vice Questore Salvatore Ascione, (foto) ci insegna due cose: la prima, che tutti vorremmo, è l’efficienza, la preparazione e la competenza del personale del Commissariato di P.S. di Riva del Garda; la seconda e che in qualche modo ci aspettiamo, la grande generosità e la capacità di assumersi responsabilità, oltre il proprio dovere, degli uomini e delle donne della Polizia di Stato».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]

Categorie

di tendenza